Immagine:Flag of Wales.svgDynasty  Anjou Plantagenet

 

Bild:Arms of Edward III of England.svg

http://www.ematologia.info/la_sindone_presso_federico_ii.ht

 

Geoffroy d'Anjou Plantagenet

 

 

 


 

  

           The last member of the Plantagenet is  Princess Yasmin   AVRIL  Buren  Hohenstaufen  Anjou Plantagenet

 descendant  from   Isabel Princess  of Walles d'Anjou Plantagenet and  Frederich II von Buren  Hohenstaufen (cadet Branches-House  :Lancaster,  House of York)

15/04/08 Isola di Dino: si chiamerà davvero Avalon?

www.federicostupormundi.it/.../ historia.htm

 

PRESS POINT- STAMPA-click here

 

http://www.hohenstaufen.org.uk/ilpiccolo.htm

WWW.HOHENSTAUFEN.ORG.UK

Avril  de Saint Genis Avril de Burey d' Anjou-ou Sancta propago Staufern Buren Hohenstaufen d' Anjou ou Plantagenet , Avril de Savoie

Aprilis, Scutum aureum, aquila ... nigra ... moniceps").

Capitello della Cappella Avril de Saint Genis Burey Anjou

E ....se fosse vivo Michelangelo di  Lei direbbe...

"Un uomo, una donna, anzi ,un Dio!" ...(Michelangelo)

Michelangelo  tale definiva la Principessa Vittoria  Colonna d'Avalos ,antenata  dei Principi Puoti -Colonna d'Avalos  d'Aragona  ,nonni  della   Principessa Yasmin (Alfonso  Gatto"Yasmin  non  cerca la Poesia , è la Poesia che  la  cerca"....)

H.I.R.H. Princess Yasmin   pronipote di FedericoVI Re di Sicilia  Hohenstaufen Plantagenet Avril de Saint Genis Burey Anjou,April of Bretagne, figlio di Federico II ed Isabella d'Inghilterra(Die Zeit der Staufer ) 

April Arms
April Arms
Rambona proprieta'   della pronipote dell'imperatrice Ageltrude, Princess Yasmin  von Hohenstaufen Avril de Burey Anjou  de Saint Genis April  of Niphi Nero'  Bretagne  Plantagenet Puoti Canmore 

 “la verità storica assurge a diritto soggettivo tutte le volte in cui la sua deformazione arrechi un danno patrimoniale se è conseguenza di un illecito civile, o un danno morale se è conseguenza di un illecito penale” (Cass. Sez.I, n.4383/68).

http://www.hohenstaufen.org.uk/dinastiabizantina.htm

http://en.wikipedia.org/wiki/Kingdom_of_Powys

Delle curtes come luoghi privati cui non era permesso l’accesso agli estranei parla già

l’Editto di Rotari (anno 643) (Codex Diplomaticus Cavensis I) ed un altro documento

longobardo del IX secolo riporta un elenco di ben 50 curtes appartenenti ad un Potone,

nipote di Radelgisio, principe di Benevento (Peregrinus, pag. 319).

I contenuti del citato Editto di Rotari sono difatti in grande prevalenza ancora agricoli e

solo tre articoli (il 39, 40 e 244) fanno menzione di “civitates”.

.

Banner of the Kingdom of Powys.
Banner of the Kingdom of Powys or Puoti Powis Castle (castle, Wales, United Kingdom)

Clamorosa rivelazione , dagli archivi benedettini longobardi della principessa Yasmin , pronipote di Re Poto, figlio di Re Adelchi! :l'abbate Poto di San Vincenzo al  Volturno,da!Paldo diviene il primo abate di San Vincenzo.Poto traduce Desiderio, il nome del nonno materno, Re Desiderio e di Poto , suo cugino, capostipite dei Puoti, figlio di Re Adelchi suo zio, fratello di Ermengarda!
Un libro sulla dinastia di re Desiderio svela la vera identita' dell'abbate Poto dell'Abbazia di San Vincenzo al Volturno :era figlio di Ermengarda e di Carlo Magno. Sfuggito giovanissimo al padre,che aveva ripudiato la madre Ermengarda, era salito su una nave con Re Adelchi , suo zio, ed il cugino Poto, figlio di Adelchi,e pochi parenti , alla volta di Costantinopoli.Ospitati da Irene di Bisanzio, fara' ritorno , dopo alcuni anni, con lo zio Adelchi e truppe bizantine, per riscattare la corona longobarda contro il padre Carlo Magno! Fatto prigioniero dai Franchi, , mentre volle scendere dalla nave per recuperare un flauto frigio di bosso, da cui era inseparabile , fu trascinato alla presenza del padre. Carlo Magno lo relego' a Castelvolturno ove fu nominato Abbate. Si rifiuto' di recitare salmi alla gloria di Carlo Magno e processato, ma l'imperatore , al cui cospetto fu condotto in catene, benche' non volesse prestare giuramento di fedelta' , gli risparmio' comunque la vita, perche' era suo figlio.Visse quasi prigioniero nella Abbazia ritenuta la piu' importante dell'epoca longobarda -carolingia . A Poto subentro'L'abbate Giosue' fratello della moglie di Ludovico il Pio!"Historia Potorum di Yasmin von Hohenstaufen ed Alke' spiega il mistero dell'abbate Poto dell'abbazia San Vincenzo al Volturno:Era figlio di Ermengarda e Carlo Magno!Documenti segreti del Vaticano custoditi negli Usa sull'abbazia gestita dagli ordini Benedettini del Connectiut , provano che La chiesa ufficiale italiana e' stata sempre reticente sull'identita' dell'abbate Poto , su cui fu costretto a tacere, persino Paolo Diacono, prigioniero di Carlo Magno:Il ripudio di Ermengarda ,ratificato dal Papa , era dunque nullo, in quanto esisteva la figliolanza
Da Historia Potorum di Yasmin von Hohenstaufen ed alke'

http://books.google.it/books?id=--EDAAAAYAAJ&pg=RA1-PA316&lpg=RA1-PA316&dq=abbate+potone&source=web&ots=8zXZhdMvJs&sig=Vdy2fNHmMEM9aR9n7pf9mzgKeQc&hl=it#PRA1-PA316,M1http://books.google.it/books?id=1aYKAAAAQAAJ&pg=PA351&lpg=PA351&dq=potone+cacone&source=web&ots=wUpOMmTtGJ&sig=a7K1zbB_jDV274A04X3xLKZCkpY&hl=it#PPP10,M1 Rambona 

 

http://utenti.lycos.it/abedizioni/sub3.htm

http://books.google.it/books?id=DpMEAAAAQAAJ&pg=PA46&lpg=PA46&dq=potone+cacone&source=web&ots=dGB0xIcPqZ&sig=m-BrjWpNVAkZ8WrmVPxq1YrpFBc&hl=it

 

PDF]

IL CONTE ANSELMO I: L’INVENZIONE DI UN CONTE CAROLINGIO

 

 

  

HOME

 

Queen Ageltrude , sis of King Poto(Puoti Dynasty) ,son  of King Adelchi, son of King Desiderio and Queen Ansa.

 

Queen Ageltrude  di Kathrin von Hohenstaufen 

Pièce teatrale di Princess Kahrin von Hohenstaufen  -Royal Theatre Queen Ageltrude 

  Rambona 

  

17. Allegro  de Hochstaden
Alegre de Hostade
Description :
De gueules, à l'aigle d'argent.
L'escu de gueules a l'aigle blanc, alemant.

heraldique  europeenne

Allegro  di Hochstaden (ramo dei Re Jagelloni , discendenti di Poto (Jovius Gaius Patricius 

Romanorum che a Bisanzio ,con il padre Adelchi ,muto' nome  in Teodatis Flavius

 di Castrum Komne  o Comneno , da cui Flavius Comnenus 

I Puoti Allegro sono connessi ai principi Carafa Caracciolo-Colonna )

217. Allegro  de Hochstaden
Alegre de Hostade
Description :
De gueules, à l'aigle d'argent.
L'escu de gueules a l'aigle blanc, alemant.

heraldique  europeenne

Allegro  di Hochstaden (ramo dei Re Jagelloni , discendenti di Poto (Jovius Gaius Patricius 

Romanorum che a Bisanzio ,con il padre Adelchi ,muto' nome  in Teodatis Flavius

 di Castrum Komne  o Comneno , da cui Flavius Comnenus 

I Puoti Allegro sono connessi ai principi Carafa Caracciolo-Colonna )

 SPECIALE PASQUA  2008 Cappella Avril de Saint Genis Burey Anjou Hohenstaufen Plantagenet-

 

 

http://www.federicostupormundi.it/

 

http://www.hohenstaufen.org.uk/mausoleo_di_gallia_placidia.htm

( vista  parziale delle Bende di Cristo  (in orizzontale, in basso a sinistra il volto) scoperte dalla Principessa Kathryn Yasmin von Hohenstaufen, con le reliquie del Golgota neli archivi di famiglia )

SPECIALE    Primavera 2008- BENDE di CRISTO-della Dinastia Avril de Burey Anjou Hohenstaufen Plantagenet Putiatin  di Odessa Macedonio von Bisanzio-Le Bende sono di Garza e furono  cucite a mano dallo stesso Imperatore Federico II

(Stupor Mundi , chiamo' le Bende di Cristo"Rosa Fronzuta")

________________

Santa Propago Avril de Saint Genis -Sancta Propago  Veiblingensium

Staufer Friius -Staoperfriiuss Saint Genis 

217. Allegro  de Hochstaden
Alegre de Hostade
Description :
De gueules, à l'aigle d'argent.
L'escu de gueules a l'aigle blanc, alemant.

heraldique  europeenne

Allegro  di Hochstaden (ramo dei Re Jagelloni , discendenti di Poto (Jovius Gaius Patricius 

Romanorum che a Bisanzio ,con il padre Adelchi ,muto' nome  in Teodatis Flavius

 di Castrum Komne  o Comneno , da cui Flavius Comnenus 

I Puoti Allegro sono connessi ai principi Carafa Caracciolo-Colonna )

  • CAPITELLO dell'Abbazia Avril  de Saint Genis la Fontaine-Staufer Freius- Avril de Saint Genis Saintonge-

    Dei Tre Leoni Svevi rimane solo uno (Federico Figlio di Federico II ed Isabella d'Inghilterra). Leone a Lutto= Arma parlante; la lingua e le zampe insanguinate ricordano l'eccidio di Corradino. La medesima peculiarià la ritroviamo nell'Arma di Svevia attualmente: Tre Leoni a lutto con lingua e Zampe insanguinate. Tale Arma è adottata anche dagli attuali Re del Wurtenberg.

     

    Avril  de Saint Genis Avril de Burey d' Anjou-ou Sancta propago

     Staufern Buren Hohenstaufen d' Anjou ou Plantagenetet de Savoie

    ("Scutum aureum, aquila ... nigra ... moniceps").

      2008-Cappella Avril de Saint Genis Apvril de Savoie mostra Bende di Cristo 

     

     

  • .Vien detto Capitello "dell'Abbate in Processione." Trattasi dell'abbate Guilleime  Avril  Saint Genis   Burey Anjou des Chanoines (Hohenstaufen Plantagenet ) custode della Sindone e delle Bende di Cristo. Il Telo che espone reca  una coppa con otto rombi.L'Otto è simbolo dell'infinito ed e' attributo del Signore .Il rombo ,indica il  tuono, altro attributo del Signore.Non a caso la Dinastia Beinstein vien detta D'Effrayer , del Fragore o di Freya, Venere , ovvero Veib, Avril.

    WWW.HOHENSTAUFEN.ORG.UK

    (particolare del volto di Cristo)http://www.federicostupormundi.it/bendepressofederico.htm

                                                                                                 siti amatoriali 

    Sigillo  Principi Avril de Burey Anjou 

    Hohenstaufen Plantagenet 

                                                                                                       " Stupormundi-Enclos" DIE ZEIT DER STAUFER-DIE ZEIT DER STAUFER-

    www.geocities.com/k_hohenstaufenhttp://www.federicostupormundi.it/i

    www.geocities.com/f_hohenzollern

    www.ematologia.info

    http://www.utenti.lycos.it/fridericus/


    http://www.utenti.lycos.it/FEDERICOSTUPORMUNDI/

    MAISON IMPERIALE HOHENSTAUFEN.

    www.geocities.com/ k_hohenstaufen/Avril.html

    Genealogy  of H.I.R.H Princess Yasmin von Hohenstaufen Avril de Burey Anjou Plantagenet Puoti Canmore 

    "Dopo giorni di lotte...verra' l'imperatore  Stupor Mundi...

    copryright © 1994-2002

     Encyclopædia Britannica, Inc.


    Sources Encylopedia Britannica 2002, Expanded ion DVD

    The Hohenstaufen were a dynasty of Kings of Germany, many of whom were also crowned Holy Roman Emperor and Dukes of Swabia. The proper name, taken from their castle in Swabia, is Staufen.

    When the last member of the Salian dynasty, Henry V, Holy Roman Emperor, died without an heir there was controversy about the succession. Frederick and Conrad, the two current male Staufens, were grandsons of Henry III, Holy Roman Emperor and nephews of Henry V. After the death of the intervening king and emperor Lothar III of Supplinburg, in 1137, Conrad became Conrad III of Germany.

    Contents

    Members of the Hohenstaufen family

     

    Holy Roman Emperors and Kings of Germany

    The last ruling Hohenstaufen, Conrad IV, was never crowned emperor. After a 20 year period the first Habsburg was elected king.

     

    Dukes of Swabia

    Note: Some of the following dukes are already listed above as German Kings

    See also: Dukes of Swabia family tree

     

    See also


    also called Staufer Dynasty,

    German dynasty that ruled the Holy Roman Empire from 1138 to 1208 and from 1212 to 1254. The founder of the line was the count Friedrich (died 1105), who built Staufen Castle in the Swabian Jura Mountains and was rewarded for his fidelity to Emperor Heinrich IV. (1050-1106) by being appointed duke of Swabia as Friedrich I in 1079. He later married Heinrich's daughter Agnes. His two sons, Friedrich II, duke of Swabia, and Konrad, were the heirs of their uncle, Emperor Heinrich V. (1086-1125), who died childless in 1125. After the interim reign of the Saxon Lothair III. (1075-1137), Konrad became German king and Holy Roman emperor as Konrad III. (1093-1152) in 1138. Subsequent Hohenstaufen rulers were Friedrich I. Barbarossa (1123-1190) (Holy Roman emperor 1155?90), Heinrich VI. (1165-1197) (Holy Roman emperor 1191?97), Philip of Swabia (king 1198? 1208), Friedrich II. (1194-1250) (king, 1212?50, emperor 1220?50), and Conrad IV (king 1237?54). The Hohenstaufen, especially Friedrich I and Friedrich II, continued the struggle with the papacy that began under their Salian predecessors, and were active in Italian affairs.

    The Last Empress of imperial dynasty Avril von Hohenstaufen Burey Anjou Plantagenet is H.I.R.H. Princess Yasmine Aprile von Hohenstaufen Puoti (1946 Chateau Princes Puoti Palais Puoti- Villa di Briano)

    Copyright © 1994-2002 Encyclopædia Britannica, Inc.


    Sources Encylopedia Britannica 2002, Expanded ion DVD


    Figli di Federico II ed Isabella d'Inghilterra, Margareth, Carlotto 
    Enrico, Federico,Kind. (Die Zeit der Staufer-Stuttgart Museum)

    Abery o  Abry, Abril , Aprile (Aper  -o Bor (bouron  ou buren , beuren , burey)  cinghiale totem di Venere o Aphros apros-Aprile  s'-twith -ovvero ring - cerchio, rotonda , enclos anello  vedi -Avril de l'Enclos- o betilo , onfalos , ovvero Graal , quindi  Stirpe Sacra o Saint Genis, Santa Progenie, or Sancta Propago Avril  (armoriali di Bretagne )-Fruh , in Tedesco, Friius in provenzale, Ex Freya in latino 

    Sources Encylopedia Britannica 2002, Expanded ion DVD

    L'origine du nom « Avrillé » ou Avril ou Aubry , Abery  , berceau  de la famille  Staufer  et  d'Anjou.

    Avant toutes choses, il est intéressant de noter les différentes évolutions du nom de l'actuelle commune pour mieux en saisir l'histoire. Dans l'antiquité « Aprilis » était le nom  Gentis Potitiae  romain et, par extention, le nom de ses villas. Des traces visibles du ciel laisseraient croire qu'il en possedait une au bas de la Perriere. Ce serait l'origine du nom « Staufer  ou Veibil ,Avrillé ».

    Note : « Aprilis » aurait aussi donné naissance à des noms d'autres villes comme Aurillac ou Orly.

    De Aprilis, le nom du site passe à « Avrilleium » au XII</span><small><sup>e siècle, puis « Auvrille » et « Avrilleio » au cours du XIII<small><sup>e siècle, avant de devenir « Apvrille » aux XVI<small><sup>e et XVII<small><sup>e siècles. Le nom actuel d'« Avrillé » ne sera fixé qu'au XVIII<small><sup>e siècle.

     Avril  de Burey Anjou :Anjou, Staufer  :Ecartelé, d’azur, à trois fleurs de lis d’or

     Avril Castle  or Aberycastle(Galles)

    Castello Aprile
    Linea di Frederich Avril(Abery) de Burey
    d'Anjou Hohenstaufen Plantagenet.of  Avril  de l'Enclos Aberystwith  of Wales (AvrilCastle)

    Federico II Imperatore 1194-1250
    sposa Isabella d'Anjou Plantagenet  , principessa del Galles-1214-1241
    *
    Federico Avril de Burey d'Anjou de Saint Genis Saintonge de Niphi Nerò Avril d'Imavrincour de Masquinade Weiblinghen Hohenstaufen Plantagenet 1240-1286
    sposa Elisabetta d'Austria
    *
    Enrico di Hohenstaufen Avril de Burey d'Anjou (1285-1355)
    sposa Maria d'Asburgo
    *
    Aimericus Federico Enrico (1315-1380)
    sposa Elisabetta von Saxen
    *
    Federico Enrico
    sposa Elisabetta d'Austria (1347-1412)
    *
    Aimericus Enrich Thomas (182-1445)
    sposa Agnese di Zollern Hohenberg "Hohenzollern"
    *
    Aimerian Joseph (1432-1502)
    sposa Ismene (Jasemine) Esterhazy
    *
    Thomas Vincent (1457-1502)
    sposa Ira Troubetzkoy
    *
    Armand (1478-1548)
    sposa Elisabeth von Holzhappel
    *
    William (1502-1580)
    sposa Iolanda Lascaris Jagellone
    *
    Gripho Carolus Thomas (1535-1596)
    sposa Irene Paleologos Comneno
    *
    Joseph Aymericus (1567-1600)
    sposa Irene von Zringen
    *
    Karl Brian (1589-1669)
    sposa Kristine von Cossuoen
    *
    Karl Brian (1589-1669)
    sposa Alexandra Jagelloni
    *
    Ernest Karl John (1614-1694)
    sposa Katharina di Pomerania
    *
    Federico Guglielmo Aimar (1642-1719)
    sposa Margherita von Leyssel
    *
    Maximillian Aimericus (1670-1749)
    sposa Alexandra Ira Youssupova Zollerin Hohenberg
    *
    Aimericus (1700-1765)
    sposa Ester Putiatina Dolgurukij
    *
    Johan Brian (1729-1789)
    sposa Katharina von Oldenburg
    *
    Aimer William (1759-1803)
    sposa Maria von Hannover
    *
    Fridericus Thomas (178-1854)
    sposa Alexandra Hohenzollern
    *
    Ernest Johan (1807-1833)
    sposa Maria Oldenburg Dolgorukij
    *
    Joseph Armand Heinz (1826-1858)
    sposa Katharina Yusupova
    *
    Aimericus Thomas Henzio (1845-1873)
    sposa Elviria (detta Elpis o Elvis) Hohenzollern Yussupova
    *
    Vincent Heinz Konrad Brian (italianizzato da Lady Julie von Schwaben e Re Vittorio Emanuele 1873)
    sposa Giovanna Puoti von Bisanzio und von CastelloPoto
    *
    Giuseppe (1911-1985)
    sposa Philomene Allegro d'Alegre de Hochstaden de Hostade Puoti Isenburg de Tourzell Bourbon

    Prole:Dinastia Hohenstaufen Macedonio Aprile di Buren Anjou Plantagenet Puoti
    1)Giovanna  sposa il principe  ing Roberto Macedonio, duca  di Grottolella, marchese di Ruggiano, Oliveto Citra, Capriglia e Tortora  Nisida  Grotteria Locri  Foligno e barone di Poligori in Calabria

    Dinastia Hohenstaufen Veruli Saxe Coburgo Gotha

     

     Macedoniohttp://www.hohenstaufen.org.uk/mausoleo_di_gallia_placidia.htm

     

    2)Rosemarie sposa il principe arch .E.Alaric Veruli Saxe Coburgo Gotha ,ed in seconde nozze il  principe duca dr. Vincenzo Macedonio di Grottolella , Ruggiano , Nisida ecc 

     

    Dinastia Hohenstaufen Hohenzollern Aprile di Buren Anjou Plantagenet Puoti
    3)Yasmin Gelsomina Elisabetta
    ved. prinz M.D. Federico Ernest von Turingia
    Zolerin Hohenberg Hohenzollern
    *
    M.d.Kathrin Ira Yasmine von Hohenstaufen Avril de Burey d'Anjou Puoti und von Hohenzollern;

     Dott.Albert Federico George; Burchard Frederich; Sybilla Hohenzollern Avril de Burey d'Anjou
    Hohenstaufen Puoti di Bisanzio

    Della Rosa Fronzuta saro' Pellegrino  Pièce  Teatrale di Princess Yasmin von Hohenstaufen -Dramma  -durata  h. 1,40  -versione  inglese musiche  di Prinzessin  Kathrin  von Hohenstaufen  Regista  Lord William  di Beaufort , scenografia  Duchessa Rosemarie Macedonio  .La  versione  italiana   e' stata curata  dal teatro  sperimentale  Aikot 27 -dei Bardi-  Regista -attore Sir  Vincent  di Bonaventura  

    http://www.youtube.com/watch?v=NjTV8stBBjY&feature=related

    http://www.youtube.com/watch?v=c6c6SkWnpXI&feature=related

    Della Rosa  Fronzuta  Saro' Pellegrino  di Yasmin von Hohenstaufen (Federico  II ,il giorno dell'apertura della sua tomba , svela  le modalita' della sua morte ed i misteri della sua vita.La Rosa Fronzuta allude alle Bende di Cristo e alla sindone  che appartenevano, unitamente alle reliquie del Golgota  agli Hohenstaufen, ereditate dalla Principessa Yasmin  che le ha rinvenute celate  in Cappelle di famiglia  ) 

    Manfredi si appresta  al funerale , dopo il parricidio

    YouTube - Federico II. Della Rosa Fronzuta sarò Pellegrino 2

    di Yasmin von Hohenstaufen. Il risveglio di Federico II, nel ...
    1 min 15 sec -

    Classificato con 0,0 su 5,0


    www.youtube.com/watch?v=X1Kel8VMYQU&feature=related

    La principessa Yasmin  discende  altresi' dagli antichi Re Caractago  Canmore ,  Costantino,  imperatori Valentiniani, Gallia Placidia,Teodolinda , Re Desiderio , Carlo Magno,attraverso Re Poto , capostipite dei Principi Puoti ,fratello ed erede dell'imperatrice Ageltrude , figlio di Re Adelchi e di Gisla, sorella di Carlo Magno .Attraverso la Regina Ansa, madre di Adelchi,  dagli antichi Re  Taumaturghi del Galles.Re Poto sposo' Hildegard Adela figlia di Carlo Magno .

    Secondo alcune tradizioni la dinastia bizantina dei Puoti, era di origine merovingia, erano detti  DesPoti, ovvero Despota o “Desposini” erano familiari di Gesù, discendenti di Davide, detti anche Alkè ovvero attributo del Signore, da “Pietra Potente”, o “Pietra del Signore”. Lo stemma dei Puoti è quello di Davide, un leone rampante verso un braccio le cui dita imitano la bocca del serpente, per evocare il simbolo taumaturgico del farmaco. Erano detti anche “Terapeuti”. L’arma parlante dichiara che la Scienza taumaturgica è il vero potere.

    curriculum  tratto da "Ipermanagement e Leadership".

    Ratifica 

    Tribunale Civile Roma

    primo grado , sentenza 4701/92 Corte Appello sez lavoro Roma  e ratifica sentenza Cassazione  Lav. 6160 /95  

     dal volume  "Donna Top Manager"

      Suprema Corte di Cassazione ed. Brumar 

    (il Collegio dei Giudici recita unanimamente nei tre gradi :" la top Manager prof Aprile von Hohenstaufen Puoti  ha esercitato  cariche elevatissime e prestigiose con i vertici politici finanziari internazionali e le sue scelte  erano operative e determinanti per il destino di  multinazionale top nel mondo ;proprio le modalita' dei contatti ad altissimo livello erano esse medesime  decisioni strategiche  di cui  la   General Manager e Presidente  Aprile  von Hohenstaufen Puoti , member CBB, si assumeva la responsabilita' , in piena autonomia. La sua attivita', e' stata di un vero e proprio Capo di Stato"...)

    La prof dr master b.a.  ,giornalista , Yasmin Gelsomina  Aprile di Buren Hohenstaufen Plantagenet  (ou Avril de Buren  ou Avril de Burey Anjou Plantagenet  ou Avril de Saint Genis Hohenstaufen) Puoti Comneno di Poti Paleologo Canmore und von Hohenzollern ,giovanissima , dopo aver conseguito tre lauree presso l'universita' Federico II,fondata dal suo illustre Avo ,e varie specializzazioni alla Lega dell'Edera e alla Sorbonne,è stata menzionata General Manager  Presidente di multinazionali Usa,tra cui Selezione dal Reader's Digest, per oltre dieci anni.E' apparsa prima  tra  i  Top managers internazionali, nelle classifiche "Fortune ".Nel maggio 78 , nella classifica Top Managers  del The Economist e di  Uomini Leaders nell'Economico della Stampa, accanto a Cesare Romiti e Gianni Agnelli, ecc.. Docente Universitaria in Usa di Strategia della Leadership ed Evolutionary Management.

    Columnist La Stampa -L'Economico-Tuttoscuola-Prospettive nel Mondo-Globo;giornalista Rai-NBC. Euromanager F.I.P.P.-F.A.E.P.-A.I.E.(pseudonimo giornalistico Yasmine Aprile  o Yasmine  Puoti  ed altri )Presidente Free Press Association , General Manager  , Member del CBB accanto al Conte Brandolino Brandolini d'Adda e  al Conte Edoardo  Lucheschi. E' stata General Manager e Presidente internazionale del  Reader's Digest, della cui rivista italiana era direttore la  giornalista Ludina Barzini. Presidente Comitato Internazionale ONU Diritti Umani.Presidente Ucle-Ucert. Psicanalista,cultrice di Neuroscienze,Psicopedagogista  dei disabili mentali,Presidente dell'International  Criminology Association, psicopatologa, Scienziata ,epistemologa ,semiologa,glottologa,Germanista, autrice di saggi  ,storico medievale ed egittologa,archeologa,drammaturgo, Presidente Meeting of Muses, pianista, pittrice, poliglotta.E' specializzata in Storia dell'Arte Archeologia, Lingue antiche , filologia .Ha insegnato presso licei classici (tra cui  Berchet di Mi.) Latino- Greco -Filosofia-Storia-Cultrice  di lingue antiche  presso la Federico II, e' specializzata in scienza della comunicazione.Ha frequentato corsi di specializzazione  in psicologia clinica alla Sorbonne  e di Psicologia motivazionale.Ha curato corsi e master b.a. presso le universita' della Lega dell'Edera(USA),Ha redatto il codice etico delle multinazionali e l'identikit  del top Manager .

    Presidente di Globe Theatre , e' direttore  della Rivista Ottagono .

    "Non e' piu' tempo di managers, scrive princess Yasmin, ma di leadership nelle organizzazioni .La leadership dev'essere mestiere di fede , esige una professione una coerenza vissuta , testimonianza , creativita' , lungimiranza , sacrificio, martirio.Come tanti eroi della fede cristiana  ci hanno insegnato.Ma il leader carismatico non e' prodotto dalla chioccia tecnolocratica o pulcino del Grande fratello . Il carisma e' qualcosa di preesistente  che nulla ha da spartire con i pollai istituzionalizzati. Si tratta di scoprire la sacralita' del potere E' un po' la differenza tra talento e genio. il talento e' cio' che si possiede ...il genio e' cio che ci posssiede "....

    http://www.federicostupormundi.it/yasmin/biografia.htm

    http://www.geocities.com/f_hohenzollern/index.html

    http://www.geocities.com/k_hohenstaufen/criminologia.html

    "Esiste un distinguo , afferma , tra i principali profili manageriali, dotati di capacita' di know-now (conoscenza)dell'intero sistema e quindi di rilevanza strategica per l'intera organizzazione :solo ai top managers devono essere affidate  le decisioni strategiche , ai secondi  spettano le decisioni tattiche operative , ai lowers managers spetta invece l'esecuzione pratica"

    Presidente Gran Magistero De Arte Venandi Cum Avibus . Presidente di Free Press Association e Comitato Internazionale diritti Umani. Presidente Ute (Unione Televisioni Europee)La Principessa  Yasmin,doppia cittadinanza,vedova Hohenzollern von  Schwaben Hohenstaufen, ha ricevuto inoltre cittadinanze onorarie   in Germania,nel Regno Unito,e nei  siti Federiciani , tra cui  Roseto Capo Spulico, Rocca Imperiale, San Marco Argentano, Torremaggiore, Mel, San Nicola Arcella, Saracinesco, ecc..-



     http://www.did-you-mean.com/Hohenstaufen.ht

    pad


    Description :
    De gueules, à l'aigle d'argent.
    L'escu de gueules a l'aigle blanc, alemant.

    heraldique  europeenne

    Allegro  di Hochstaden (ramo dei Re Jagelloni , discendenti di Poto (Jovius Gaius Patricius 

    Romanorum che a Bisanzio ,con il padre Adelchi ,muto' nome  in Teodatis Flavius

     di Castrum Komne  o Comneno , da cui Flavius Comnenus 

    I Puoti Allegro sono connessi ai principi Carafa Caracciolo-Colonna )

    217. Allegro  de Hochstaden
    Alegre de Hostade
    Description :
    De gueules, à l'aigle d'argent.
    L'escu de gueules a l'aigle blanc, alemant.

    heraldique  europeenne

    Allegro  di Hochstaden (ramo dei Re Jagelloni , discendenti di Poto (Jovius Gaius Patricius 

    Romanorum che a Bisanzio ,con il padre Adelchi ,muto' nome  in Teodatis Flavius

     di Castrum Komne  o Comneno , da cui Flavius Comnenus 

    I Puoti Allegro sono connessi ai principi Carafa Caracciolo-Colonna )

     SPECIALE PASQUA  2008 Cappella Avril de Saint Genis Burey Anjou Hohenstaufen Plantagenet-

     

     

    http://www.federicostupormundi.it/

     

    http://www.hohenstaufen.org.uk/mausoleo_di_gallia_placidia.htm

    ( vista  parziale delle Bende di Cristo  (in orizzontale, in basso a sinistra il volto) scoperte dalla Principessa Kathryn Yasmin von Hohenstaufen, con le reliquie del Golgota neli archivi di famiglia )

    SPECIALE    Primavera 2008- BENDE di CRISTO-della Dinastia Avril de Burey Anjou Hohenstaufen Plantagenet Putiatin  di Odessa Macedonio von Bisanzio-Le Bende sono di Garza e furono  cucite a mano dallo stesso Imperatore Federico II

    (Stupor Mundi , chiamo' le Bende di Cristo"Rosa Fronzuta")

    ________________

    Santa Propago Avril de Saint Genis -Sancta Propago  Veiblingensium

    Staufer Friius -Staoperfriiuss Saint Genis 

    217. Allegro  de Hochstaden
    Alegre de Hostade
    Description :
    De gueules, à l'aigle d'argent.
    L'escu de gueules a l'aigle blanc, alemant.

    heraldique  europeenne

    Allegro  di Hochstaden (ramo dei Re Jagelloni , discendenti di Poto (Jovius Gaius Patricius 

    Romanorum che a Bisanzio ,con il padre Adelchi ,muto' nome  in Teodatis Flavius

     di Castrum Komne  o Comneno , da cui Flavius Comnenus 

    I Puoti Allegro sono connessi ai principi Carafa Caracciolo-Colonna )

  • CAPITELLO dell'Abbazia Avril  de Saint Genis la Fontaine-Staufer Freius- Avril de Saint Genis Saintonge-

    Dei Tre Leoni Svevi rimane solo uno (Federico Figlio di Federico II ed Isabella d'Inghilterra). Leone a Lutto= Arma parlante; la lingua e le zampe insanguinate ricordano l'eccidio di Corradino. La medesima peculiarià la ritroviamo nell'Arma di Svevia attualmente: Tre Leoni a lutto con lingua e Zampe insanguinate. Tale Arma è adottata anche dagli attuali Re del Wurtenberg.

    Avril  de Saint Genis Avril de Burey d' Anjou-ou Sancta propago

     Staufern Buren Hohenstaufen d' Anjou ou Plantagenetet de Savoie

    ("Scutum aureum, aquila ... nigra ... moniceps").

      2008-Cappella Avril de Saint Genis Apvril de Savoie mostra Bende di Cristo 

     

     

  • .Vien detto Capitello "dell'Abbate in Processione." Trattasi dell'abbate Guilleime  Avril  Saint Genis   Burey Anjou des Chanoines (Hohenstaufen Plantagenet ) custode della Sindone e delle Bende di Cristo. Il Telo che espone reca  una coppa con otto rombi.L'Otto è simbolo dell'infinito ed e' attributo del Signore .Il rombo ,indica il  tuono, altro attributo del Signore.Non a caso la Dinastia Beinstein vien detta D'Effrayer , del Fragore o di Freya, Venere , ovvero Veib, Avril.

    WWW.HOHENSTAUFEN.ORG.UK

    (particolare del volto di Cristo)http://www.federicostupormundi.it/bendepressofederico.htm

                                                                                                 siti amatoriali 

    Sigillo  Principi Avril de Burey Anjou 

    Hohenstaufen Plantagenet 

                                                                                                       " Stupormundi-Enclos" DIE ZEIT DER STAUFER-DIE ZEIT DER STAUFER-

    www.geocities.com/k_hohenstaufenhttp://www.federicostupormundi.it/i

    www.geocities.com/f_hohenzollern

    www.ematologia.info

    http://www.utenti.lycos.it/fridericus/


    http://www.utenti.lycos.it/FEDERICOSTUPORMUNDI/

    MAISON IMPERIALE HOHENSTAUFEN.

    www.geocities.com/ k_hohenstaufen/Avril.html

    Genealogy  of H.I.R.H Princess Yasmin von Hohenstaufen Avril de Burey Anjou Plantagenet Puoti Canmore 

    "Dopo giorni di lotte...verra' l'imperatore  Stupor Mundi...

    copryright © 1994-2002

     Encyclopædia Britannica, Inc.


    Sources Encylopedia Britannica 2002, Expanded ion DVD

    The Hohenstaufen were a dynasty of Kings of Germany, many of whom were also crowned Holy Roman Emperor and Dukes of Swabia. The proper name, taken from their castle in Swabia, is Staufen.

    When the last member of the Salian dynasty, Henry V, Holy Roman Emperor, died without an heir there was controversy about the succession. Frederick and Conrad, the two current male Staufens, were grandsons of Henry III, Holy Roman Emperor and nephews of Henry V. After the death of the intervening king and emperor Lothar III of Supplinburg, in 1137, Conrad became Conrad III of Germany.

    Contents

    Members of the Hohenstaufen family

     

    Holy Roman Emperors and Kings of Germany

    The last ruling Hohenstaufen, Conrad IV, was never crowned emperor. After a 20 year period the first Habsburg was elected king.

     

    Dukes of Swabia

    Note: Some of the following dukes are already listed above as German Kings

    See also: Dukes of Swabia family tree

     

    See also


    also called Staufer Dynasty,

    German dynasty that ruled the Holy Roman Empire from 1138 to 1208 and from 1212 to 1254. The founder of the line was the count Friedrich (died 1105), who built Staufen Castle in the Swabian Jura Mountains and was rewarded for his fidelity to Emperor Heinrich IV. (1050-1106) by being appointed duke of Swabia as Friedrich I in 1079. He later married Heinrich's daughter Agnes. His two sons, Friedrich II, duke of Swabia, and Konrad, were the heirs of their uncle, Emperor Heinrich V. (1086-1125), who died childless in 1125. After the interim reign of the Saxon Lothair III. (1075-1137), Konrad became German king and Holy Roman emperor as Konrad III. (1093-1152) in 1138. Subsequent Hohenstaufen rulers were Friedrich I. Barbarossa (1123-1190) (Holy Roman emperor 1155?90), Heinrich VI. (1165-1197) (Holy Roman emperor 1191?97), Philip of Swabia (king 1198? 1208), Friedrich II. (1194-1250) (king, 1212?50, emperor 1220?50), and Conrad IV (king 1237?54). The Hohenstaufen, especially Friedrich I and Friedrich II, continued the struggle with the papacy that began under their Salian predecessors, and were active in Italian affairs.

    The Last Empress of imperial dynasty Avril von Hohenstaufen Burey Anjou Plantagenet is H.I.R.H. Princess Yasmine Aprile von Hohenstaufen Puoti (1946 Chateau Princes Puoti Palais Puoti- Villa di Briano)

    Copyright © 1994-2002 Encyclopædia Britannica, Inc.


    Sources Encylopedia Britannica 2002, Expanded ion DVD


    Figli di Federico II ed Isabella d'Inghilterra, Margareth, Carlotto 
    Enrico, Federico,Kind. (Die Zeit der Staufer-Stuttgart Museum)

    Abery o  Abry, Abril , Aprile (Aper  -o Bor (bouron  ou buren , beuren , burey)  cinghiale totem di Venere o Aphros apros-Aprile  s'-twith -ovvero ring - cerchio, rotonda , enclos anello  vedi -Avril de l'Enclos- o betilo , onfalos , ovvero Graal , quindi  Stirpe Sacra o Saint Genis, Santa Progenie, or Sancta Propago Avril  (armoriali di Bretagne )-Fruh , in Tedesco, Friius in provenzale, Ex Freya in latino 

    Sources Encylopedia Britannica 2002, Expanded ion DVD

    L'origine du nom « Avrillé » ou Avril ou Aubry , Abery  , berceau  de la famille  Staufer  et  d'Anjou.

    Avant toutes choses, il est intéressant de noter les différentes évolutions du nom de l'actuelle commune pour mieux en saisir l'histoire. Dans l'antiquité « Aprilis » était le nom  Gentis Potitiae  romain et, par extention, le nom de ses villas. Des traces visibles du ciel laisseraient croire qu'il en possedait une au bas de la Perriere. Ce serait l'origine du nom « Staufer  ou Veibil ,Avrillé ».

    Note : « Aprilis » aurait aussi donné naissance à des noms d'autres villes comme Aurillac ou Orly.

    De Aprilis, le nom du site passe à « Avrilleium » au XII</span><small><sup>e siècle, puis « Auvrille » et « Avrilleio » au cours du XIII<small><sup>e siècle, avant de devenir « Apvrille » aux XVI<small><sup>e et XVII<small><sup>e siècles. Le nom actuel d'« Avrillé » ne sera fixé qu'au XVIII<small><sup>e siècle.

     Avril  de Burey Anjou :Anjou, Staufer  :Ecartelé, d’azur, à trois fleurs de lis d’or

     Avril Castle  or Aberycastle(Galles)

    Castello Aprile
    Linea di Frederich Avril(Abery) de Burey
    d'Anjou Hohenstaufen Plantagenet.of  Avril  de l'Enclos Aberystwith  of Wales (AvrilCastle)

    Federico II Imperatore 1194-1250
    sposa Isabella d'Anjou Plantagenet  , principessa del Galles-1214-1241
    *
    Federico Avril de Burey d'Anjou de Saint Genis Saintonge de Niphi Nerò Avril d'Imavrincour de Masquinade Weiblinghen Hohenstaufen Plantagenet 1240-1286
    sposa Elisabetta d'Austria
    *
    Enrico di Hohenstaufen Avril de Burey d'Anjou (1285-1355)
    sposa Maria d'Asburgo
    *
    Aimericus Federico Enrico (1315-1380)
    sposa Elisabetta von Saxen
    *
    Federico Enrico
    sposa Elisabetta d'Austria (1347-1412)
    *
    Aimericus Enrich Thomas (182-1445)
    sposa Agnese di Zollern Hohenberg "Hohenzollern"
    *
    Aimerian Joseph (1432-1502)
    sposa Ismene (Jasemine) Esterhazy
    *
    Thomas Vincent (1457-1502)
    sposa Ira Troubetzkoy
    *
    Armand (1478-1548)
    sposa Elisabeth von Holzhappel
    *
    William (1502-1580)
    sposa Iolanda Lascaris Jagellone
    *
    Gripho Carolus Thomas (1535-1596)
    sposa Irene Paleologos Comneno
    *
    Joseph Aymericus (1567-1600)
    sposa Irene von Zringen
    *
    Karl Brian (1589-1669)
    sposa Kristine von Cossuoen
    *
    Karl Brian (1589-1669)
    sposa Alexandra Jagelloni
    *
    Ernest Karl John (1614-1694)
    sposa Katharina di Pomerania
    *
    Federico Guglielmo Aimar (1642-1719)
    sposa Margherita von Leyssel
    *
    Maximillian Aimericus (1670-1749)
    sposa Alexandra Ira Youssupova Zollerin Hohenberg
    *
    Aimericus (1700-1765)
    sposa Ester Putiatina Dolgurukij
    *
    Johan Brian (1729-1789)
    sposa Katharina von Oldenburg
    *
    Aimer William (1759-1803)
    sposa Maria von Hannover
    *
    Fridericus Thomas (178-1854)
    sposa Alexandra Hohenzollern
    *
    Ernest Johan (1807-1833)
    sposa Maria Oldenburg Dolgorukij
    *
    Joseph Armand Heinz (1826-1858)
    sposa Katharina Yusupova
    *
    Aimericus Thomas Henzio (1845-1873)
    sposa Elviria (detta Elpis o Elvis) Hohenzollern Yussupova
    *
    Vincent Heinz Konrad Brian (italianizzato da Lady Julie von Schwaben e Re Vittorio Emanuele 1873)
    sposa Giovanna Puoti von Bisanzio und von CastelloPoto
    *
    Giuseppe (1911-1985)
    sposa Philomene Allegro d'Alegre de Hochstaden de Hostade Puoti Isenburg de Tourzell Bourbon

    Prole:Dinastia Hohenstaufen Macedonio Aprile di Buren Anjou Plantagenet Puoti
    1)Giovanna  sposa il principe  ing Roberto Macedonio, duca  di Grottolella, marchese di Ruggiano, Oliveto Citra, Capriglia e Tortora  Nisida  Grotteria Locri  Foligno e barone di Poligori in Calabria

    Dinastia Hohenstaufen Veruli Saxe Coburgo Gotha

     

     Macedoniohttp://www.hohenstaufen.org.uk/mausoleo_di_gallia_placidia.htm

     

    2)Rosemarie sposa il principe arch .E.Alaric Veruli Saxe Coburgo Gotha ,ed in seconde nozze il  principe duca dr. Vincenzo Macedonio di Grottolella , Ruggiano , Nisida ecc 

     

    Dinastia Hohenstaufen Hohenzollern Aprile di Buren Anjou Plantagenet Puoti
    3)Yasmin Gelsomina Elisabetta
    ved. prinz M.D. Federico Ernest von Turingia
    Zolerin Hohenberg Hohenzollern
    *
    M.d.Kathrin Ira Yasmine von Hohenstaufen Avril de Burey d'Anjou Puoti und von Hohenzollern;

     Dott.Albert Federico George; Burchard Frederich; Sybilla Hohenzollern Avril de Burey d'Anjou
    Hohenstaufen Puoti di Bisanzio

    Della Rosa Fronzuta saro' Pellegrino  Pièce  Teatrale di Princess Yasmin von Hohenstaufen -Dramma  -durata  h. 1,40  -versione  inglese musiche  di Prinzessin  Kathrin  von Hohenstaufen  Regista  Lord William  di Beaufort , scenografia  Duchessa Rosemarie Macedonio  .La  versione  italiana   e' stata curata  dal teatro  sperimentale  Aikot 27 -dei Bardi-  Regista -attore Sir  Vincent  di Bonaventura  

    http://www.youtube.com/watch?v=NjTV8stBBjY&feature=related

    http://www.youtube.com/watch?v=c6c6SkWnpXI&feature=related

    Della Rosa  Fronzuta  Saro' Pellegrino  di Yasmin von Hohenstaufen (Federico  II ,il giorno dell'apertura della sua tomba , svela  le modalita' della sua morte ed i misteri della sua vita.La Rosa Fronzuta allude alle Bende di Cristo e alla sindone  che appartenevano, unitamente alle reliquie del Golgota  agli Hohenstaufen, ereditate dalla Principessa Yasmin  che le ha rinvenute celate  in Cappelle di famiglia  ) 

    Manfredi si appresta  al funerale , dopo il parricidio

    YouTube - Federico II. Della Rosa Fronzuta sarò Pellegrino 2

    di Yasmin von Hohenstaufen. Il risveglio di Federico II, nel ...
    1 min 15 sec -

    Classificato con 0,0 su 5,0


    www.youtube.com/watch?v=X1Kel8VMYQU&feature=related

    La principessa Yasmin  discende  altresi' dagli antichi Re Caractago  Canmore ,  Costantino,  imperatori Valentiniani, Gallia Placidia,Teodolinda , Re Desiderio , Carlo Magno,attraverso Re Poto , capostipite dei Principi Puoti ,fratello ed erede dell'imperatrice Ageltrude , figlio di Re Adelchi e di Gisla, sorella di Carlo Magno .Attraverso la Regina Ansa, madre di Adelchi,  dagli antichi Re  Taumaturghi del Galles.Re Poto sposo' Hildegard Adela figlia di Carlo Magno .

    Secondo alcune tradizioni la dinastia bizantina dei Puoti, era di origine merovingia, erano detti  DesPoti, ovvero Despota o “Desposini” erano familiari di Gesù, discendenti di Davide, detti anche Alkè ovvero attributo del Signore, da “Pietra Potente”, o “Pietra del Signore”. Lo stemma dei Puoti è quello di Davide, un leone rampante verso un braccio le cui dita imitano la bocca del serpente, per evocare il simbolo taumaturgico del farmaco. Erano detti anche “Terapeuti”. L’arma parlante dichiara che la Scienza taumaturgica è il vero potere.

    curriculum  tratto da "Ipermanagement e Leadership".

    Ratifica 

    Tribunale Civile Roma

    primo grado , sentenza 4701/92 Corte Appello sez lavoro Roma  e ratifica sentenza Cassazione  Lav. 6160 /95  

     dal volume  "Donna Top Manager"

      Suprema Corte di Cassazione ed. Brumar 

    (il Collegio dei Giudici recita unanimamente nei tre gradi :" la top Manager prof Aprile von Hohenstaufen Puoti  ha esercitato  cariche elevatissime e prestigiose con i vertici politici finanziari internazionali e le sue scelte  erano operative e determinanti per il destino di  multinazionale top nel mondo ;proprio le modalita' dei contatti ad altissimo livello erano esse medesime  decisioni strategiche  di cui  la   General Manager e Presidente  Aprile  von Hohenstaufen Puoti , member CBB, si assumeva la responsabilita' , in piena autonomia. La sua attivita', e' stata di un vero e proprio Capo di Stato"...)

    La prof dr master b.a.  ,giornalista , Yasmin Gelsomina  Aprile di Buren Hohenstaufen Plantagenet  (ou Avril de Buren  ou Avril de Burey Anjou Plantagenet  ou Avril de Saint Genis Hohenstaufen) Puoti Comneno di Poti Paleologo Canmore und von Hohenzollern ,giovanissima , dopo aver conseguito tre lauree presso l'universita' Federico II,fondata dal suo illustre Avo ,e varie specializzazioni alla Lega dell'Edera e alla Sorbonne,è stata menzionata General Manager  Presidente di multinazionali Usa,tra cui Selezione dal Reader's Digest, per oltre dieci anni.E' apparsa prima  tra  i  Top managers internazionali, nelle classifiche "Fortune ".Nel maggio 78 , nella classifica Top Managers  del The Economist e di  Uomini Leaders nell'Economico della Stampa, accanto a Cesare Romiti e Gianni Agnelli, ecc.. Docente Universitaria in Usa di Strategia della Leadership ed Evolutionary Management.

    Columnist La Stampa -L'Economico-Tuttoscuola-Prospettive nel Mondo-Globo;giornalista Rai-NBC. Euromanager F.I.P.P.-F.A.E.P.-A.I.E.(pseudonimo giornalistico Yasmine Aprile  o Yasmine  Puoti  ed altri )Presidente Free Press Association , General Manager  , Member del CBB accanto al Conte Brandolino Brandolini d'Adda e  al Conte Edoardo  Lucheschi. E' stata General Manager e Presidente internazionale del  Reader's Digest, della cui rivista italiana era direttore la  giornalista Ludina Barzini. Presidente Comitato Internazionale ONU Diritti Umani.Presidente Ucle-Ucert. Psicanalista,cultrice di Neuroscienze,Psicopedagogista  dei disabili mentali,Presidente dell'International  Criminology Association, psicopatologa, Scienziata ,epistemologa ,semiologa,glottologa,Germanista, autrice di saggi  ,storico medievale ed egittologa,archeologa,drammaturgo, Presidente Meeting of Muses, pianista, pittrice, poliglotta.E' specializzata in Storia dell'Arte Archeologia, Lingue antiche , filologia .Ha insegnato presso licei classici (tra cui  Berchet di Mi.) Latino- Greco -Filosofia-Storia-Cultrice  di lingue antiche  presso la Federico II, e' specializzata in scienza della comunicazione.Ha frequentato corsi di specializzazione  in psicologia clinica alla Sorbonne  e di Psicologia motivazionale.Ha curato corsi e master b.a. presso le universita' della Lega dell'Edera(USA),Ha redatto il codice etico delle multinazionali e l'identikit  del top Manager .

    Presidente di Globe Theatre , e' direttore  della Rivista Ottagono .

    "Non e' piu' tempo di managers, scrive princess Yasmin, ma di leadership nelle organizzazioni .La leadership dev'essere mestiere di fede , esige una professione una coerenza vissuta , testimonianza , creativita' , lungimiranza , sacrificio, martirio.Come tanti eroi della fede cristiana  ci hanno insegnato.Ma il leader carismatico non e' prodotto dalla chioccia tecnolocratica o pulcino del Grande fratello . Il carisma e' qualcosa di preesistente  che nulla ha da spartire con i pollai istituzionalizzati. Si tratta di scoprire la sacralita' del potere E' un po' la differenza tra talento e genio. il talento e' cio' che si possiede ...il genio e' cio che ci posssiede "....

    http://www.federicostupormundi.it/yasmin/biografia.htm

    http://www.geocities.com/f_hohenzollern/index.html

    http://www.geocities.com/k_hohenstaufen/criminologia.html

    "Esiste un distinguo , afferma , tra i principali profili manageriali, dotati di capacita' di know-now (conoscenza)dell'intero sistema e quindi di rilevanza strategica per l'intera organizzazione :solo ai top managers devono essere affidate  le decisioni strategiche , ai secondi  spettano le decisioni tattiche operative , ai lowers managers spetta invece l'esecuzione pratica"

    Presidente Gran Magistero De Arte Venandi Cum Avibus . Presidente di Free Press Association e Comitato Internazionale diritti Umani. Presidente Ute (Unione Televisioni Europee)La Principessa  Yasmin,doppia cittadinanza,vedova Hohenzollern von  Schwaben Hohenstaufen, ha ricevuto inoltre cittadinanze onorarie   in Germania,nel Regno Unito,e nei  siti Federiciani , tra cui  Roseto Capo Spulico, Rocca Imperiale, San Marco Argentano, Torremaggiore, Mel, San Nicola Arcella, Saracinesco, ecc..-



     http://www.did-you-mean.com/Hohenstaufen.ht

    pad

    L'origine Longobarda di Federico II, discendente di Re Desiderio 

    o Didier-Daufer- padre di  Re Adelchi:discendenza  di Adelchi , primogenitura maschile:Re Poto ,da cui  i Principi Poto o Puoti  von Canmore , Imperatrice  Regina Ageltrude duchessa di Spoleto,Arcivescovo Answaldo. 

    Re Desiderio ebbe anche discendenza per linea femminile attraverso Gerberga, Ermengarda, Ansberga, (Adelperga,Badessa di Brescia Santa Giulia) Litutperga, sorelle di Re Adelchi.

    Royal Theatre Queen Ageltrude di Spoleto

    -Della Rosa Fronzuta Sarò Pellegrino-di Princess Yasmin von Hohenstaufen

    Queeen Ageltrude - di  Princess Kathrin von Hohenstaufen

    La Divina Commedia di Adelchi di Yasmin von Hohenstaufen 

     

    HOME

     

    Queen Ageltrude , sis of King Poto(Puoti Dynasty) ,son  of King Adelchi, son of King Desiderio and Queen Ansa.

    Da Liutprando (712) fino a Ildeprando (744)

     

     
    Didier de Nassau de Lombardie, roi des Lombards (vers 710 - vers 774 )

    Didier de Nassau de Lombardie, roi des Lombards (vers 710 - vers 774 ) épousa Ansa de Lombardie (vers 720 - 760) fille de Liutprand de Lombardie, roi des Lombards (vers 690 - ?)
      - Ansperge de Lombardie (vers 745 - après 817 ) (Gen. (80))
      - Gerberge de Lombardie (vers 750 - 773) (Gen. (81))

     

    La Famiglia di Re Desiderio (Miniatura Donazione dei Mulini alle monache benedettine)Primo a sinistra , Re Desiderio che porge la donazione , secondo Re Adelchi  , sulla sua spalla destra pone il capo il figlio , delfino Re Poto  che ,secondo il diritto longobardo, condivide il regno ;terza  figura femminile bionda  l'imperatrice Ageltrude Regina  e duchessa di Spoleto  , sorella di Re Poto, la quale avendo perso l'unico figlio Re Lamberto, nomino' erede universale  il Fratello Re Poto;ultima figura l'arcivescovo Answaldo, fratello di Re Poto,capostipite dei Principi Poto  o Puoti.Re Poto , nipote di Re Desiderio e' Capostipite di Roberto detto il Guiscardo (Guiscardo tradotto in Wiscard o Viscardi , non e' tuttavia da confondere, come rimarcano i genealogisti inglesi , con i tanti Viscardi  omonimi siciliani , o con quelli  indicati dal Crollalanza o con i   tanti in Sicilia che tali erano detti perche'   assoldati   a truppe o alla corte del Guiscardo,o per coincidenza  che allude a significato etimologico, in quanto solo nel caso di Tancredi e Roberto , stigmatizza  la discendenza da Re Desiderio, Tancredi era, infatti discendente di Re Desiderio.L'etimologia Viscardi infatti e' Cuore di Forte ,ossia di Poto o Forte (ou Avril , Venus , Ex Freya, Staufer) Pothos ovvero Desiderio o -Daufer .Vieppiu' la madre di Roberto il Guiscardo era la principessa  Fresenda  di Normandia , dinastia  Freiius ou Avril de Saint Genis, Sancta Propago Avril(Freya ou Ex Freya,après Staufer-connessa anche ad Attone oAzzone   , nipote di Poto, da cui gli Este ) de Normandie, Anjou, Angoumois.  Il Termine Guiscardo fu adottato infatti solo per Roberto , quale epitome , dalla madre  che lo riteneva il predestinato  a raccogliere nel suo cuore le qualita' della dinastia graalica Fortis! Guiscardo , allude al carisma o cuore di Fortis -Poto! Non divenne mai un cognome , ma semplice attributo della sua persona

    La discendenza di Roberto il Guiscardo, non ebbe mai  l'etimo Viscardi o Guiscardi. Vi sono infatti molti che si chiamano Barbarossa, ma non  ,per tale coincidenza appartengono alla dinastia di Federico I Hohenstaufen

        Lo stesso fenomeno si verifica per gli omonimi dei Ventimiglia  che erano detti cosi' in quanto truppe assoldate -  o feudatari dei Ventimiglia , per indicare , appunto,quelli che appartenevano agli interessi dei Ventimiglia -Lascaris  Vicere' di Sicilia, di cui ultimo delfino e discendente diretto e' S.A.R.il  Principe Alduino di Ventimiglia. Chiamarsi  dunque Ventimiglia non significa sempre  appartenere a tale dinastia. 

    Ed in effetti gli armoriali di araldica inglese e tedesca sulla discendenza di Re Desiderio  puntualizzano:

    This surnameViscardi Coat of Arms / Viscardi Family Crestof VISCARDI wasas from the Italian word 'visconte' a title of rank, and rendered in ancient documents in the Latin form VICECOMES. Other spellings of the name include VISCONTE, BISCONTE, VICECONT and VICECONTI. The VISCONTIS were rulers of Milan for almost 200 years, from 1277 to 1447, and took their name from their hereditary office. They trace their descent from Desiderius, whose daughter married Charlemagne. They were related to the royal houses of Valois, Tudor and Habsburg as a result of marriages arranged by Duke Gian VISCONTI (1351-1402). His son was the last of the direct line, and in 1447 the Duchy passed to the Sforza family. 

     

    http://www.4crests.com/viscardi-coat-of-arms.html

     

    Roberto  il Guiscardo sposa inoltre una cugina , Sikelgaita, figlia del principe di Salerno Guaimario pronipote di Gisel Hildegard Heristal figlia di Carlo Magno moglie  di Re  Poto,nipote di Re Desiderio, Figlio di Re Adelchi .Ma La dinastia Longobarda e' capostipite degli Hohenstaufen, non solo , atraverso Costanza, discendente di Re Desiderio , quindi di Costantino, ecco perche' voleva imporre come primo nome al figlio Costantino Ruggero Federico , mentre invece il Papa per non rimarcare che la dinastia di Costantino aveva i suoi discendenti, temendo che mettessero a repentagli la falsa donazione di Costantino, impose come primo nome Federico II, come il nonno Federico Barbarossa.Anche la madre del Barbarossa, Giuditta di Baviera, era pronipote di Re Desiderio, attraverso Liutpranda , sorella di Adelchi,che sposo' il Duca di Baviera.Del resto  anche  la madre  di Corradino, Elisabetta di Baviera ,era discendente di Re Desiderio , come Imperatrice  Sissi  di Baviera d'Asburgo. Adelchi,attraverso il figlio, il delfino Poto, e' capostipite dei Puoti  o Poto di Castelpoto(BN Arienzo, Santa Maria a Vico , CE, Pozzuoli, Na)detti anche Poto Seniore Jeronte  Paleologo oPotior Canmore o  Comneno di Castrum  Poti(Georgia-Impero di Bisanzio  di Trebisonda) e Despotato  Paleologo di Morea , nonche'  Khan  o Khanati  Paleologhi  della linea della zarina  Zoe Sofia Paleologo sposa di Ivan il Terribile e dei nipoti  dell'imperatore Tommaso Paleologo   di Castrum Poti  in  Peloponneso,o di Giovanni Maria Comneno di Castrum Poti,avita Fassi in Georgia, Impero di Trebisonda.

    Viscardi Coat of Arms / Viscardi Family Crest

    This surname of VISCARDI was from the Italian word 'visconte' a title of rank, and rendered in ancient documents in the Latin form VICECOMES. Other spellings of the name include VISCONTE, BISCONTE, VICECONT and VICECONTI. The VISCONTIS were rulers of Milan for almost 200 years, from 1277 to 1447, and took their name from their hereditary office. They trace their descent from Desiderius, whose daughter married Charlemagne. They were related to the royal houses of Valois, Tudor and Habsburg as a result of marriages arranged by Duke Gian VISCONTI (1351-1402). His son was the last of the direct line, and in 1447 the Duchy passed to the Sforza family. Despite evidence that hereditary surnames were in use in the Venetian Republic as early as the 10th Century, the origin of many Italian surnames is unclear. There is still a great potential for research into medieval Italian records while documented evidence indicates the adoption of the father's name as a surname is the most common form. The familiar endings of "i" and "o", meaning to be a member of a certain family, bears this out.The Church played a very important role in Central Italian heraldry and many Italian families who derived their titles from popes incorporated elements of the papal insignia, notably the papal tiara and the crossed keys, on their Coats of Arms. As in the rest of Europe, the turbulent history of Italy in the Middle Ages is reflected in its heraldry. Traces remain from the successive invasions of the Germans, French, Spanish and Austrians. Certain characteristics, such as the use of horse-shaped shields which were put on the foreheads of horses during tournaments, remain uniquely Italian. Social conditions in Southern Italy during the agricultural depression of the late 19th Century spurred the first wave of emigration as thousands of people escaped to the New World. Latin America was the original destination for these early settlers but as the economy strengthened in the United States, North America became more popular.

     

     2008-03-14_LA_NAZIONE_17_16.pdf(558030 bytes)   

    l'Abbazia di Rambona appartiene alla pronipote dell'imperatrice Ageltrude , princess Yasmin!

    Attualita'

    Il Resto del Carlino(Mc) 2.2.08 L'abbazia di Rambona e' della principessa Yasmin erede dell'imperarice Ageltrude duchessa di Spoleto.Anche il Castello di Beldiletto era abbazia-fortezza della Regina Ageltrude e pertanto non sussiste uso capione , quale bene ecclesiale e demanio pubblico,quindi eredita' legittima della principessa Yasmin che dichiara nulla la vendita all'asta e ratifica il possesso al giovane Marchese e conte Camillo Paparelli. La Fondazione Longobarda di cui e' Presidente la principessa Yasmin Aprile von Hohenstaufen Puoti, rivendica il possesso dell'abbazia di Rambona e di beni chiese, priorato e castelli che da essa Abbazia dipendevano.Infatti a costruire l'Abbazia fu L'imperatrice Ageltrude di Spoleto , figlia di Re Adelchi, moglie del duca di Spoleto Guido e madre del principe Lamberto.Si tratta infati di beni dinastici familiari ecclesiali o di demanio pubblico che non subiscono l'uso capione.

    La principessa Yasmin , discende infatti oltre che da Federico II, da RE Adelchi , fratello della Regina Agelrude, la quale , morto l'unico figlio Lamberto ,nomino' erede dei beni ecclesiali e conventi, abbazie e chiese il principe Poto, figlio di Adelchi, nato da Gisla Heristal , sorella di Carlo Magno e dal figlio di Re Desiderio , Re Adelchi.Il Principe Poto sposo' Gisel Hildegard sua cugica, figlia di Carlo Magno e da lui ebbe origine la Dinastia Puoti o Poto di Castello Puoti o Caselpoto (BN)come testimonia anche una epigrafe del 1772 sulla tomba del giovane principe Cesare Puoti nella chiesa Pietra Santa di Napoli, che spiega che il Puoti , detto Potus o Poto era originario di CastelPoto che ,dalla nobilissima dinastia Puoti prende nome, proprio dal nome del capostipite Re Poto figlio di Adelchi, di cui la principessa Yasmin e' discendente diretta per linea di primogenitura.La Fondazione Queen Ageltrude sostiene infatti, uniformandosi al parere di Strasburgo , dell'Aja e della Sovraintendenza Beni architettonici che ,trattandosi di beni ecclesiali , di demanio pubblico e di proprieta' dinastiche ,non sussiste l'uso capione.

    L'impossibilita' dei discendenti di Re Poto di rivendicare tali proprieta' e' irrilevante, in quanto Re Poto , con il padre Adelchi chiesero rifugio all'imperatrice Irene di Costantinopoli, dopo la vittoria di Carlo Magno ,che tuttavia non revoco' i beni al nipote Poto.Quindi Re Adelchi e Re Poto abbandonarono i beni dinastici italiani su cui non puo' sussistere uso capione.Re Poto a Bisanzio muto' il nome in Flavius Jovius , Gaius Patricius Romanorum et Despotus Bisantii. Tali ranghi derivavano dall'ascendenza diretta da Costanzo (figlio di Costantino )e Gallia Placidia(come testimonia la Croce Brixia di Re Desiderio con il ritratto della famiglia di Gallia Placidia).

    Dunque legittima discendente dei Reges Potiores , ossia di Costantino il Grande e' la principessa Yasmin, anche alla luce della Falsa Donazione di Costantino, per cui e' legittima proprietaria non solo di Rambona ma dei beni che ad essa erano connessi , tra cui il Castello di Alfi Fiordimonte, gia' di sua propreita', l'abbazia di San Giusto ed il Castello di Beldiletto (era abbazia e fortezza benedettina circestense della Regina Ageltrude, duchessa di Spoleto . )I Varano ne furono impropriamente padroni, in quanto erano stai gastaldi dei Re longobardi,ma per concessione papale ne rimasero cusodi ed continuarono ad occupare i territori, in assenza della dinastia che risiedeva a Bisanzio.Vieppiu' emerge anche che il nome Beldiletto sia solo per i profani indice di delizia del posto,in quanto fa riferimento alla dimora del delfino Jovius Gaius .Paradossalmente sarebbe nulla la donazione del Papa ai Paparelli, e di conseguenza il possesso improprio dei proprietari che si sono succeduti. Quindi anche la vendita all'asta a Sensi sarebbe nulla, anche perche' il nobile Camillo Paparelli , figlio del propreitario, non ha esercitato diritto di prelazione su nucleo storico familiare di un bene patrimoniale collettivo , ma soprattutto della memoria familiare , sia perche' reale proprietario del castello di Beldiletto , su cui non grava uso capione(bene ecclesiale demanio pubblico) e' la Fondazione Longobarda di cui e' presidente la legittima erede della Regina Ageltrude, principessa Yasmin che certamente, visto la circostanza drammatica attraverso cui la famiglia Paparelli ne e' stata privata, ritiene proprio obbligo morale ratificarne il possesso per il giovane ultimo conte Camillo Paparelli.

    Clik -here H.I.R.H Princess  Yasmin  von Hohenstaufen, ultima duchessa di Spoleto , erede legittima  dell'imperatrice Ageltrude di Spoleto ,diffida il Metropolitan  a restituire la Biga!  2008-03-14_LA_Nazione  

     

     

    The Last Empress H.I.R.H  Yasmin von Hohenstaufen 

     is  The King  Frederich III

    "Dopo giorni di lotte formidabili,
    verrà l’imperatore Federico a ripristinare il diritto. Egli restituirà quanto  fu sottratto alle vedove, ai pupilli
    ed agli orfani. E dei potenti lascerà sussistere soltanto
    la settima parte.
    Con una schiera d’uomini senz’armi egli si recherà a Gerusalemme, terra che Dio
    gli ha destinata; e qui
    sospenderà il suo scudo a un albero ormai da lungo tempo disseccato, il quale al tocco del bronzo tornerà a rinverdire"

    "Furono questi i felici
    presagi che donarono
    un senso alla mia vita"

    IMPERATOR FRIEDERICUS SECUNDUS ROMANORUM CAESAR SEMPER AUGUSTUS ITALICUS SICULUS HIEROSOLYMITANUS ARELATENIS FELIX VICTOR AC TRIUMPHATOR

    CAROLINGI - L'ITALIA SOTTO I .... - ANNI 774-795

    Invece s'ingannò: un discendente di Desiderio c'era che non sapeva rassegnarsi alla perdita del regno, ADELCHI, il quale a Costantinopoli si dava da fare ...
    cronologia.leonardo.it/storia/anno774a.htm - 42k - Copia cache - Pagine simili

    Suo marito - Risultati da Google Libri

    di Luigi Pirandello - 1994 - 254 pagine
    ... l'infelice famiglia degli ultimi re longobardi non fosse finita del tutto con la prigionia di Desiderio né con l'esilio di Adelchi a Costantinopoli; ...
    books.google.it/books?isbn=8809205146...

    ::: Storia di Milano ::: dal 701 al 800

    Adelchi fugge a Costantinopoli. I primi atti dimostrano che Carlo non vede il regno longobardo distinto da quello franco. Concede infatti la Valtellina a St ...
    www.storiadimilano.it/cron/dal701al800.htm - 80k - Copia cache - Pagine simili

    Alessandro Manzoni - dedica e notizie storiche - Adelchi

    Adelchi abbandonò Verona, che s'arrese, e di là si rifugiò a Costantinopoli, dove, accolto onorevolmente, si fermò: dopo vari anni, ottenne il comando ...
    www.classicitaliani.it/ manzoni/manzoni_Adelchi_notizie.htm - 22k - Copia cache - Pagine simili

    Storia del regno dei Goti e dei Longobardi in Italia ... - Risultati da Google Libri

    di Giovanni Tamassia - 1826 - Goths
    Desiderio; e Adelchi di lui figlio. Desiderio, e Adelchi o ... a Costantinopoli per chiedere ajuti ; ecl ottenuto, dopo alcun tempo, il comando di forze ...
    books.google.it/books?id=iRIMAAAAYAAJ...

    Son  of HIRH Prince  Heinz(Enzo)  and princess Giovanna Puoti(dinastia 

    di Re Poto,figlio di Re Adelchi e Gisla sorella di Carlo Magno,(Genealogy Goering

    Kaiser Gugliemo II von Hohenzollern

     ed i nipoti

     

    H.I.R.H.Prince  E. von Hohenstaufen Aprile 

    di Buren Anjou Puoti Canmore 

    "Ricordare  non serve a  preservare il futuro:e' la luce  che va cercata, 

    quella di un cuore impavido ,in cui i sogni non facciano ombra"...

    VENEZIA

    H.I.R.H PRINCE

    Giuseppe von Hohenstaufen Aprile di Buren Anjou  de Niphi Nero' Puoti di Canmore(father of Yasmin)

    Fonti:Cronache Longobarde dell'abbate Potone di San Vincenzo al Volturno;Nicola Lettieri -Storia dei Puoti  discendenti di  Re Poto,Principe di Castelpoto,fratello dell'imperatrice Ageltrude duchessa di Spoleto, figli di Re Adelchi e  nipoti di Re Desiderio e nipoti  di Re Radelchi ,principi  duchi di Castelpoto(BN)

    Princess  Filly Allegro de  Hochstaden 

     Alegre de Hostade (mother of Yasmin)
           217. Allegro  de Hochstaden
    Alegre de Hostade ( Allegre  Puoti de Bourbon Tourzel d'Isenbourg )Dinastie d'Aquitanie
     

    heraldique  europeenne

    Allegro  di Hochstaden (ramo dei Re Jagelloni , discendenti di Poto (Jovius Gaius Patricius 

    Romanorum che a Bisanzio ,con il padre Adelchi ,muto' nome  in Teodatis Flavius

     di Castrum Komne  o Comneno , da cui Flavius Comnenus) 

    I Puoti Allegro sono connessi ai principi Carafa Caracciolo-Colonna Description :
    De gueules, à l'aigle d'argent.
    L'escu de gueules a l'aigle blanc, alemant.)

    Principi Puoti  discendenti di Re Poto , 

    figlio di Re Adelchi, figlio di Re Desiderio  "Rex Langobardorum et Romanorum et Italiae" 

    (LA)
    « \mathfrak{E}rat hoc mirabile in regno Langobardorum: nulla erat violentia, nullae struebantur insidiae; nemo aliquem iniuste angariabat, nemo spoliabat; non erant furta, non latrocinia; unusquisque quo libebat securus sine timore »
    (IT)
    « \mathfrak{C}'era questo di meraviglioso nel regno dei Longobardi: non c'erano violenze, non si tramavano insidie; nessuno opprimeva gli altri ingiustamente, nessuno depredava; non c'erano furti, non c'erano rapine; oguno andava dove voleva, sicuro e senza alcun timore »

    Secondo alcune tradizioni la dinastia merolitinga-longobarda bizantina dei Puoti, o DesPoti, ovvero Despota o “Desposini” erano familiari di Gesù, discendenti di Davide, detti anche Alkè ovvero attributo del Signore, da “Pietra Potente”, o “Pietra del Signore”.Secondo il ciclo arturiano dell'Ordine dell'Orso  e' la dinastia  dei Dragoni da cui Re Artu'(Orso)

     Lo stemma dei Puoti è quello di Davide, un leone rampante verso un braccio le cui dita imitano la bocca del serpente, per evocare il simbolo taumaturgico del farmaco.(Re Pendagrom Taumaturghi Caractago) Erano detti anche “Terapeuti”. L’arma parlante dichiara che la Scienza taumaturgica è il vero potere(storico Baccarini da Misteri). Grido :Possumus (We Can ! We Can ! We Can!) Motto avito : Fortis( Fortis o Boaz,antenato di Davide e nome della colonna del Tempio della Gerusalemme celeste, l'altra Joachim)  meumque jus! Fortis  ovvero il Potente (Potes -sovrani)attributo  di Dio, da cui  il grido teutonico Deus meumque jus!

     motto piu' recente  della dinastia Poto o Puoti e'

     Nec Laeditur! Non sia leso  il mio potere taumaturgico(la mano a forma della bocca del serpente taumaturgico , mani antenati, karpa,  carpo ,  forza ) 


    News
    30.3.08

    Magnificat anima mea Dominum,
    et exultavit spiritus meus in Deo,
    salutari meo, quia respexit
    humilitatem ancillae suae. [...]Messa  in Suffragio di Sair Principessa Filly Allegro di Hochstaden Alegre de Hostade

     

    )

    Princess  Filly Allegro de  Hochstaden 

     Alegre de Hostade  de Bourbon Tourzel (mother of Yasmin)

    Dinasty Puoti Allegro

    La dinastia Allegro e' la medesima dinastia Poto . Il termine Allegro  deriva dal rango interscambiabile Gaius Jovius .Puoti  o Potior d'Alegre de Hochstaden de Hostade  e' rango dei  Sovrani dell'Ordine dell'Orso,  dello Spirito Santo e  Gran Bali'dell'Ordine di Malta (discendono da Costanzo Gallia Placidia King Gaiseric  Veruli e Re Desiderio, Regina Ansa, e dai Re taumaturghi Caractago - Canmore (Potior).. Secondo il ciclo arturiano i Puoti o Poto , Potior Alegre discendono  da Uther  e Re Artu'.Un ramo cadetto inglese  ebbe il nome di Powis (Virconium-Vereconium -conio di Ver etimo del verro totem di Venere(Pothos -Venere Vincitrice, Vrill forza vitale, Desiderio).Altro ramo  Alegre fu la dinastia di Lady Diana Spencer , "ovvero rango di Spencer  o Gaius , Jovius , Alegre)

     

    La dinastia  imperiale Puoti discende da Re Poto figlio di re Adelchi e della Regina di Neustria Gisla  , sorella di Carlo Magno.

     

    King DesiderioPoto sposo' Hildegard Gisel figlia di Carlo Magno.LLOMBARD KINGS Puoti - Adelchis (d788), son of Desiderio, 24th & last Lombard King, had issue & was the ancestor of an Italian noble house Princes Puoti von Heristal Hohenstaufen Plantagenet Aprile von Buren Anjou, descendants from King Poto, son of King Adelchis, last Kin Dynastyg of Lombards THE LOMBARD KINGS OF ITALY legend: the Lombards (also called Langobards) (originally called the Winnili tribe) migrated from Scandinavia to the European Continent under the brothers Ibor (Ebbe) and Agjo (Agio), the two sons of Gausus, who gave the Gungingi Dynasty its name. Agjo was the father of Agila, aka 01. AEgelmund, "1st" King of Lombards. The name of his wife and queen is recorded to have been Gambara. They were childless. Here enters the story that a princess give birth to a boy and threw him into a pond to drown, when King AEgelmund and Queen Gambara happened to ride by and rescued the boy and adopted the abandoned infant, whose name was 02. Lamicho (Lamissio), who succeeded his adoptive father as King of the Lombards. His dynasty ended in an heiress, who married the Balthae Prince Letho (Lethu), from whom his descendants were called the Lethinge Dynasty. The Balthae Prince Letho may also be identified with King Chlodio of France. ------------------------------------------------------------------------------- 03. Letho, Balthae Prince, King of the Lombards [founder of Puoti  the Lethinge Dynasty of Italy ]; identified with King Chlodio of France =1 the Frankish heiress [her 2nd =]; he =2 the Lombard heiress issue of 1st wife: a. Lotric (Clodric) (d451), who warred with half-bro Merovee [same mother] over the Frankish throne b. Hildeoc [4], id. with King Childric I of France & Lombardy c. Gudeoc [5], id. with Guntheric of Burgundy & Lombardy issue of 2nd wife: d. Claffo [6], King of Lombards e. Utfora, prince, had issue 04. Claffo, [6th] King of Lombards issue: a. Tato, 7th Lombard King b. Winta (Winichis) (Zuchilo), Prince (below) c. Pero, Prince 05. Winta (Winichis) (Zuchilo), Prince (above) issue: a. Pissa, poss. id. with Cissa of Sussex (below) b. Waccho, 8th Lombard King (d540) (below) c. Vecta, poss. id. with Wecta of Kent --------------------------------------------------------------- 06 Pissa, poss. id. with Cissa of Sussex (above) = Menia [or Adela] issue: a. Audoin, 10th Lombard King (below) -------------------------------------------------------------- 07 Audoin, 10th Lombard King (above) (d565) =1 Rodelinde, dau of Ermenfrit of Thuringia & Amalaberga, the dau of Amalafreya, the sis of Theodoric "The Great", Ostro-Goth King of Italy =2 Visigarde, his cousin, wdw of King Thibert I of France, &, dau of [his father's bro] Waccho, 8th Lombard King (see) issue of 1st wife: a. Alboin, reckoned "1st" Lombard King of Italy 572 (below) b. Masane (dau) = Cleph (Cleophis) (Klef), 2nd Lombard King of Italy 572-574 [son of Beleo], & begot Autharic, 3rd Lombard King of Italy 584-590 c. [name] (dau) = Zottone, Duke of Forum Iulii, bec "1st" Duke of Benevento 571 d. [name] (dau) note: if the Lombard Prince Pissa is identified with Cissa of Sussex then this daughter would be the Sussex heiress Alhilda, who, married to a native British regional-king, remained in Britain in 541 when her "barbarian" family was expelled from Britain by the British Celto-Romans ------------------------------------------------------------------- 08 Alboin, reckoned "1st" Lombard King of Italy 572 (above) =1 Clotsinde of France; =2 Rosamunde (Rosalinte), a Gepidae pss issue of 1st wife: a. Alpsuinda (dau) -------------------------------------------------------------------- 06.Waccho, 8th Lombard King (d540) (above) =1 Ranigund, a Thurgingian pss; =2 Austrisa (Austrigusa), a Gepidae pss; =3 Salinga, a Heruli pss issue of 1st wife: a. Visigarde (dau) =1 Thibert I, King of France (d548); =2 Audoin, 10th Lombard King [his 2nd = too] issue of 2nd wife: b. Valdarada (Walderade) (dau) (below) issue of 3rd wife: c. Waltari, 9th Lombard King (d546) ------------------------------------------------------------------- 07.Valdarada (Walderade) (above) =1 Thibaut, King of France; =2 Clothaire I, King of France; =3 Garibald I, King of Bavaria issue of 1st husband: a. Theudelinde (Theodelinda) (Thilinda) (dau) (d625/7) (below) ----------------------------------------------------------------------- 08: Theudelinde (Theodelinda) (Thilinda) (dau) (d625/7) (above) =1 Autharic, 3rd Lombard King of Italy 584-590, son of Cleph (Klef) (Cleophis), 2nd Lombard King of Italy, &, wife, Masane, sis of Albion, "1st" Lombard King of Italy =2 Agilulfo, 4th Lombard King of Italy 590-615 issue of 2nd husband: a. Adaloald, 5th Lombard King of Italy 615-624 abd (d626), begot a single son [Faroaldo] (d611) b. Gundiperg (dau) (below) ---------------------------------------------------------------------- 09: Gundiperg (dau) (above) =1 Arioaldo, 6th Lombard King of Italy 624-636; =2 Rothari, 7th Lombard King of Italy 636-652 issue of 1st husband: a. Gundoald, Duke of Asti (d641), father of Ariperto I, 9th Lombard King of Italy 653-661 issue of 2nd husband: b. Rodoald, 8th Lombard King of Italy 652-653 --------------------------------------------------------- 10. Gundoald, Duke of Asti (d641) 11. Ariperto I, 9th Lombard King of Italy 653-661 issue: a. Perctarit, 10-A & 13th Lombard King (below) b. Godeperto, 10-B, co-king 661(below) c. dau = Grimoaldo, 11th Lombard King 661-671[his 2nd =], father of Garibaldo, 12th Lombard King 671-674 ----------------------------------------------- 12. Perctarit, 10-A & 13th Lombard King 661 & 674-686/8 (above) = Rodelinde issue: a. Cuincpert, 14th Lombard King 686/6-690 dep (d700), who, of his wife, Hermelinde of England, begot Liutperto, 15th Lombard King 700 dep (d702) b. Vigilinda (dau) = Grimoaldo [II], Duke of Benevento -------------------------------------------------- 12. Godeperto, 10-B, co-king 661 (above) = Ragnatrude of East Anglia issue: a. Ragimpert, 16th Lombard King b. Regintrude (dau) (below) = Theodo II, King of Bavaria ----------------------------------------------------------------- 13. Ragimpert, 16th Lombard King 700-1 14. Ariperto II, 17th Lombard King 701-712 dep issue: a,b,c. 3 sons d. Ratberg (dau) (below) ----------------------------------------------------------------------- 15. Ratberg (Redburh), dau of King Ariperto II (above) = Pemmo, son of Billo, a Lombard duke issue: a. Astolfo, 22nd Lombard King; [also] reckoned "1st" King of Italy b. Ratchis, 21st & 23rd Lombard King --------------------------------------------- 16. Astolfo, 22nd Lombard King 749-756; reckoned "1st" King of Italy 752 upon his abolishment of the Byzantine Exarchate = Giseltrude, sis of Eutychius, last Exarch of Ravenna 728-752 deposed issue: a-e:_five_daus_[all_nuns] ------------------------------------------------------- 16. Ratchis, 21st & 23rd Lombard King 744-749 abd & 756 = Tasia, sis of Ildeprand (Hiltiprand), 20th Lombard King, & Ansia, wife of Desiderio, 24th & last Lombard King issue: a. Vastrada, one of the many wives of Charlemagne & the mother of his daughter Ratperg (Redburh), wife of the English Bretwalda Egbert of Wessex ---------------------------------------------------------------- 13. Regintrude, dau of Lombard King 10B Godeperto (above) = Theodo II, King of Bavaria issue: a. Thedebert (d722) (below) a. Theodorata (dau) (below) --------------------------------------------------------------------- 14. Thedebert (d722) (above) issue: a. Swanhild = Charles "Martel", Duke of France b. Guntrude = Liutprand, 19th Lombard King -------------------------------------------------------------------------- 14. Theodorata (above) = Ansprand, 18th Lombard King 712 issue: a. Liutprand, 19th Lombard King 712-744 = Guntrude [cousin] (above) b. Sigiprand (below) ------------------------------------------------------------------------15.Sigiprand (above) issue: a. Ildeprand (Hiltiprand), 20th Lombard King 744 dep b. Tasia (dau) = Ratchis, 21st & 23rd Lombard King (above) c. Ansia (dau) = Desiderio (Desiderius) [appears as Didier/Dedier in medieval romance], 24th & last Lombard King (below) --------------------------------------------------- note: Desiderio [id. with Desiderius, son of Erminulphus, son of Alachisus], 24th & last Lombard King 756-774 dep (d775) (above) = Ansia, sis of Ildeprand, 20th Lombard King, &, niece of Liutprand, 19th Lombard King issue: a. Adelchis, associate-ruler 759-774 (d788), had issue b. Gerberga (dau) = Carloman of France, mother of Pepin & Sigar c. Desidere (Bertrade), one of the wives of Charlemagne, who conquered the Lombards and annexed their territory [Lombardy] to his realm d. Adelperg (dau) = Arechi II, Duke of Benevento e. Liutperg (dau) = Tassilo IV, Duke of Bavaria f. Ansperga, abbess ------------------------------------------------------------------------- descents traceable from: a. Vastrada, dau of Ratchis, 21st & 23rd Lombard King, &, wife Tasia, sis of Ildeprand (Hiltiprand), 20th Lombard King, & Ansia, wife of Desiderio, 24th & last Lombard King, one of Charlemagne's wives & the mother of his daughter Ratperg (Redburh), wife of the English Bretwalda Egbert of Wessex b. Adelchis (d788), son of Desiderio, 24th & last Lombard King, had issue & was the ancestor of an Italian noble house Princes Aprile Puoti von Heristal Hohenstaufen Plantagenet, descendants from King Poto, son of King Adelchis, last King of Lombards c. Adelperg, dau of Desiderio, 24th & last Lombard King, &, her husband Arechi II, Duke of Benevento ---------------------------------------------------------------------

    The Last  Empress  of The Hohenstaufen Dynasty is HIRH  

    Princess  Yasmin I von Hohenstaufen  d'Anjou Plantagenet 

    Puoti



     

    l'Elogio del Puoti,datato settembre 1847, per il quale una nota precisa "....scritto quando la censura ci opprimeva stoltamente il pensiero. Taluno che allora il lesse ebbe più paura di me che lo scrissi; ed altri mi dice che ora sarebbe intempestivo. Io credo che in ogni tempo si può onoratamente ricordare un uomo virtuoso perchè si dee sempre imitare"; con ampie citazioni di numerosi personaggi e letterati dell'epoca.(Settembrini)

     


    Geoffrey Plantagenet, Count of Anjou.
    Tomb at Le Mans Cathedral.

    Abbazia  Avril de Saint Genis Burey d'Anjou  ( Niphi Nero' )

    Princess  Yasmin

    von Hohenstaufen Avril de Burey comtesse  d'Anjou  princess  of Plantagenet Puoti  Canmore

     
     

    il vero volto di Cristo dalle

     Bende di  Federico II 

    ereditate 

    da Princess Yasmin

    www.hohenstaufen.org.uk/ilpiccolo.htm

    Princess Yasmin von Hohenstaufen Aprile di Buren Anjou Plantagenet Altavilla Puoti Canmore

     Hauteville

                       

    Furent traduce  Burja da cui Buren  o Porfhyrehein(Porfirogenito).Burja

     traduce Vrill , forza vitale, da cui Pothos(da cui i Puoti) o Venus Potha  o Freya  Avril , 

    Aprile o der Veibil

     lapide  dell'Hohenstaufen schloss

     

     Castello Hohenstaufen di Svevia

    Princess  Yasmin

    von Hohenstaufen Avril de Burey d'Anjou Plantagenet  Hauteville Puoti von Canmore

    prof dr  Yasmin  von Hohenstaufen Aprile di Burey Anjou Puoti Canmore Plantagenet 

     

    Mostra  a Gerusalemme :Le Bende di Cristo  , la sindone  e le reliquie di Gerusalemme presso Federico II

                                                                                     Il Volto di Cristo dalle Bende 

                                                                                              di Federico II

    ma io, per la Giustizia, mirero' il tuo volto o Signore"...

    Princess Yasmin

    Yasmin von Hohenstaufen Aprile di Burey d'Anjou Puoti. SCIENCE TOWN ... Kathrin von Hohenstaufen, Medico Chirurgo. GRAN MAGISTERO DELLE. COSTITUZIONI FEDERICIANE ...
    host.uniroma3.it/docenti/villanova/NpEe/ SottoIndici/ConConAttDid/... - 147k - Vedi come html

     

    Hohenstaufen Castle

    Della Rosa Fronzuta saro' Pellegrino:autrice  Princess Yasmin von Hohenstaufen

    http://www.hohenstaufen.org.uk/domus_alpheim.htm

     

    con l'Attore Regista Sir Vincenzo di Bonaventura (Aikot 27)

    http://www.aikot27.it/cms/)

    consumerdepartment@libero.it

     

    Globe Theatre

    W. Shakespeare 

    ***

    Principato di Alfi -Fiordimonte 

                                   http://www.youtube.com/profile?user=alfifiordimonte

    Sotto l'alto Patrocinio  di Green Princes Trust, del Presidente della Repubblica, del Presidente del Consiglio, del Ministro dei Beni culturali, dell'Unesco , e varie Ambasciate 

     

    LA DIVINA COMMEDIA DI ADELCHI di princess Yasmin von Hohenstaufen

    Regista attore Sir Vincent di Bonaventura 

                              

     Yasmin I is Sovereign of theTeutonic  Order ,Queen of Jerusalem.

     

    HAPPY NEW YEAR !

    © Press Association

    Staufer-ex Aufer - Daufer ,Staufen,Istaoper , Staofer Friius , ex    Freya -April -Avril-der Vaibil

     

                                  

                                         Staufer

                      

     Re Magi e la coppa dell'unzione 

    Staufer-ex Aufer - Daufer ,Staufen,Istaoper , Staofer Friius , ex    Freya -April -Avril-der Vaibil

     

                                  

                      

    Coppa dell'Unzione dei Re Magi


    .I Tre Re Magi erano coloro che si ritenevano legittimati all'Unzione dei Re Taumaturghi o Re Sacerdoti-Messia.Le salme furono portate a Milano,per volonta' dell'imperatore Costante, dinastia dei Reges Potiores, discendenti di Elena e Costantino che li avevano in custodia, in quanto Milano era la capitale dell'impero romano d'Occidente degli imperatori Valentiniani che ,attraverso Gallia Placidia si sono riconnessi a Costanzo, figlio di Costantino. I Vescovi di Milano pretendevano di essere collocati accanto alla tomba dei Re Magi , a ratifica del ruolo di Principi della chiesa , del Re Sacerdote del potere Temporale e Spirituale, ossia il Papa.Arnaldo da Brescia tento' invano di denunciare al Barbarossa che La donazione di Costantino alla Chiesa fosse un falso.Il Papa lo convinse che fosse solo la macchinazione di un eretico, fino a quando ,l'imperatore Comneno di Castrum Komne o Castrum Poti ,discendente di Re Poto , figlio di Re Adelchi, figlio di Re Desiderio, discendente di Costantino che a Costantinopoli muto' nome in Flavius Potior Teodatis di Castrum Potio Komne da cui flavio Isacco Comneno) cugino del Barbarossa , la cui madre era discendente della figlia Re Desiderio,Liutpranda che aveva sposato il cugino duca di Spoleto, da cui i Guelfi di Baviera, gli consegno' le reliquie del Golgota ed il tesoro reliquiario di Gerusalemme che Barbarossa nascose nel Benedettino Monastero di Lorch(elenco delle reliquie fatte dai monaci benedettini del Monastero di lorch vedi MGH )tra cui la sindone, le bende di Cristo , i pannicoli di bambino Gesu' e coppa dell'unzione di Re taumaturgo Messia e Sacerdote dei Re Magi , Bambino Gesu'.(vedi anche Avvenire del 14 febbraio 97 la sindone a casa Hohenstaufen scoperta della Principessa Yasmin e Convegno speciale sindone:la tesi e' degna di fede, dichiarano 20 cardinali e Baima Bollone)Una sorta di ratifica della continuita' del Barbarossa dalla dinastia di Costantino che la tradizione vuole discenda dalla Gens Potitia ovvero dinastia di Fortis(Potos interscambiabile con Venere , nell'accezione pagana o Ex Freya da cui Staufer o Veibil o Veiblinghen, Avril ovvero dinastia di Boaz, antenato di Gesu' .La donazione del Comneno delle reliquie al Barbarossa, per salvarle dall'invasione dei Turchi, era la ratifica che la dinastia Veiblinghen ascendeva a Costantino per linea maschile , mentre quella dei Comneno per via femminile.Le rivalita' tra guelfi e Ghibellini si basavano sulla diversa concezione che avevano sulla Donazione di Costantino, fino a quando non si arrivo' a Lorenzo Valla che ne decreto' la falsita' .Quindi le reliquie dei Re Magi erano considerate parte integrante dell'unzione dei Re di origine graalica e non dei vescovi. Da questo punto di vista si puo' definire la traslazione di Barbarossa una legittima appropriazione, in quanto Milano non era piu' la capitale degli imperatori Valentiniani suoi avi , anzi i vescovi delegittimavno la stessa presenza dei re Magi a Milano, usurpandone l'unzione regale . Certamente non essendo piu' la Germania la sede ove dimorano i legittimi discendenti del Barbarossa, sarebbe auspicabile che i Re Magi tornassero a Milano, in quanto Federico II sopravvive attraverso la discendenza del 4 figlio di Isabella d'inghilterra (die Zeit der Staufer)Federico Avril de Burey Anjou Hohenstaufen Plantagenet, la cui discendente diretta la principessa Yasmin von Hohenstaufen (che discende anche dai Comneno di Poto , attraversi i Puoti)ha ereditato gran parte delle reliquie del Golgota, tra cui le bende di Cristo e la coppa graalica che i magi portarono ai piedi del bambino che e' l'arma avita della dinastia Avril ovveros Ex Freya ovvero Staufer che reca appunto una mano che regge la coppa dell'unzione e accanto la stella che in realta' e' la stella di Venere , detta cometa da Comne ovvero dei Potos(coppa) dinastia graalica , in memoria dei Re Magi. Una richiesta della Principessa Yasmin  a ricongiungere alcune reliquie ossee dei Magi alle altre  reliquie dei Re Magi da Colonia a Saint Genis , ricongiungendole  alle reliquie del Golgota  che furono del Barbarossa  e' in fase di trattativa.(note  bibliografiche  tratte dalla pièce "Barbarossa  tra le onde del fiume Saleph" di Yasmin von Hohenstaufen Globe Theatre W. Shakespeare ) 
    Prof Arch Alaric Veruli Saxe Coburgo Gotha

    www.hohenstaufen.org.uk

     

    .                             

                                                                                                      ***

    PROFEZIA DEGLI HOHENSTAUFEN

    La Dinastia del quinto figlio di Isabella d'Inghilterra farà rivivere Federico II

                                   ***

    Recueil des travaux - Pagina 501

    Science - 1893
    Généalogie de la maison imperiale Princes Avril de ... sgrs et comtes de Burey (Anjou, Bretagne, ...

    Avril  d'Angoumois (Effrayeur ou Ex Freya d'Angoumois)de Burey Anjou , Bretagne , Angoumois La Societe  Libre  pag 501-UNIVERSITY OF MICHINGAN 
                                                                                           

    Devises: cris de guerre, légendes, dictons

    di Joseph de Champeaux - Mottoes - 1890 - 288 pagine-Harward University
    Pagina 16
    Avoir (d') (Anjou). — Cri : d'Avoir. Avril de Burey (Normandie). — Semper virens.
    Porte un arbre. (Irlande). — 1° Steady. — 2° Hallelujah. ...

    Bulletin de la Société de l'histoire de Normandie

    Pagina del titolo
    pubblicato 1968
    Ch. Métérie
    Normandy (France)
    Originale disponibile presso la la University of Michigan
    v.4 1884-1887
    Digitalizzato il 8 ott 2007
    Aggiungi alla mia biblioteca
    Scrivi recensione
    Prendi in prestito questo libro
    Table des noms de lieux et des noms d'hommes" for v. 1-4, in v. 4, p. [413]-626.

    Cerca in questo libro

                         

                       European Council              

     

          H.I.R.H.Princess Yasmin von Hohenstaufen  Plantagenet Avril de Burey Anjou Puoti Komneno di Castrum Poti o Castrum Komne

    Emperor John II Komnenus (1118-1143) Giclee Print

    Imperatore Giovanni II Comneno di Poti Trebisonda (Georgia), discendente di Flavio Isacco Di Castrum Poti o Castrum Komne , da cui Comneno, pronipote di  Poto, figlio di Adelchi  che a Costantinopoli muto' nome in Flavius Gaius Potior Teodatis Patrocius Romanorum et Bisantii.Poto II e la sua discendenza contrassero matrimoni con principesse bizantine.

     

    "NEUROBIOLOGY OF LEADERSHIP"
    Traduzione Italiana a cura
    di Prof. V. Colonna.


    L'esigenza di un centro di autorità universale che diventi Onfalos delle forze centrifughe della crescente frammentazione, fluidità di realtà locali. La sfida della Leadership del postmoderno nell'evoluzione del Cervello.

    Ritratto di Princess Yasmin von Hohenstaufen. Dipinto di Princess Rosemarie Aprile von Hohenstaufen Puoti Veruli von Saxen Macedonio.
    Nessuna Leadership può avere  successo senza Lobi Frontali lubrificati da una grande autonomia e gradi di libertà etica.
    continua...

     

     

    Princes Puoti  von Castrum Poto Canmore  Comneno of Castrum Komne  Paleologue 

     
     
       

    H.I.R.H.Princess Yasmin , pronipote di Egberto , nonno di Alfredo il Grande  e di Avril o Aubry , nipote di Dagoberto II capostipite della Staufer House .Il Termine Staufer deriva da Ex Freya ,ovvero da Venere Istar Aphros ,Aprilis Avril ,Veibil in tedesco, dinastia graalica risalente a King Uther (Utero ovvero Istero , o Donna, Madre,Istar , Veibil, Avril )Pendagron.Uther Pendragon e' il padre di Re Artu'.Anche l'epitome Planta genet , ossia la ginestra , allude alla Gene, ovvero Stirpe di  Istar  Venere . Infatti sia la dinastia dei Veiblinghen che dei Plantageneti ascende alla  divina  progenie di Venere o Sancta propago Fortis -Boaz, nell'accezione Cristiana 

    Princess Yasmin,ultima discendente ed erede legittima di Federico II ed Isabella dei Plantageneti  ,discende dagli antichi Re del Wessex ,quale erede d' Isabella d'Inghilterra terza moglie di Federico II e la regina Ansa , moglie di Re Desiderio capostipite dei Principi Puoti Potior  Canmore Caractago e Re Pendagron  del Galles .Re Adelchi , dopo la sconfitta  subita dal cognato Carlo Magno, fugge a Costantinopoli, con la moglie Gisla , sorella di Carlo Magno ed il figlio Poto.Rimasto vedovo, sposa Vassila, la figlia dell'Imperatrice Irene  di Bisanzio.Il figlio Poto , in prime nozze sposo'la cugina Hildegard Gisele ,figlia di Carlo Magno  ed in seconde nozze la figlia dell'imperatore di Bisanzio.Tali matrimoni danno origine  a due linee  dei Puoti (attraverso matrimoni con principesse dei Pitti ai Canmore e con principesse bizantine ai Comneno di Poti, piu' volte ricongiunte in matrimoni tra cugini)Adelchi ed il figlio Poto mutarono nome in Potior Flavius Gaius Jovius Teodatis Patricius Romanorum et Bisanti di Castrum Poti o Komne o Castamonio(Castrum Eracles Monoikos, in quanto la gens Potitia era  custode dei segreti di Eracles Monoikos)Il termine Comneno traduce il Potente,Potior , Poto o Despota.Nasce la Dinastia di Flavius Isaccus Castri Poti o Comne, detti Comneno .La Dinastia Comneno di Poti vara l'impero di Trebisonda in Georgia,continua nel Despotato di Morea con Tommaso Paleologo(Palaios traduce Vecchio , ma anche fortis, Potens , Despotus  o Potus , jerontes ,Seniore)

    Probabile ritratto di Tommaso Paleologo, che si può impersonificare, nel giovane biondo scalzo tra gli altri due personaggi, rappresentato nel dipinto della flagellazione di Cristo, da Piero della Francesca.

    Probabile ritratto di Tommaso Paleologo, che si può impersonificare, nel giovane biondo scalzo(senza piu' l'impero , nonostante Porfirogenito, come indica il vestito rosso, sulla destra con il cappello a cono , il fratello imperatore Di Bisanzio.- Tommaso e' tra i  due personaggi, rappresentato nel dipinto della flagellazione di Cristo, da Piero della Francesca.

    Dall'unione con Caterina Zaccaria di Achea, Tommaso Paleologo ebbe almeno quattro figli:

    1. Elena Paleologa, che sposò il principe Lazar II di Serbia.
    2. Andrea Paleologo, che era il rivendicatore del titolo di imperatore bizantino.
    3. Manuele Paleologo.
    4. Zoe Paleologa nome cambiato in Sophia, sposò il principe Ivan III di Russia. Mosaico de Xoán II na Igrexa de Santa Sofía

      DESPOTES seu DESPOTUS seu POTUS

       

       

       

       

      dignitas maximae aestimationis in Aula CP. ex Graeco *despo/ths2, Dominus; quâ donatos praesertim Imperatorum filios et consanguineos, ex Scriptoribus Byzantinis discimus. Ioh.

      Lascaris dignitatem hanc Regiae aequalem, Imperatoriae proximam fuisse, docet. Postquam enim vox *basileu\s2, quâ olim Reges designabantur, Imperatorum Graecorum propria esse coepit; nomen Despotae Regibus tributum in Graecia, qui post Imperatorem coeteris omnibus praeferebantur, quemadmodum in Occid. post Imperator. nomen. Regium praecellit. Hinc Caesares *sebastokra/tores2 alias ab Augusto appellati, sicqueve ad maiorem dignitatem evecti, Despotae dicti sunt: quemadmodum, qui primus ex Palaeologis Imperium occupavit, Ioh. fratrem, quum is adversus Aetoliae seu Acarnaniae Despotem strenue se gessislet, eadem dignitate ornavit, ne Duci hostium inferiorem dignitate Ducem opponeret, ratus optime dictum, ad desiruendum Regem altero Rege opus esse. Inprimis autem, uti dictum, Imperatorum filii hoc titulo, insignibusque, nulli alii Principi concessis, ornabantur; Aliquando tamen extranei quoque Principes, cum quibus vel affinitas vel foedus initum, uti de Serviae seu Triballorum Exarchis legimus. Alloquentes Despotam: h( basilei/as1ou, eum compellabant; sicut uxorem eius *basi/li???san: ipsevero Despotes Imperatoris uxorem *dispoi/nas2 appellatione salntabat. Potestatem Despotarum quod attinet, Regna eorum in Graecia duo fuêre, Peloponnesi, quae nunc Morca, et Aetoliae pariter ac Acarnaniae, cum circumiacentibus Insulis; quorum illud non nisi a filio fratreve Imperatoris tenebatur: istud hodiequeve Despotatus peculari nomine appellatur. Hactenus Lascaris praefatus ad Card. de Aragonia in MS. Latini Latinii Viterbiensis, quod Hierolexico suo inseruêre Macri Fratres. Sed et ipsos Impp. hanc appellationem ambiisse, ex nummis eorum discimus, in quibus non *basile/ws2, seu *despo/tou, titulum describi curarunt, ut potissimum observare est, in Alexii et Manuelis Comnenorum nummis aureis. Habetur enim quidem aureus Nicephori et Stauracii, in cuius altera facie ipse Nicephorus, cum Inser. NIK
      Mosaico de Xoán II na Igrexa de Santa Sofía

    (Dinastia Puoti CarafaCaracciolo

    Romanov House Crest

    Genealogia della Duchessa Giovanna Macedonio  Aprile von Hohenstaufen Puoti consorte del Principe duca di Grottolella, marchese di Ruggiano, Roberto Macedonio

     

    http://www.hohenstaufen.org.uk/mausoleo_di_gallia_placidia.htm  

    La stirpe di Re Desiderio,dopo la sconfitta dei longobardi, attraverso il nipote Re Poto, figlio di Re Adelchi  e di Gisla, sorella di Carlo Magno,giunge a Castrum Komne a Costantinopoli, ove muta il nome Flavius Jovius Patricius Teodatis di Castrum Komne (Castrum Poti da Poto figlio di Adelchi.)da cui Flavio Isacco Comneno (che traduce di Castrum Komne), da cui la dinastia degli imperatori Comneno di Poti . La stessa linea dei Paleologo deriva dai Comneno di Poti, in quanto , il nome avito era Jerontes da cui Paleologo(ossia il vecchio)deriva da jerontes o seniores ossia forte e vecchio, nel senso dell'autorita'. e quindi la Dinastia di Poto, ossia Potente, da cui i Puoti che derivano dai Comneno di Poti detti Seniores o Paleologo o Jerontes.

    Donazione di mulini

    La dinastia di Re Desiderio , il figlio Re Adelchi  con i figli Re Poto, la Regina Ageltrude di Spoleto , imperatrice d'Italia ed il principe Answaldo

     

    "Desinunt ista non pereunt" 

     Sovrano Gran Balì Cavaliere dell'Ordine di Malta'

    Il Principe  di Costantinopoli, despota di Morea ,dinastia dei Puoti Paleologo detti  Khanati  di Morea(Khan) Prof.dr.Carlo Pasquale Puoti(medico patologo) (1769-1854 mori' per una caduta da cavallo a 95 anni)Cavaliere di Devozione del Gran Priorato del Regno delle due Sicilie. Il figlio Nicola sposa la principessa  del SR I Concetta Maria Virginia  Costanza Vittoria  d'Avalos Aragona, discendente del Principe Vicere' di Sicilia Francesco Ferrante Avalos e di 

    Vittoria  Colonna d'Avalos  principessa di Ischia 

    Vittoria Colonna.

    h

     

    http://mars.gmu.edu/dspace/html/1920/766/vcepistola.html 

    Parentele ,attraverso matrimoni ,con le famiglie d'Avalos Aragona , Carafa Caracciolo di Castelpoto(Caterina Eleonora Carafa Caracciolo sposo' Vassili Tommaso Despota di Morea,  Poto Paleologo o Seniore   da  cui Poto o Puoti di Castelpoto -Pozzuoli, Arienzo-Santa Maria a Vico)-Macedonio Carafa, Colonna, Pignatelli, Alegre de Bourbon, Pallavicini, Putiatin   



    Arcivescovo di Amalfi

    CARLO

    Puoti Arcivescovo di Alife

     


    On.Prof .Avv.PUOTI Renato
    NAPOLI, 23 gennaio 1910 - 2 maggio 1949

    Laurea in giurisprudenza; avvocato

    Eletto nel collegio XXIII (NAPOLI)
    Lista di elezione: Fronte dell'Uomo Qualunque

    Proclamato il 28 giugno 1946
    Elezione convalidata il 25 luglio 1946




    Iscritto ai gruppi parlamentari:
    FRONTE LIBERALE DEMOCRATICO DELL'UOMO QUALUNQUE dal 6 luglio 1946 al 15 novembre 1947
    UNIONE NAZIONALE dal 15 novembre 1947 al 31 gennaio 1948



    Termine del mandato: 31 gennaio 1948

     

     

     

    Il Marchese Basilio Puoti principe di Castelpoto

     

    Vocabolario domestico napoletano e toscano - Risultati da Google Libri

    di Basilio Puoti - 1841 - Italian language - 693 pagine

    books.google.it/books?id=8Z8FAAAAQAAJ...

     

    Il nome Giovanna deriva dalla nonna Giovanna Puoti

    il nome Giovanna deriva dalla Regina Ansa e dall'imperatore Giovanni Comneno di Poti , antenati 

    dei Principi Poto(da  cui Puoti di Castelpoto e Castrum Komne , Comneno di Poto , detti Puoti )

    (MGH  e  cronache longobarde Nicola Lettieri  )

    Romanov House Crest

    Princess Giovanna Puoti Comneno di Poti e Castrum Komne,Castel Poto a BN,discendente di Gallia Placidia.

    Zaritza  (Zarina di Zarigrado  o Istanbul

    (Castel Poto- Bn -I comuni della provincia di Benevento di Meomartino epigrafe 1723- del Sacerdote Cesare Puoti  di Castelpoto,morto  29 anni,chiesa Pietra Santa Napoli-" afferma che il nome del paese Castel Poto deriva dai principi Puoti1772- Nicola Lettieri Storia  di Suessola

    ,

    iscrizione   sulla facciata ad est  dell'avita Curtis Regia  Poti , ora villa Puoti(Santa Maria  a Vico)

      

        
    Pagina 275
    Pagina 547
    Avril (Effrayeur ou Ex Freya)de Burey Anjou , Bretagne , Angoumois La Societe  Libre  pag 501-UNIVERSITY OF MICHINGAN

    The PEDIGREE of
    Princess Yasmin  I Aprile von Hohenstaufen Avril de Burey Anjou Plantagenet  Puoti  of the LOMBARDS



     Wife/Partner:         (missing)
     Children:         Ansia of LOMBARDS   ;   Tasia   ;   King Ildeprando
    _________ _________ ________ ________ _____ _____ ___  
    / -- (missing)
    /  
    - (NN) of the LOMBARDS
    \  
    \ -- (missing)
     

      His (poss.) Great Grandchildren:        Theodo (Duke) of BAVARIA   ;   Adeltrude   ;   Redburh (Redburga)   ;   Hiltrud
      His (poss.) 2-Great Grandchildren:        Rorico (Roricon) I (Count) du MAINE   ;   Maria (?) du MAINE   ;   Donat I (Comte) de MELUN   ;   Ethelwulf (Aethelwulf) (2nd King) of ENGLAND   ;   Astulf I (Graf) von CALW

               

    House of Canmore(Poto, son of King Adelkis, or Potior  Can- Posso -more di Piu' ovvero Comander o Despota o Comneno  -linea inglese di King Poto  figlio di Re Adelchi  )'ceann' means head or chief and 'mor' means

    Famous Scots
    - Malcolm Canmore (King Malcolm III) (1031-1093)

                   

    Princess Yasmin  von Hohenstaufen Aprile di Buren Anjou  de Plante 

    Avril de Saint Genis Puoti Canmore

    Discendente  diretta dell'ultimo  erede legittimo  dell'Imperatore Federico II ,Re Federico  di Sicilia, nato da Isabel  von Plantagenet  ,subentrato al premorto fratello Carlotto detto Otto.(die Zeit der Staufer,Stuttgart Museum e preamboli successioni  testamentarie di Federico II-Worms .Nell'Ordine cistercense di San Michele  nell'Abbazia Avril de Saint Genis, si trova la sua tomba , indicata come quella di Yaesou Six Rex ,Sancta Progenie  der Staufer  ,Fridericus Staoper (Federico staufico)Avril de Saint Genis de Buren Anjou Plantagenet  .Buren ossia Hohenstaufen, Anjou , ovvero Plantagenet ,Avril,Avril  de Plantagenet , Avril de Bure ,Avril de Plante , ossia Aprile, Ex Freya o der Staufer ,o Veibil in tedesco. ) 


    AberyCastle(Avril de Buren Anjou Plantagenet or Avril de  Bure, Avril de  Plante )
    Avril de Burey Anjou Castle

    Castello di Federico Aprile di Buren Anjou  Plantagenet , costruito per ordine del cugino Re Edmondo Edoardo dei Plantageneti,figlio di Re Enrico  , fratello d'Isabella  principessa del Wessex e del Galles  , terza moglie di Federico II von Hohenstaufen .

    HIRH Princess Yasmin ,pronipote del Barbarossa e di Re Giovanni Senza Terra  

    "Attributi tipici dei Plantageneti  ,degli Hohenstaufen e dei Puoti furono il coraggio , la lungimiranza ,l'amore per l'arte ed il genio personale e come artisti e suscitatori  di genio in altri , l'ira tempestosa ,il senso della giustizia e, innanzi tutto, l'umanita'."

     

    Re  Giovanni  d'Inghilterra, padre di Isabella  principessa del Wessex e del Galles , terza moglie di Federico II 

    King John I Lackland
    Detail of an image of King John I Lackland by Renold Elstrack (1571 - 1625)
    The Royal Collection © 2006, Her Majesty Queen Elizabeth II

    Anjou  ou Plantagenet , spelling variations 

    Plante -Genet - Plantagenett

    http://www.houseofnames.com/fc.asp?sId=0735C161-361F-4649-B446-9E667A821981&s=plantagenet


    The PEDIGREE of
    Cerdic of WESSEX [alt ped]

         (Too many pedigrees have been proposed for Cerdic to give them all; we show just 2 or 3.)

         Born:  abt. 467    Died:  534


    Poss. HM George I's 27-Great Grandfather.       Poss. HRE Ferdinand I's 24-Great Grandfather.       Poss. Agnes Harris's 31-Great Grandfather.

     Wife/Partner:       Gorpe
     Possible Child:       Creoda of the GEWISSAE
     Alternative Fathers of Possible Child:       Cerdic (Cedric) of the GEWISSAE (ANCIENT SAXONY)   ;   Cerdic of GWENT (Cerdic's poss. grandfather)  ;   Caradoc Freichfras ap LLYR, q.v.
    _______ _______ _______ _______ _______ _______ ____ ____ ___  
    / -- poss.  Constantine (I) ap SOLOMON   + ====> [ 166 ,,b,&]
    | or: King Constans `the Monk' (Constantine's son)
    /   | OR: poss. source: Constantius III of ROME   + ====> [ 1]
    / -- Uther PENDRAGON  (401? - 495?)
    /   \ -- Ivoire verch LLANCELOD   + ====> [ 1]
    / -- poss.  Arthur (High-King) of BRITAIN
    \   | OR: prob. Artur (Prince) of DALRIADA   + ==&=> [ 177 ,,xBD,&]
    / -- Amlawdd WLEDIG ap CYNWAL   + ====> [ 168 ,,b,&]
    \ -- Ygerna (Igraine) verch AMLAWDD
    \   | OR: prob. not Ygerna TALIESINSDOTTIR del ACQS   + ====> [ 174 ,,x,&]
    \ -- Gwen verch CUNEDAG   + ====> [ 169 ,,BD,&]
    | or: Yglais (daughter of Lambor, q.v., 14th Grail-King)
    /   | OR: Scotnoe   + ====> [ 170 ,,xBD,&]
    - Cerdic of WESSEX [alt ped]
    \   / -- Eliseg (Governor) of GWENT   + ====> [ 169 ,,xD,&]
    / -- Cerdic (Cauritus) (Duke/King) of GWENT
    \ -- poss.  Ysave
    | OR: poss. (NN)   + ====> [ 160 ,,B,&]
     

      His (poss.) 2-Great Grandchildren:       Ceolwulf (King) of WESSEX   ;   Cenlin(?) of WESSEX   ;   Cuthwine (Cutha) (Prince; Under-ruler) of WESSEX   ;   Ivar `Wide Fathom' HALFDANSSON of SCANE
     

    Visualizza cartina di jdunlevy
    52°24' 50" N, 4°5' 26" W<span class="geo" style="DISPLAY: none"><span class="latitude">52,41382-4,090465

    AberyCastle ,or Abrylcastle(castello Aprile)Aberystwysth(Galles)

     

    Edward I was a prolific castle builder. He built an "iron ring" of castles surrounding the coastal fringes of Snowdonia, eventually stretching from Flint around to Aberystwyth. Completed Flint Castle in 1284. Completed construction of Aberystwyth Castle or April -Avril Castle   for  Frederich Avril  of  Buren Hohenstaufen Anjou, son of  aunt Isabel of England and Emperor Frederich II von Hohenstaufen     in 1289. The c astle was attacked by the Welsh in 1282, largely burned and briefly captured. He started Harlich Castle in 1283. Caernarfon Castle was begun the same year. It was during his second campaign in Wales that King Edward gained control of the Conwy valley in March 1283. He began work on the new fortress, Conway Castle almost immediately.

    Il Castello fu donato da Re EnricoIII d'Inghilterra, al nipote Federico Avril (or Veibil)de Buren Hohenstaufen Anjou Plantagenet , figlio della sorella Isabella d'Inghilterra, terza moglie di Federico II(a lato e' visibile una croce teutonica )

     

                                                                                                      ***

    PROFEZIA DEGLI HOHENSTAUFEN

    La Dinastia del quinto figlio di Isabella d'Inghilterra farà rivivere Federico II

                                   ***

    Recueil des travaux - Pagina 501

    Science - 1893
    Généalogie de la maison imperiale Princes Avril de ... sgrs et comtes de Burey (Anjou, Bretagne, ...

    Avril  d'Angoumois (Effrayeur ou Ex Freya d'Angoumois)de Burey Anjou , Bretagne , Angoumois La Societe  Libre  pag 501-UNIVERSITY OF MICHINGAN 
                                                                                           

    Devises: cris de guerre, légendes, dictons

    di Joseph de Champeaux - Mottoes - 1890 - 288 pagine-Harward University
    Pagina 16
    Avoir (d') (Anjou). — Cri : d'Avoir. Avril de Burey (Normandie). — Semper virens.
    Porte un arbre. (Irlande). — 1° Steady. — 2° Hallelujah. ...

    Bulletin de la Société de l'histoire de Normandie

    Pagina del titolo
    pubblicato 1968
    Ch. Métérie
    Normandy (France)
    Originale disponibile presso la la University of Michigan
    v.4 1884-1887
    Digitalizzato il 8 ott 2007
    Aggiungi alla mia biblioteca
    Scrivi recensione
    Prendi in prestito questo libro
    Table des noms de lieux et des noms d'hommes" for v. 1-4, in v. 4, p. [413]-626.

    Cerca in questo libro

                        

     

     


    Figli di Federico II ed Isabella d'Inghilterra, Margareth, Carlotto 
    Enrico, Federico,Kind. (Die Zeit der Staufer-Stuttgart Museum)

    Abery(Aper  -o Bor (bouron  ou buren , beuren , burey)  cinghiale totem di Venere o Aphros apros-Aprile  s'-twith -ovvero ring - cerchio, rotonda , enclos anello  vedi -Avril de l'Enclos- o betilo , onfalos , ovvero Graal , quindi  Stirpe Sacra o Saint Genis, Santa Progenie, or Sancta Propago Avril  (armoriali di Bretagne )-

    Sources Encylopedia Britannica 2002, Expanded ion DVD

    L'origine du nom « Avrillé » ou Avril ou Aubry , Abery  , berceau  de la famille  Staufer  et  d'Anjou.

    Avant toutes choses, il est intéressant de noter les différentes évolutions du nom de l'actuelle commune pour mieux en saisir l'histoire. Dans l'antiquité « Aprilis » était le nom  Gentis Potitiae  romain et, par extention, le nom de ses villas. Des traces visibles du ciel laisseraient croire qu'il en possedait une au bas de la Perriere. Ce serait l'origine du nom « Staufer  ou Veibil ,Avrillé ».

    Note : « Aprilis » aurait aussi donné naissance à des noms d'autres villes comme Aurillac ou Orly.

    De Aprilis, le nom du site passe à « Avrilleium » au XII</span><small><sup>e siècle, puis « Auvrille » et « Avrilleio » au cours du XIII<small><sup>e siècle, avant de devenir « Apvrille » aux XVI<small><sup>e et XVII<small><sup>e siècles. Le nom actuel d'« Avrillé » ne sera fixé qu'au XVIII<small><sup>e siècle.

     Avril  de Burey Anjou :Anjou, Staufer  :Ecartelé, d’azur, à trois fleurs de lis d’or

     Avril Castle(Galles)

    Castello Aprile
    Linea di Frederich Avril(Abery) de Burey
    d'Anjou Hohenstaufen Plantagenet.of  Avril  de l'Enclos Aberystwith  of Wales (AvrilCastle)

    Federico II Imperatore 1194-1250
    sposa Isabella d'Anjou Plantagenet  , principessa del Galles-1214-1241
    *
    Federico Avril de Burey d'Anjou de Saint Genis Saintonge de Niphi Nerò Avril d'Imavrincour de Masquinade Weiblinghen Hohenstaufen Plantagenet 1240-1286
    sposa Elisabetta d'Austria
    *
    Enrico di Hohenstaufen Avril de Burey d'Anjou (1285-1355)
    sposa Maria d'Asburgo
    *
    Aimericus Federico Enrico (1315-1380)
    sposa Elisabetta von Saxen
    *
    Federico Enrico
    sposa Elisabetta d'Austria (1347-1412)
    *
    Aimericus Enrich Thomas (182-1445)
    sposa Agnese di Zollern Hohenberg "Hohenzollern"
    *
    Aimerian Joseph (1432-1502)
    sposa Ismene (Jasemine) Esterhazy
    *
    Thomas Vincent (1457-1502)
    sposa Ira Troubetzkoy
    *
    Armand (1478-1548)
    sposa Elisabeth von Holzhappel
    *

    Blazon

    Puoti  Comneno di Poti


    http://www.ematologia.info/la_sindone_presso_federico_ii.htm

    WWW.HOHENSTAUFEN.ORG.UK

     
    17. Allegro  de Hochstaden
    Alegre de Hostade
    Description :
    De gueules, à l'aigle d'argent.
    L'escu de gueules a l'aigle blanc, alemant.

    heraldique  europeenne

    Allegro  di Hochstaden (ramo dei Re Jagelloni , discendenti di Poto (Jovius Gaius Patricius 

    Romanorum che a Bisanzio ,con il padre Adelchi ,muto' nome  in Teodatis Flavius

     di Castrum Komne  o Comneno , da cui Flavius Comnenus 

    I Puoti Allegro sono connessi ai principi Carafa Caracciolo-Colonna )

    217. Allegro  de Hochstaden
    Alegre de Hostade
    Description :
    De gueules, à l'aigle d'argent.
    L'escu de gueules a l'aigle blanc, alemant.

    heraldique  europeenne

    Allegro  di Hochstaden (ramo dei Re Jagelloni , discendenti di Poto (Jovius Gaius Patricius 

    Romanorum che a Bisanzio ,con il padre Adelchi ,muto' nome  in Teodatis Flavius

     di Castrum Komne  o Comneno , da cui Flavius Comnenus 

    I Puoti Allegro sono connessi ai principi Carafa Caracciolo-Colonna )

     SPECIALE PASQUA  2008 Cappella Avril de Saint Genis Burey Anjou Hohenstaufen Plantagenet-

     

     

    http://www.ematologia.info/la_sindone_presso_federico_ii.htm

    http://www.federicostupormundi.it/

     

    ( vista  parziale delle Bende di Cristo  (in orizzontale, in basso a sinistra il volto) scoperte dalla Principessa Kathryn Yasmin von Hohenstaufen, con le reliquie del Golgota neli archivi di famiglia )

    SPECIALE   PASQUA 2008- BENDE di CRISTO-della Dinastia Avril de Burey Anjou Hohenstaufen Plantagenet Putiatin  di Odessa Macedonio von Bisanzio-Le Bende sono di Garza e furono  cucite a mano dallo stesso Imperatore Federico II

    (Stupor Mundi , chiamo' le Bende di Cristo"Rosa Fronzuta")

    ________________

    Santa Propago Avril de Saint Genis -Sancta Propago  Veiblingensium

    Staufer Friius -Staoperfriiuss Saint Genis 

    217. Allegro  de Hochstaden
    Alegre de Hostade
    Description :
    De gueules, à l'aigle d'argent.
    L'escu de gueules a l'aigle blanc, alemant.

    heraldique  europeenne

    Allegro  di Hochstaden (ramo dei Re Jagelloni , discendenti di Poto (Jovius Gaius Patricius 

    Romanorum che a Bisanzio ,con il padre Adelchi ,muto' nome  in Teodatis Flavius

     di Castrum Komne  o Comneno , da cui Flavius Comnenus 

    I Puoti Allegro sono connessi ai principi Carafa Caracciolo-Colonna )

  • CAPITELLO dell'Abbazia  di Saint Genis la Fontaine-Staufer Freius- Avril de Saint Genis Saintonge-
    Speciale  Pasqua  2008-Cappella Avril de Saint Genis mostra Bende di Cristo 
  • .Vien detto Capitello "dell'Abbate in Processione." Trattasi dell'abbate Guilleime  Avril  Saint Genis   Burey Anjou des Chanoines (Hohenstaufen Plantagenet ) custode della Sindone e delle Bende di Cristo. Il Telo che espone reca  una coppa con otto rombi.L'Otto è simbolo dell'infinito ed e' attributo del Signore .Il rombo ,indica il  tuono, altro attributo del Signore.Non a caso la Dinastia Beinstein vien detta D'Effrayer , del Fragore o di Freya, Venere , ovvero Veib, Avril.

    WWW.HOHENSTAUFEN.ORG.UK

    (particolare del volto di Cristo)http://www.federicostupormundi.it/bendepressofederico.htm

                                                                                                 siti amatoriali 

                                                                                                       " Stupormundi-Enclos" DIE ZEIT DER STAUFER-DIE ZEIT DER STAUFER-

    www.geocities.com/k_hohenstaufenhttp://www.federicostupormundi.it/i

    www.geocities.com/f_hohenzollern

    www.ematologia.info

    http://www.utenti.lycos.it/fridericus/


    http://www.utenti.lycos.it/FEDERICOSTUPORMUNDI/

    MAISON IMPERIALE HOHENSTAUFEN.

     

    Genealogy  of H.I.R.H Princess Yasmin von Hohenstaufen Avril de Burey Anjou Plantagenet Puoti Canmore 

    "Dopo giorni di lotte...verra' l'imperatore  Stupor Mundi...

    Members of the Hohenstaufen family

     

    Holy Roman Emperors and Kings of Germany

    The last ruling Hohenstaufen, Conrad IV, was never crowned emperor. After a 20 year period the first Habsburg was elected king.

     

    Dukes of Swabia

    Note: Some of the following dukes are already listed above as German Kings

    See also: Dukes of Swabia family tree

     

    See also


    also called Staufer Dynasty,

    German dynasty that ruled the Holy Roman Empire from 1138 to 1208 and from 1212 to 1254. The founder of the line was the count Friedrich (died 1105), who built Staufen Castle in the Swabian Jura Mountains and was rewarded for his fidelity to Emperor Heinrich IV. (1050-1106) by being appointed duke of Swabia as Friedrich I in 1079. He later married Heinrich's daughter Agnes. His two sons, Friedrich II, duke of Swabia, and Konrad, were the heirs of their uncle, Emperor Heinrich V. (1086-1125), who died childless in 1125. After the interim reign of the Saxon Lothair III. (1075-1137), Konrad became German king and Holy Roman emperor as Konrad III. (1093-1152) in 1138. Subsequent Hohenstaufen rulers were Friedrich I. Barbarossa (1123-1190) (Holy Roman emperor 1155?90), Heinrich VI. (1165-1197) (Holy Roman emperor 1191?97), Philip of Swabia (king 1198? 1208), Friedrich II. (1194-1250) (king, 1212?50, emperor 1220?50), and Conrad IV (king 1237?54). The Hohenstaufen, especially Friedrich I and Friedrich II, continued the struggle with the papacy that began under their Salian predecessors, and were active in Italian affairs.

    The Last Empress of imperial dynasty Avril von Hohenstaufen Burey Anjou Plantagenet is H.I.R.H. Princess Yasmine Aprile von Hohenstaufen Puoti (1946 Chateau Princes Puoti Palais Puoti- Villa di Briano)

    Copyright © 1994-2002 Encyclopædia Britannica, Inc.


    Sources Encylopedia Britannica 2002, Expanded ion DVD



     http://www.did-you-mean.com/Hohenstaufen.ht


    Princess Yasmin


                                                      
    L'origine Longobarda di Federico II, discendente di Re Desiderio 

    o Didier-Daufer- padre di  Re Adelchi:discendenza  di Adelchi , primogenitura maschile:Re Poto ,da cui  i Principi Poto o Puoti  von Canmore , Imperatrice  Regina Ageltrude duchessa di Spoleto,Arcivescovo Answaldo. 

    Re Desiderio ebbe anche discendenza per linea femminile attraverso Gerberga, Ermengarda, Ansberga, (Adelperga,Badessa di Brescia Santa Giulia) Litutperga, sorelle di Re Adelchi.

     
    Didier de Nassau de Lombardie, roi des Lombards (vers 710 - vers 774 )

    Didier de Nassau de Lombardie, roi des Lombards (vers 710 - vers 774 ) épousa Ansa de Lombardie (vers 720 - 760) fille de Liutprand de Lombardie, roi des Lombards (vers 690 - ?)
      - Ansperge de Lombardie (vers 745 - après 817 ) (Gen. (80))
      - Gerberge de Lombardie (vers 750 - 773) (Gen. (81))

     

    La Famiglia di Re Desiderio (Miniatura Donazione dei Mulini alle monache benedettine)Primo a sinistra , Re Desiderio che porge la donazione , secondo Re Adelchi  , sulla sua spalla destra pone il capo il figlio , delfino Re Poto  che ,secondo il diritto longobardo, condivide il regno ;terza  figura femminile bionda  l'imperatrice Ageltrude Regina  e duchessa di Spoleto  , sorella di Re Poto, la quale avendo perso l'unico figlio Re Lamberto, nomino' erede universale  il Fratello Re Poto;ultima figura l'arcivescovo Answaldo, fratello di Re Poto,capostipite dei Principi Poto  o Puoti.Re Poto , nipote di Re Desiderio e' Capostipite di Roberto detto il Guiscardo (Guiscardo tradotto in Wiscard o Viscardi , non e' tuttavia da confondere, come rimarcano i genealogisti inglesi , con i tanti Viscardi  omonimi siciliani , o con quelli  indicati dal Crollalanza o con i   tanti in Sicilia che tali erano detti perche'   assoldati   a truppe o alla corte del Guiscardo,o per coincidenza  che allude a significato etimologico, in quanto solo nel caso di Tancredi e Roberto , stigmatizza  la discendenza da Re Desiderio, Tancredi era, infatti discendente di Re Desiderio.L'etimologia Viscardi infatti e' Cuore di Forte ,ossia di Poto o Forte (ou Avril , Venus , Ex Freya, Staufer) Pothos ovvero Desiderio o -Daufer .Vieppiu' la madre di Roberto il Guiscardo era la principessa  Fresenda  di Normandia , dinastia  Freiius ou Avril de Saint Genis, Sancta Propago Avril(Freya ou Ex Freya,après Staufer-connessa anche ad Attone oAzzone   , nipote di Poto, da cui gli Este ) de Normandie, Anjou, Angoumois.  Il Termine Guiscardo fu adottato infatti solo per Roberto , quale epitome , dalla madre  che lo riteneva il predestinato  a raccogliere nel suo cuore le qualita' della dinastia graalica Fortis! Guiscardo , allude al carisma o cuore di Fortis -Poto! Non divenne mai un cognome , ma semplice attributo della sua persona

    La discendenza di Roberto il Guiscardo, non ebbe mai  l'etimo Viscardi o Guiscardi. Vi sono infatti molti che si chiamano Barbarossa, ma non  ,per tale coincidenza appartengono alla dinastia di Federico I Hohenstaufen. 

        Lo stesso fenomeno si verifica per gli omonimi dei Ventimiglia  che erano detti cosi' in quanto truppe assoldate -  o feudatari dei Ventimiglia , per indicare , appunto,quelli che appartenevano agli interessi dei Ventimiglia -Lascaris  Vicere' di Sicilia, di cui ultimo delfino e discendente diretto e' S.A.R.il  Principe Alduino di Ventimiglia. Chiamarsi  dunque Ventimiglia non significa sempre  appartenere a tale dinastia. 

    Ed in effetti gli armoriali di araldica inglese e tedesca sulla discendenza di Re Desiderio  puntualizzano:

    This surnameViscardi Coat of Arms / Viscardi Family Crestof VISCARDI wasas from the Italian word 'visconte' a title of rank, and rendered in ancient documents in the Latin form VICECOMES. Other spellings of the name include VISCONTE, BISCONTE, VICECONT and VICECONTI. The VISCONTIS were rulers of Milan for almost 200 years, from 1277 to 1447, and took their name from their hereditary office. They trace their descent from Desiderius, whose daughter married Charlemagne. They were related to the royal houses of Valois, Tudor and Habsburg as a result of marriages arranged by Duke Gian VISCONTI (1351-1402). His son was the last of the direct line, and in 1447 the Duchy passed to the Sforza family. 

     

    http://www.4crests.com/viscardi-coat-of-arms.html

     

    Roberto  il Guiscardo sposa inoltre una cugina , Sikelgaita, figlia del principe di Salerno Guaimario pronipote di Gisel Hildegard Heristal figlia di Carlo Magno moglie  di Re  Poto,nipote di Re Desiderio, Figlio di Re Adelchi .Ma La dinastia Longobarda e' capostipite degli Hohenstaufen, non solo , atraverso Costanza, discendente di Re Desiderio , quindi di Costantino, ecco perche' voleva imporre come primo nome al figlio Costantino Ruggero Federico , mentre invece il Papa per non rimarcare che la dinastia di Costantino aveva i suoi discendenti, temendo che mettessero a repentagli la falsa donazione di Costantino, impose come primo nome Federico II, come il nonno Federico Barbarossa.Anche la madre del Barbarossa, Giuditta di Baviera, era pronipote di Re Desiderio, attraverso Liutpranda , sorella di Adelchi,che sposo' il Duca di Baviera.Del resto  anche  la madre  di Corradino, Elisabetta di Baviera ,era discendente di Re Desiderio , come Imperatrice  Sissi  di Baviera d'Asburgo. Adelchi,attraverso il figlio, il delfino Poto, e' capostipite dei Puoti  o Poto di Castelpoto(BN Arienzo, Santa Maria a Vico , CE, Pozzuoli, Na)detti anche Poto Seniore Jeronte  Paleologo oPotior Canmore o  Comneno di Castrum  Poti(Georgia-Impero di Bisanzio  di Trebisonda) e Despotato  Paleologo di Morea , nonche'  Khan  o Khanati  Paleologhi  della linea della zarina  Zoe Sofia Paleologo sposa di Ivan il Terribile e dei nipoti  dell'imperatore Tommaso Paleologo   di Castrum Poti  in  Peloponneso,o di Giovanni Maria Comneno di Castrum Poti,avita Fassi in Georgia, Impero di Trebisonda.

    Viscardi Coat of Arms / Viscardi Family Crest

    This surname of VISCARDI was from the Italian word 'visconte' a title of rank, and rendered in ancient documents in the Latin form VICECOMES. Other spellings of the name include VISCONTE, BISCONTE, VICECONT and VICECONTI. The VISCONTIS were rulers of Milan for almost 200 years, from 1277 to 1447, and took their name from their hereditary office. They trace their descent from Desiderius, whose daughter married Charlemagne. They were related to the royal houses of Valois, Tudor and Habsburg as a result of marriages arranged by Duke Gian VISCONTI (1351-1402). His son was the last of the direct line, and in 1447 the Duchy passed to the Sforza family. Despite evidence that hereditary surnames were in use in the Venetian Republic as early as the 10th Century, the origin of many Italian surnames is unclear. There is still a great potential for research into medieval Italian records while documented evidence indicates the adoption of the father's name as a surname is the most common form. The familiar endings of "i" and "o", meaning to be a member of a certain family, bears this out.The Church played a very important role in Central Italian heraldry and many Italian families who derived their titles from popes incorporated elements of the papal insignia, notably the papal tiara and the crossed keys, on their Coats of Arms. As in the rest of Europe, the turbulent history of Italy in the Middle Ages is reflected in its heraldry. Traces remain from the successive invasions of the Germans, French, Spanish and Austrians. Certain characteristics, such as the use of horse-shaped shields which were put on the foreheads of horses during tournaments, remain uniquely Italian. Social conditions in Southern Italy during the agricultural depression of the late 19th Century spurred the first wave of emigration as thousands of people escaped to the New World. Latin America was the original destination for these early settlers but as the economy strengthened in the United States, North America became more popular.

     

     2008-03-14_LA_NAZIONE_17_16.pdf(558030 bytes)   

    l'Abbazia di Rambona appartiene alla pronipote dell'imperatrice Ageltrude , princess Yasmin!

    Attualita'

    Il Resto del Carlino(Mc) 2.2.08 L'abbazia di Rambona e' della principessa Yasmin erede dell'imperarice Ageltrude duchessa di Spoleto.Anche il Castello di Beldiletto era abbazia-fortezza della Regina Ageltrude e pertanto non sussiste uso capione , quale bene ecclesiale e demanio pubblico,quindi eredita' legittima della principessa Yasmin che dichiara nulla la vendita all'asta e ratifica il possesso al giovane Marchese e conte Camillo Paparelli. La Fondazione Longobarda di cui e' Presidente la principessa Yasmin Aprile von Hohenstaufen Puoti, rivendica il possesso dell'abbazia di Rambona e di beni chiese, priorato e castelli che da essa Abbazia dipendevano.Infatti a costruire l'Abbazia fu L'imperatrice Ageltrude di Spoleto , figlia di Re Adelchi, moglie del duca di Spoleto Guido e madre del principe Lamberto.Si tratta infati di beni dinastici familiari ecclesiali o di demanio pubblico che non subiscono l'uso capione.

    La principessa Yasmin , discende infatti oltre che da Federico II, da RE Adelchi , fratello della Regina Agelrude, la quale , morto l'unico figlio Lamberto ,nomino' erede dei beni ecclesiali e conventi, abbazie e chiese il principe Poto, figlio di Adelchi, nato da Gisla Heristal , sorella di Carlo Magno e dal figlio di Re Desiderio , Re Adelchi.Il Principe Poto sposo' Gisel Hildegard sua cugica, figlia di Carlo Magno e da lui ebbe origine la Dinastia Puoti o Poto di Castello Puoti o Caselpoto (BN)come testimonia anche una epigrafe del 1772 sulla tomba del giovane principe Cesare Puoti nella chiesa Pietra Santa di Napoli, che spiega che il Puoti , detto Potus o Poto era originario di CastelPoto che ,dalla nobilissima dinastia Puoti prende nome, proprio dal nome del capostipite Re Poto figlio di Adelchi, di cui la principessa Yasmin e' discendente diretta per linea di primogenitura.La Fondazione Queen Ageltrude sostiene infatti, uniformandosi al parere di Strasburgo , dell'Aja e della Sovraintendenza Beni architettonici che ,trattandosi di beni ecclesiali , di demanio pubblico e di proprieta' dinastiche ,non sussiste l'uso capione.

    L'impossibilita' dei discendenti di Re Poto di rivendicare tali proprieta' e' irrilevante, in quanto Re Poto , con il padre Adelchi chiesero rifugio all'imperatrice Irene di Costantinopoli, dopo la vittoria di Carlo Magno ,che tuttavia non revoco' i beni al nipote Poto.Quindi Re Adelchi e Re Poto abbandonarono i beni dinastici italiani su cui non puo' sussistere uso capione.Re Poto a Bisanzio muto' il nome in Flavius Jovius , Gaius Patricius Romanorum et Despotus Bisantii. Tali ranghi derivavano dall'ascendenza diretta da Costanzo (figlio di Costantino )e Gallia Placidia(come testimonia la Croce Brixia di Re Desiderio con il ritratto della famiglia di Gallia Placidia).

    Dunque legittima discendente dei Reges Potiores , ossia di Costantino il Grande e' la principessa Yasmin, anche alla luce della Falsa Donazione di Costantino, per cui e' legittima proprietaria non solo di Rambona ma dei beni che ad essa erano connessi , tra cui il Castello di Alfi Fiordimonte, gia' di sua propreita', l'abbazia di San Giusto ed il Castello di Beldiletto (era abbazia e fortezza benedettina circestense della Regina Ageltrude, duchessa di Spoleto . )I Varano ne furono impropriamente padroni, in quanto erano stai gastaldi dei Re longobardi,ma per concessione papale ne rimasero cusodi ed continuarono ad occupare i territori, in assenza della dinastia che risiedeva a Bisanzio.Vieppiu' emerge anche che il nome Beldiletto sia solo per i profani indice di delizia del posto,in quanto fa riferimento alla dimora del delfino Jovius Gaius .Paradossalmente sarebbe nulla la donazione del Papa ai Paparelli, e di conseguenza il possesso improprio dei proprietari che si sono succeduti. Quindi anche la vendita all'asta a Sensi sarebbe nulla, anche perche' il nobile Camillo Paparelli , figlio del propreitario, non ha esercitato diritto di prelazione su nucleo storico familiare di un bene patrimoniale collettivo , ma soprattutto della memoria familiare , sia perche' reale proprietario del castello di Beldiletto , su cui non grava uso capione(bene ecclesiale demanio pubblico) e' la Fondazione Longobarda di cui e' presidente la legittima erede della Regina Ageltrude, principessa Yasmin che certamente, visto la circostanza drammatica attraverso cui la famiglia Paparelli ne e' stata privata, ritiene proprio obbligo morale ratificarne il possesso per il giovane ultimo conte Camillo Paparelli.

    Clik -here H.I.R.H Princess  Yasmin  von Hohenstaufen, ultima duchessa di Spoleto , erede legittima  dell'imperatrice Ageltrude di Spoleto ,diffida il Metropolitan  a restituire la Biga!  2008-03-14_LA_Nazione  

     

     

    The Last Empress H.I.R.H  Yasmin von Hohenstaufen 

     is  The King  Frederich III

    "Dopo giorni di lotte formidabili,
    verrà l’imperatore Federico a ripristinare il diritto. Egli restituirà quanto  fu sottratto alle vedove, ai pupilli
    ed agli orfani. E dei potenti lascerà sussistere soltanto
    la settima parte.
    Con una schiera d’uomini senz’armi egli si recherà a Gerusalemme, terra che Dio
    gli ha destinata; e qui
    sospenderà il suo scudo a un albero ormai da lungo tempo disseccato, il quale al tocco del bronzo tornerà a rinverdire"

    "Furono questi i felici
    presagi che donarono
    un senso alla mia vita"

    IMPERATOR FRIEDERICUS SECUNDUS ROMANORUM CAESAR SEMPER AUGUSTUS ITALICUS SICULUS HIEROSOLYMITANUS ARELATENIS FELIX VICTOR AC TRIUMPHATOR

    CAROLINGI - L'ITALIA SOTTO I .... - ANNI 774-795

    Invece s'ingannò: un discendente di Desiderio c'era che non sapeva rassegnarsi alla perdita del regno, ADELCHI, il quale a Costantinopoli si dava da fare ...
    cronologia.leonardo.it/storia/anno774a.htm - 42k - Copia cache - Pagine simili

    Suo marito - Risultati da Google Libri

    di Luigi Pirandello - 1994 - 254 pagine
    ... l'infelice famiglia degli ultimi re longobardi non fosse finita del tutto con la prigionia di Desiderio né con l'esilio di Adelchi a Costantinopoli; ...
    books.google.it/books?isbn=8809205146...

    ::: Storia di Milano ::: dal 701 al 800

    Adelchi fugge a Costantinopoli. I primi atti dimostrano che Carlo non vede il regno longobardo distinto da quello franco. Concede infatti la Valtellina a St ...
    www.storiadimilano.it/cron/dal701al800.htm - 80k - Copia cache - Pagine simili

    Alessandro Manzoni - dedica e notizie storiche - Adelchi

    Adelchi abbandonò Verona, che s'arrese, e di là si rifugiò a Costantinopoli, dove, accolto onorevolmente, si fermò: dopo vari anni, ottenne il comando ...
    www.classicitaliani.it/ manzoni/manzoni_Adelchi_notizie.htm - 22k - Copia cache - Pagine simili

    Storia del regno dei Goti e dei Longobardi in Italia ... - Risultati da Google Libri

    Il logo di Wikimedia

    Associazione Wikimedia Italia - per iscrizioni o donazioni: www.wikimedia.it - per l'acquisto di gadget: shop.wikimedia.it

    Immagine:Zonaro GatesofConst.jpg

    Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

    Vai a: Navigazione, cerca

    Princes  Puoti  or Khan        


    Arcivescovo Alexander  Puoti (Marsica)

    Son  of HIRH Prince  Heinz(Enzo)  and princess Giovanna Puoti(dinastia 

    di Re Poto,figlio di Re Adelchi e Gisla sorella di Carlo Magno,(Genealogy Goering

    Kaiser Gugliemo II von Hohenzollern

     ed i nipoti

     

    H.I.R.H.Prince  E. von Hohenstaufen Aprile 

    di Buren Anjou Puoti Canmore 

    VENEZIA

    H.I.R.H PRINCE

    Giuseppe von Hohenstaufen Aprile di Buren Anjou  de Niphi Nero' Puoti di Canmore(father of Yasmin)

    Fonti:Cronache Longobarde dell'abbate Potone di San Vincenzo al Volturno;Nicola Lettieri -Storia dei Puoti  discendenti di  Re Poto,Principe di Castelpoto,fratello dell'imperatrice Ageltrude duchessa di Spoleto, figli di Re Adelchi e  nipoti di Re Desiderio e nipoti  di Re Radelchi ,principi  duchi di Castelpoto(BN)

    Princess  Filly Allegro de  Hochstaden 

     Alegre de Hostade (mother of Yasmin)
           217. Allegro  de Hochstaden
    Alegre de Hostade ( Allegre  Puoti de Bourbon Tourzel d'Isenbourg )Dinastie d'Aquitanie
     

    heraldique  europeenne

    Allegro  di Hochstaden (ramo dei Re Jagelloni , discendenti di Poto (Jovius Gaius Patricius 

    Romanorum che a Bisanzio ,con il padre Adelchi ,muto' nome  in Teodatis Flavius

     di Castrum Komne  o Comneno , da cui Flavius Comnenus) 

    I Puoti Allegro sono connessi ai principi Carafa Caracciolo-Colonna Description :
    De gueules, à l'aigle d'argent.
    L'escu de gueules a l'aigle blanc, alemant.)

    Secondo alcune tradizioni la dinastia merolitinga-longobarda bizantina dei Puoti, o DesPoti, ovvero Despota o “Desposini” erano familiari di Gesù, discendenti di Davide, detti anche Alkè ovvero attributo del Signore, da “Pietra Potente”, o “Pietra del Signore”.Secondo il ciclo arturiano dell'Ordine dell'Orso  e' la dinastia  dei Dragoni da cui Re Artu'(Orso)

     

     
                                                                                                                 

    )

    Princess  Filly Allegro de  Hochstaden 

     Alegre de Hostade  de Bourbon Tourzel (mother of Yasmin)

    Dinasty Puoti Allegro

    La dinastia Allegro e' la medesima dinastia Poto . Il termine Allegro  deriva dal rango interscambiabile Gaius Jovius .Puoti  o Potior d'Alegre de Hochstaden de Hostade  e' rango dei  Sovrani dell'Ordine dell'Orso,  dello Spirito Santo e  Gran Bali'dell'Ordine di Malta (discendono da Costanzo Gallia Placidia King Gaiseric  Veruli e Re Desiderio, Regina Ansa, e dai Re taumaturghi Caractago - Canmore (Potior).. Secondo il ciclo arturiano i Puoti o Poto , Potior Alegre discendono  da Uther  e Re Artu'.Un ramo cadetto inglese  ebbe il nome di Powis (Virconium-Vereconium -conio di Ver etimo del verro totem di Venere(Pothos -Venere Vincitrice, Vrill forza vitale, Desiderio).Altro ramo  Alegre fu la dinastia di Lady Diana Spencer , "ovvero rango di Spencer  o Gaius , Jovius , Alegre)

    Princess Yasmin

     

     

     

     

    http://www.heraldrynet.blogspot.com/

    Khan , Visir , Principi -Despoti di Bisanzio

    Poto o Puoti

    Genealogia  di Tommaso Paleologo  Comneno di Castrum Komne o Poti ,discendente dei Comneno Paleologo Angelos Ducas , linea di Flavio Isacco Comneno , pronipote di Poto , figlio di Adelchi che a Costantinopoli muto' nome in Flavius Gaius Potior Teodatis di Castrum Poti o Castrum Komne da cui Comneno-

    (Primogenitura maschile )

    Vassili Manuel Andrea  Poto  Despota e Khan di Castrum Komne -Comneno  Paleologo , nipote di Tommaso Paleologo Despota di Morea-Ambasciatore di Mehmet a Venezia e ad Amalfi - 1479-1533 sposa Pulcheria d'Aragona

    Giovanni  Maria Ivan  Poto Seniore o Jeronte Paleologo  1504 -1582 sposa 1)Elena Ventimiglia Lascaris

    sposa 2)Elena Comneno Angelo Ducas

    Tommaso Emanuele 1532-1598 sposa  Sibilla d'Avalos Aragona

    Andrea Ruggero 1563-1620-sposa Sofia Dolgoruky

    Giovanni Maria 1592-1668-sposa Charlotte D'Angoulemme

    Tommaso  Poto 1638-1712-sposa Lucrezia Carafa Caracciolo

    Carlo Maria Poto 1668-1772-sposa Ginevra Pignatelli d'Aragona

    Basilio Giovanni Maria Tommaso 1701-1790 sposa  Sofia Putiatina

    Giovanni Maria 1730-1812-sposa Isabella Colonna di Stigliano

    Vassili (Basilio)Gian Maria  Giuseppe 1759 -1830-sposa  Elisabetta Pallavicini

    Emanuele Giovanni 1786-1858  Luise de Bourbon

    Tommaso Giuseppe 1810-1854  Charlotte  von Hannover

    Giovanni Maria Puoti 1838-1869-sposa  Eleonora Caracciolo Orsini

    Giuseppe Basilio  Giovanni  -sposa Angela Maria Isabella Costanza -Colonna Conte Caetani 

    Giovanna Puoti -sposa Vincent Avril de Burey Anjou Hohenstaufen Plantagenet(italianizzato nel 1873)

    Giuseppe Aprile von Hohenstaufen Puoti -sposa Filli Allegro d' Alegre de Hochstaden de  Hostade de Bourbon Tourzel

    Figlie:

    GIOVANNA sposa Roberto Maria Macedonio principe  duca di Grottolella -Marchese di Ruggiano -

    ROSEMARIE  sposa  1) E. Alaric Veruli Saxe Coburgo Gotha -principe di Tessaloniki -2)Vincenzo Maria Macedonio duca di Grottolella , principe di Costantinopoli , marchese di Ruggiano , barone di Poligori.

    Yasmin - vedova  Frederich Ernest von Hohenzollern principe di Turingia

     

     

     

     

     

     

     

    http://www.ematologia.info/la_sindone_presso_federico_ii.htm

    www.federicostupormundi.it/.../ historia.htm

     

    PRESS POINT- STAMPA-click here

     

    http://www.hohenstaufen.org.uk/ilpiccolo.htm

    WWW.HOHENSTAUFEN.ORG.UK

    Avril  de Saint Genis Avril de Burey d' Anjou-ou Sancta propago Staufern Buren Hohenstaufen d' Anjou ou Plantagenet , Avril de Savoie

    Aprilis, Scutum aureum, aquila ... nigra ... moniceps").

    Capitello della Cappella Avril de Saint Genis Burey Anjou

    E ....se fosse vivo Michelangelo di  Lei direbbe...

    "Un uomo, una donna, anzi ,un Dio!" ...(Michelangelo)

    Michelangelo  tale definiva la Principessa Vittoria  Colonna d'Avalos ,antenata  dei Principi Puoti -Colonna d'Avalos  d'Aragona  ,nonni  della   Principessa Yasmin (Alfonso  Gatto"Yasmin  non  cerca la Poesia , è la Poesia che  la  cerca"....)

    H.I.R.H. Princess Yasmin   pronipote di FedericoVI Re di Sicilia  Hohenstaufen Plantagenet Avril de Saint Genis Burey Anjou,April of Bretagne, figlio di Federico II ed Isabella d'Inghilterra(Die Zeit der Staufer ) 

    April Arms
    April Arms
    Rambona proprieta'   della pronipote dell'imperatrice Ageltrude, Princess Yasmin  von Hohenstaufen Avril de Burey Anjou  de Saint Genis April  of Niphi Nero'  Bretagne  Plantagenet Puoti Canmore 

     “la verità storica assurge a diritto soggettivo tutte le volte in cui la sua deformazione arrechi un danno patrimoniale se è conseguenza di un illecito civile, o un danno morale se è conseguenza di un illecito penale” (Cass. Sez.I, n.4383/68).

    Vai all'homepage de La Provincia Cosentina
     


    sabato, 26 aprile 2008 - 08:56
    L'Isola di Dino pronta a cambiare nome e proprietà
    11/04/08 - Praia a mare


    Una notizia ancora da confermare, informa che “L'Isola di Dino si chiamerà "Isola di Avalon " e sarebbe stata donata dalla principessa Yasmin von Hohenstaufen ad una Fondazione Ecologica inglese. Il nome Dino deriva infatti da Tino, coppa della vendemmia che allude alla dinastia del Graal. La principessa Yasmin è stata nominata Presidente Onorario dell’Avalon Isle ". Sempre secondo la fonte proveniente dal web “L'i sola infatti è demanio pubblico e territorio appartenete ai monaci cistercensi , tramite donazione di Federico II. La donazione della Principessa Yasmin e' stata possibile in quanto in possesso di ben otto pergamene che regolamentavano la donazione di Federico II che prevedeva in perpetum la presenza dell'Ordine cistercense a particolari condizioni, disattese. Pertanto sussistendo revoca della donazione su territorio religioso e demanio pubblico, non sussiste l'usucapione”. Se ciò dovesse risultare vero, l’isola comincerebbe a velarsi di un piccolo mistero. Già il suggestivo nuovo nome che essa assumerebbe, ossia, “Avalon” ricorda la vecchia leggenda dell’isola omonima che si sarebbe trovata nelle isole britanniche. Secondo questa, Avalon sarebbe stata visitata da Gesù e da Giuseppe d'Arimatea. Inoltre, proprio qui, Giuseppe d'Arimatea, dopo aver raccolto il sangue di Cristo in una coppa di legno (il


     

    L'Isola di Dino pronta a cambiare nome e proprietà
     

    Sacro Graal), si rifugiò, fondando anche la prima chiesa della Britannia. Oggi l'isola di Avalon è normalmente associata alla cittadina di Glastonbury, in Inghilterra. Sarebbe anche il luogo in cui fu sepolto Re Artù, trasportato nell'isola su una barca guidata dalla sorellastra, la Fata Morgana. Secondo la leggenda, Artù riposa sull'isola, in attesa di tornare nel mondo quando questo ne sentirà nuovamente il bisogno.

    < Indietro

    stampa
     
    più letti
     
    invia
     
    salva PDF


    http://www.hohenstaufen.org.uk/dinastiabizantina.htm

    http://en.wikipedia.org/wiki/Kingdom_of_Powys

    Banner of the Kingdom of Powys.
    Banner of the Kingdom of Powys or Puoti Powis Castle (castle, Wales, United Kingdom)

    Clamorosa rivelazione , dagli archivi benedettini longobardi della principessa Yasmin , pronipote di Re Poto, figlio di Re Adelchi! :l'abbate Poto di San Vincenzo al  Volturno,da!Paldo diviene il primo abate di San Vincenzo.Poto traduce Desiderio, il nome del nonno materno, Re Desiderio e di Poto , suo cugino, capostipite dei Puoti, figlio di Re Adelchi suo zio, fratello di Ermengarda!
    Un libro sulla dinastia di re Desiderio svela la vera identita' dell'abbate Poto dell'Abbazia di San Vincenzo al Volturno :era figlio di Ermengarda e di Carlo Magno. Sfuggito giovanissimo al padre,che aveva ripudiato la madre Ermengarda, era salito su una nave con Re Adelchi , suo zio, ed il cugino Poto, figlio di Adelchi,e pochi parenti , alla volta di Costantinopoli.Ospitati da Irene di Bisanzio, fara' ritorno , dopo alcuni anni, con lo zio Adelchi e truppe bizantine, per riscattare la corona longobarda contro il padre Carlo Magno! Fatto prigioniero dai Franchi, , mentre volle scendere dalla nave per recuperare un flauto frigio di bosso, da cui era inseparabile , fu trascinato alla presenza del padre. Carlo Magno lo relego' a Castelvolturno ove fu nominato Abbate. Si rifiuto' di recitare salmi alla gloria di Carlo Magno e processato, ma l'imperatore , al cui cospetto fu condotto in catene, benche' non volesse prestare giuramento di fedelta' , gli risparmio' comunque la vita, perche' era suo figlio.Visse quasi prigioniero nella Abbazia ritenuta la piu' importante dell'epoca longobarda -carolingia . A Poto subentro'L'abbate Giosue' fratello della moglie di Ludovico il Pio!"Historia Potorum di Yasmin von Hohenstaufen ed Alke' spiega il mistero dell'abbate Poto dell'abbazia San Vincenzo al Volturno:Era figlio di Ermengarda e Carlo Magno!Documenti segreti del Vaticano custoditi negli Usa sull'abbazia gestita dagli ordini Benedettini del Connectiut , provano che La chiesa ufficiale italiana e' stata sempre reticente sull'identita' dell'abbate Poto , su cui fu costretto a tacere, persino Paolo Diacono, prigioniero di Carlo Magno:Il ripudio di Ermengarda ,ratificato dal Papa , era dunque nullo, in quanto esisteva la figliolanza
    Da Historia Potorum di Yasmin von Hohenstaufen ed alke'

    HOME

     

    Queen Ageltrude , sis of King Poto(Puoti Dynasty) ,son  of King Adelchi, son of King Desiderio and Queen Ansa.

     

    Queen Ageltrude  di Kathrin von Hohenstaufen 

    Pièce teatrale di Princess Kahrin von Hohenstaufen  -Royal Theatre Queen Ageltrude 

      Rambona 

      

    17. Allegro  de Hochstaden
    Alegre de Hostade

    .I Tre Re Magi erano coloro che si ritenevano legittimati all'Unzione dei Re Taumaturghi o Re Sacerdoti-Messia.Le salme furono portate a Milano,per volonta' dell'imperatore Costante, dinastia dei Reges Potiores, discendenti di Elena e Costantino che li avevano in custodia, in quanto Milano era la capitale dell'impero romano d'Occidente degli imperatori Valentiniani che ,attraverso Gallia Placidia si sono riconnessi a Costanzo, figlio di Costantino. I Vescovi di Milano pretendevano di essere collocati accanto alla tomba dei Re Magi , a ratifica del ruolo di Principi della chiesa , del Re Sacerdote del potere Temporale e Spirituale, ossia il Papa.Arnaldo da Brescia tento' invano di denunciare al Barbarossa che La donazione di Costantino alla Chiesa fosse un falso.Il Papa lo convinse che fosse solo la macchinazione di un eretico, fino a quando ,l'imperatore Comneno di Castrum Komne o Castrum Poti ,discendente di Re Poto , figlio di Re Adelchi, figlio di Re Desiderio, discendente di Costantino che a Costantinopoli muto' nome in Flavius Potior Teodatis di Castrum Potio Komne da cui flavio Isacco Comneno) cugino del Barbarossa , la cui madre era discendente della figlia Re Desiderio,Liutpranda che aveva sposato il cugino duca di Spoleto, da cui i Guelfi di Baviera, gli consegno' le reliquie del Golgota ed il tesoro reliquiario di Gerusalemme che Barbarossa nascose nel Benedettino Monastero di Lorch(elenco delle reliquie fatte dai monaci benedettini del Monastero di lorch vedi MGH )tra cui la sindone, le bende di Cristo , i pannicoli di bambino Gesu' e coppa dell'unzione di Re taumaturgo Messia e Sacerdote dei Re Magi , Bambino Gesu'.(vedi anche Avvenire del 14 febbraio 97 la sindone a casa Hohenstaufen scoperta della Principessa Yasmin e Convegno speciale sindone:la tesi e' degna di fede, dichiarano 20 cardinali e Baima Bollone)Una sorta di ratifica della continuita' del Barbarossa dalla dinastia di Costantino che la tradizione vuole discenda dalla Gens Potitia ovvero dinastia di Fortis(Potos interscambiabile con Venere , nell'accezione pagana o Ex Freya da cui Staufer o Veibil o Veiblinghen, Avril ovvero dinastia di Boaz, antenato di Gesu' .La donazione del Comneno delle reliquie al Barbarossa, per salvarle dall'invasione dei Turchi, era la ratifica che la dinastia Veiblinghen ascendeva a Costantino per linea maschile , mentre quella dei Comneno per via femminile.Le rivalita' tra guelfi e Ghibellini si basavano sulla diversa concezione che avevano sulla Donazione di Costantino, fino a quando non si arrivo' a Lorenzo Valla che ne decreto' la falsita' .Quindi le reliquie dei Re Magi erano considerate parte integrante dell'unzione dei Re di origine graalica e non dei vescovi. Da questo punto di vista si puo' definire la traslazione di Barbarossa una legittima appropriazione, in quanto Milano non era piu' la capitale degli imperatori Valentiniani suoi avi , anzi i vescovi delegittimavno la stessa presenza dei re Magi a Milano, usurpandone l'unzione regale . Certamente non essendo piu' la Germania la sede ove dimorano i legittimi discendenti del Barbarossa, sarebbe auspicabile che i Re Magi tornassero a Milano, in quanto Federico II sopravvive attraverso la discendenza del 4 figlio di Isabella d'inghilterra (die Zeit der Staufer)Federico Avril de Burey Anjou Hohenstaufen Plantagenet, la cui discendente diretta la principessa Yasmin von Hohenstaufen (che discende anche dai Comneno di Poto , attraversi i Puoti)ha ereditato gran parte delle reliquie del Golgota, tra cui le bende di Cristo e la coppa graalica che i magi portarono ai piedi del bambino che e' l'arma avita della dinastia Avril ovveros Ex Freya ovvero Staufer che reca appunto una mano che regge la coppa dell'unzione e accanto la stella che in realta' e' la stella di Venere , detta cometa da Comne ovvero dei Potos(coppa) dinastia graalica , in memoria dei Re Magi. Una richiesta della Principessa Yasmin  a ricongiungere alcune reliquie ossee dei Magi alle altre  reliquie dei Re Magi da Colonia a Saint Genis , ricongiungendole  alle reliquie del Golgota  che furono del Barbarossa  e' in fase di trattativa.(note  bibliografiche  tratte dalla pièce "Barbarossa  tra le onde del fiume Saleph" di Yasmin von Hohenstaufen Globe Theatre W. Shakespeare ) 
    Prof Arch Alaric Veruli Saxe Coburgo Gotha

    www.hohenstaufen.org.uk

     

    .                             

                                                                                                      ***

    PROFEZIA DEGLI HOHENSTAUFEN

    La Dinastia del quinto figlio di Isabella d'Inghilterra farà rivivere Federico II

                                   ***

    Recueil des travaux - Pagina 501

    Science - 1893
    Généalogie de la maison imperiale Princes Avril de ... sgrs et comtes de Burey (Anjou, Bretagne, ...

    Avril  d'Angoumois (Effrayeur ou Ex Freya d'Angoumois)de Burey Anjou , Bretagne , Angoumois La Societe  Libre  pag 501-UNIVERSITY OF MICHINGAN 
                                                                                           

    Devises: cris de guerre, légendes, dictons

    di Joseph de Champeaux - Mottoes - 1890 - 288 pagine-Harward University
    Pagina 16
    Avoir (d') (Anjou). — Cri : d'Avoir. Avril de Burey (Normandie). — Semper virens.
    Porte un arbre. (Irlande). — 1° Steady. — 2° Hallelujah. ...

    Bulletin de la Société de l'histoire de Normandie

    Pagina del titolo
    pubblicato 1968
    Ch. Métérie
    Normandy (France)
    Originale disponibile presso la la University of Michigan
    v.4 1884-1887
    Digitalizzato il 8 ott 2007
    Aggiungi alla mia biblioteca
    Scrivi recensione
    Prendi in prestito questo libro
    Table des noms de lieux et des noms d'hommes" for v. 1-4, in v. 4, p. [413]-626.

    Cerca in questo libro

                         

                       European Council              

     

          H.I.R.H.Princess Yasmin von Hohenstaufen  Plantagenet Avril de Burey Anjou Puoti Komneno di Castrum Poti o Castrum Komne

    Emperor John II Komnenus (1118-1143) Giclee Print

    Imperatore Giovanni II Comneno di Poti Trebisonda (Georgia), discendente di Flavio Isacco Di Castrum Poti o Castrum Komne , da cui Comneno, pronipote di  Poto, figlio di Adelchi  che a Costantinopoli muto' nome in Flavius Gaius Potior Teodatis Patrocius Romanorum et Bisantii.Poto II e la sua discendenza contrassero matrimoni con principesse bizantine.

     

    "NEUROBIOLOGY OF LEADERSHIP"
    Traduzione Italiana a cura
    di Prof. V. Colonna.


    L'esigenza di un centro di autorità universale che diventi Onfalos delle forze centrifughe della crescente frammentazione, fluidità di realtà locali. La sfida della Leadership del postmoderno nell'evoluzione del Cervello.

    Ritratto di Princess Yasmin von Hohenstaufen. Dipinto di Princess Rosemarie Aprile von Hohenstaufen Puoti Veruli von Saxen Macedonio.
    Nessuna Leadership può avere  successo senza Lobi Frontali lubrificati da una grande autonomia e gradi di libertà etica.
    continua...

     

     

    Princes Puoti  von Castrum Poto Canmore  Comneno of Castrum Komne  Paleologue 

     
     
       

    H.I.R.H.Princess Yasmin , pronipote di Egberto , nonno di Alfredo il Grande  e di Avril o Aubry , nipote di Dagoberto II capostipite della Staufer House .Il Termine Staufer deriva da Ex Freya ,ovvero da Venere Istar Aphros ,Aprilis Avril ,Veibil in tedesco, dinastia graalica risalente a King Uther (Utero ovvero Istero , o Donna, Madre,Istar , Veibil, Avril )Pendagron.Uther Pendragon e' il padre di Re Artu'.Anche l'epitome Planta genet , ossia la ginestra , allude alla Gene, ovvero Stirpe di  Istar  Venere . Infatti sia la dinastia dei Veiblinghen che dei Plantageneti ascende alla  divina  progenie di Venere o Sancta propago Fortis -Boaz, nell'accezione Cristiana 

    Princess Yasmin,ultima discendente ed erede legittima di Federico II ed Isabella dei Plantageneti  ,discende dagli antichi Re del Wessex ,quale erede d' Isabella d'Inghilterra terza moglie di Federico II e la regina Ansa , moglie di Re Desiderio capostipite dei Principi Puoti Potior  Canmore Caractago e Re Pendagron  del Galles .Re Adelchi , dopo la sconfitta  subita dal cognato Carlo Magno, fugge a Costantinopoli, con la moglie Gisla , sorella di Carlo Magno ed il figlio Poto.Rimasto vedovo, sposa Vassila, la figlia dell'Imperatrice Irene  di Bisanzio.Il figlio Poto , in prime nozze sposo'la cugina Hildegard Gisele ,figlia di Carlo Magno  ed in seconde nozze la figlia dell'imperatore di Bisanzio.Tali matrimoni danno origine  a due linee  dei Puoti (attraverso matrimoni con principesse dei Pitti ai Canmore e con principesse bizantine ai Comneno di Poti, piu' volte ricongiunte in matrimoni tra cugini)Adelchi ed il figlio Poto mutarono nome in Potior Flavius Gaius Jovius Teodatis Patricius Romanorum et Bisanti di Castrum Poti o Komne o Castamonio(Castrum Eracles Monoikos, in quanto la gens Potitia era  custode dei segreti di Eracles Monoikos)Il termine Comneno traduce il Potente,Potior , Poto o Despota.Nasce la Dinastia di Flavius Isaccus Castri Poti o Comne, detti Comneno .La Dinastia Comneno di Poti vara l'impero di Trebisonda in Georgia,continua nel Despotato di Morea con Tommaso Paleologo(Palaios traduce Vecchio , ma anche fortis, Potens , Despotus  o Potus , jerontes ,Seniore)

    Probabile ritratto di Tommaso Paleologo, che si può impersonificare, nel giovane biondo scalzo tra gli altri due personaggi, rappresentato nel dipinto della flagellazione di Cristo, da Piero della Francesca.

    Probabile ritratto di Tommaso Paleologo, che si può impersonificare, nel giovane biondo scalzo(senza piu' l'impero , nonostante Porfirogenito, come indica il vestito rosso, sulla destra con il cappello a cono , il fratello imperatore Di Bisanzio.- Tommaso e' tra i  due personaggi, rappresentato nel dipinto della flagellazione di Cristo, da Piero della Francesca.

    Dall'unione con Caterina Zaccaria di Achea, Tommaso Paleologo ebbe almeno quattro figli:

    1. Elena Paleologa, che sposò il principe Lazar II di Serbia.
    2. Andrea Paleologo, che era il rivendicatore del titolo di imperatore bizantino.
    3. Manuele Paleologo.
    4. Zoe Paleologa nome cambiato in Sophia, sposò il principe Ivan III di Russia. Mosaico de Xoán II na Igrexa de Santa Sofía

      DESPOTES seu DESPOTUS seu POTUS

       

       

       

       

      dignitas maximae aestimationis in Aula CP. ex Graeco *despo/ths2, Dominus; quâ donatos praesertim Imperatorum filios et consanguineos, ex Scriptoribus Byzantinis discimus. Ioh.

      Lascaris dignitatem hanc Regiae aequalem, Imperatoriae proximam fuisse, docet. Postquam enim vox *basileu\s2, quâ olim Reges designabantur, Imperatorum Graecorum propria esse coepit; nomen Despotae Regibus tributum in Graecia, qui post Imperatorem coeteris omnibus praeferebantur, quemadmodum in Occid. post Imperator. nomen. Regium praecellit. Hinc Caesares *sebastokra/tores2 alias ab Augusto appellati, sicqueve ad maiorem dignitatem evecti, Despotae dicti sunt: quemadmodum, qui primus ex Palaeologis Imperium occupavit, Ioh. fratrem, quum is adversus Aetoliae seu Acarnaniae Despotem strenue se gessislet, eadem dignitate ornavit, ne Duci hostium inferiorem dignitate Ducem opponeret, ratus optime dictum, ad desiruendum Regem altero Rege opus esse. Inprimis autem, uti dictum, Imperatorum filii hoc titulo, insignibusque, nulli alii Principi concessis, ornabantur; Aliquando tamen extranei quoque Principes, cum quibus vel affinitas vel foedus initum, uti de Serviae seu Triballorum Exarchis legimus. Alloquentes Despotam: h( basilei/as1ou, eum compellabant; sicut uxorem eius *basi/li???san: ipsevero Despotes Imperatoris uxorem *dispoi/nas2 appellatione salntabat. Potestatem Despotarum quod attinet, Regna eorum in Graecia duo fuêre, Peloponnesi, quae nunc Morca, et Aetoliae pariter ac Acarnaniae, cum circumiacentibus Insulis; quorum illud non nisi a filio fratreve Imperatoris tenebatur: istud hodiequeve Despotatus peculari nomine appellatur. Hactenus Lascaris praefatus ad Card. de Aragonia in MS. Latini Latinii Viterbiensis, quod Hierolexico suo inseruêre Macri Fratres. Sed et ipsos Impp. hanc appellationem ambiisse, ex nummis eorum discimus, in quibus non *basile/ws2, seu *despo/tou, titulum describi curarunt, ut potissimum observare est, in Alexii et Manuelis Comnenorum nummis aureis. Habetur enim quidem aureus Nicephori et Stauracii, in cuius altera facie ipse Nicephorus, cum Inser. NIK
      Mosaico de Xoán II na Igrexa de Santa Sofía

    (Dinastia Puoti CarafaCaracciolo

    Romanov House Crest

    Genealogia della Duchessa Giovanna Macedonio  Aprile von Hohenstaufen Puoti consorte del Principe duca di Grottolella, marchese di Ruggiano, Roberto Macedonio

     

    http://www.hohenstaufen.org.uk/mausoleo_di_gallia_placidia.htm  

    La stirpe di Re Desiderio,dopo la sconfitta dei longobardi, attraverso il nipote Re Poto, figlio di Re Adelchi  e di Gisla, sorella di Carlo Magno,giunge a Castrum Komne a Costantinopoli, ove muta il nome Flavius Jovius Patricius Teodatis di Castrum Komne (Castrum Poti da Poto figlio di Adelchi.)da cui Flavio Isacco Comneno (che traduce di Castrum Komne), da cui la dinastia degli imperatori Comneno di Poti . La stessa linea dei Paleologo deriva dai Comneno di Poti, in quanto , il nome avito era Jerontes da cui Paleologo(ossia il vecchio)deriva da jerontes o seniores ossia forte e vecchio, nel senso dell'autorita'. e quindi la Dinastia di Poto, ossia Potente, da cui i Puoti che derivano dai Comneno di Poti detti Seniores o Paleologo o Jerontes.

    Donazione di mulini

    La dinastia di Re Desiderio , il figlio Re Adelchi  con i figli Re Poto, la Regina Ageltrude di Spoleto , imperatrice d'Italia ed il principe Answaldo

     

    "Desinunt ista non pereunt" 

     Sovrano Gran Balì Cavaliere dell'Ordine di Malta'

    Il Principe  di Costantinopoli, despota di Morea ,dinastia dei Puoti Paleologo detti  Khanati  di Morea(Khan) Prof.dr.Carlo Pasquale Puoti(medico patologo) (1769-1854 mori' per una caduta da cavallo a 95 anni)Cavaliere di Devozione del Gran Priorato del Regno delle due Sicilie. Il figlio Nicola sposa la principessa  del SR I Concetta Maria Virginia  Costanza Vittoria  d'Avalos Aragona, discendente del Principe Vicere' di Sicilia Francesco Ferrante Avalos e di 

    Vittoria  Colonna d'Avalos  principessa di Ischia 

    Vittoria Colonna.

    h

     

    http://mars.gmu.edu/dspace/html/1920/766/vcepistola.html 

    Parentele ,attraverso matrimoni ,con le famiglie d'Avalos Aragona , Carafa Caracciolo di Castelpoto(Caterina Eleonora Carafa Caracciolo sposo' Vassili Tommaso Despota di Morea,  Poto Paleologo o Seniore   da  cui Poto o Puoti di Castelpoto -Pozzuoli, Arienzo-Santa Maria a Vico)-Macedonio Carafa, Colonna, Pignatelli, Alegre de Bourbon, Pallavicini, Putiatin   



    Arcivescovo di Amalfi

    CARLO

    Puoti Arcivescovo di Alife

     


    On.Prof .Avv.PUOTI Renato
    NAPOLI, 23 gennaio 1910 - 2 maggio 1949

    Laurea in giurisprudenza; avvocato

    Eletto nel collegio XXIII (NAPOLI)
    Lista di elezione: Fronte dell'Uomo Qualunque

    Proclamato il 28 giugno 1946
    Elezione convalidata il 25 luglio 1946




    Iscritto ai gruppi parlamentari:
    FRONTE LIBERALE DEMOCRATICO DELL'UOMO QUALUNQUE dal 6 luglio 1946 al 15 novembre 1947
    UNIONE NAZIONALE dal 15 novembre 1947 al 31 gennaio 1948



    Termine del mandato: 31 gennaio 1948

     

     

     

    Il Marchese Basilio Puoti principe di Castelpoto

     

    Vocabolario domestico napoletano e toscano - Risultati da Google Libri

    di Basilio Puoti - 1841 - Italian language - 693 pagine

    books.google.it/books?id=8Z8FAAAAQAAJ...

     

    Il nome Giovanna deriva dalla nonna Giovanna Puoti

    il nome Giovanna deriva dalla Regina Ansa e dall'imperatore Giovanni Comneno di Poti , antenati 

    dei Principi Poto(da  cui Puoti di Castelpoto e Castrum Komne , Comneno di Poto , detti Puoti )

    (MGH  e  cronache longobarde Nicola Lettieri  )

    Romanov House Crest

    Princess Giovanna Puoti Comneno di Poti e Castrum Komne,Castel Poto a BN,discendente di Gallia Placidia.

    Zaritza  (Zarina di Zarigrado  o Istanbul

    (Castel Poto- Bn -I comuni della provincia di Benevento di Meomartino epigrafe 1723- del Sacerdote Cesare Puoti  di Castelpoto,morto  29 anni,chiesa Pietra Santa Napoli-" afferma che il nome del paese Castel Poto deriva dai principi Puoti1772- Nicola Lettieri Storia  di Suessola

    ,

    iscrizione   sulla facciata ad est  dell'avita Curtis Regia  Poti , ora villa Puoti(Santa Maria  a Vico)

      

        
    Pagina 275
    Pagina 547
    Avril (Effrayeur ou Ex Freya)de Burey Anjou , Bretagne , Angoumois La Societe  Libre  pag 501-UNIVERSITY OF MICHINGAN

    The PEDIGREE of
    Princess Yasmin  I Aprile von Hohenstaufen Avril de Burey Anjou Plantagenet  Puoti  of the LOMBARDS



     Wife/Partner:         (missing)
     Children:         Ansia of LOMBARDS   ;   Tasia   ;   King Ildeprando
    _________ _________ ________ ________ _____ _____ ___  
    / -- (missing)
    /  
    - (NN) of the LOMBARDS
    \  
    \ -- (missing)
     

      His (poss.) Great Grandchildren:        Theodo (Duke) of BAVARIA   ;   Adeltrude   ;   Redburh (Redburga)   ;   Hiltrud
      His (poss.) 2-Great Grandchildren:        Rorico (Roricon) I (Count) du MAINE   ;   Maria (?) du MAINE   ;   Donat I (Comte) de MELUN   ;   Ethelwulf (Aethelwulf) (2nd King) of ENGLAND   ;   Astulf I (Graf) von CALW

               

    House of Canmore(Poto, son of King Adelkis, or Potior  Can- Posso -more di Piu' ovvero Comander o Despota o Comneno  -linea inglese di King Poto  figlio di Re Adelchi  )'ceann' means head or chief and 'mor' means

    Famous Scots
    - Malcolm Canmore (King Malcolm III) (1031-1093)

                   

    Princess Yasmin  von Hohenstaufen Aprile di Buren Anjou  de Plante 

    Avril de Saint Genis Puoti Canmore

    Discendente  diretta dell'ultimo  erede legittimo  dell'Imperatore Federico II ,Re Federico  di Sicilia, nato da Isabel  von Plantagenet  ,subentrato al premorto fratello Carlotto detto Otto.(die Zeit der Staufer,Stuttgart Museum e preamboli successioni  testamentarie di Federico II-Worms .Nell'Ordine cistercense di San Michele  nell'Abbazia Avril de Saint Genis, si trova la sua tomba , indicata come quella di Yaesou Six Rex ,Sancta Progenie  der Staufer  ,Fridericus Staoper (Federico staufico)Avril de Saint Genis de Buren Anjou Plantagenet  .Buren ossia Hohenstaufen, Anjou , ovvero Plantagenet ,Avril,Avril  de Plantagenet , Avril de Bure ,Avril de Plante , ossia Aprile, Ex Freya o der Staufer ,o Veibil in tedesco. ) 


    AberyCastle(Avril de Buren Anjou Plantagenet or Avril de  Bure, Avril de  Plante )
    Avril de Burey Anjou Castle

    Castello di Federico Aprile di Buren Anjou  Plantagenet , costruito per ordine del cugino Re Edmondo Edoardo dei Plantageneti,figlio di Re Enrico  , fratello d'Isabella  principessa del Wessex e del Galles  , terza moglie di Federico II von Hohenstaufen .

    HIRH Princess Yasmin ,pronipote del Barbarossa e di Re Giovanni Senza Terra  

    "Attributi tipici dei Plantageneti  ,degli Hohenstaufen e dei Puoti furono il coraggio , la lungimiranza ,l'amore per l'arte ed il genio personale e come artisti e suscitatori  di genio in altri , l'ira tempestosa ,il senso della giustizia e, innanzi tutto, l'umanita'."

     

    Re  Giovanni  d'Inghilterra, padre di Isabella  principessa del Wessex e del Galles , terza moglie di Federico II 

    King John I Lackland
    Detail of an image of King John I Lackland by Renold Elstrack (1571 - 1625)
    The Royal Collection © 2006, Her Majesty Queen Elizabeth II

    Anjou  ou Plantagenet , spelling variations 

    Plante -Genet - Plantagenett

    http://www.houseofnames.com/fc.asp?sId=0735C161-361F-4649-B446-9E667A821981&s=plantagenet


    The PEDIGREE of
    Cerdic of WESSEX [alt ped]

         (Too many pedigrees have been proposed for Cerdic to give them all; we show just 2 or 3.)

         Born:  abt. 467    Died:  534


    Poss. HM George I's 27-Great Grandfather.       Poss. HRE Ferdinand I's 24-Great Grandfather.       Poss. Agnes Harris's 31-Great Grandfather.

     Wife/Partner:       Gorpe
     Possible Child:       Creoda of the GEWISSAE
     Alternative Fathers of Possible Child:       Cerdic (Cedric) of the GEWISSAE (ANCIENT SAXONY)   ;   Cerdic of GWENT (Cerdic's poss. grandfather)  ;   Caradoc Freichfras ap LLYR, q.v.
    _______ _______ _______ _______ _______ _______ ____ ____ ___  
    / -- poss.  Constantine (I) ap SOLOMON   + ====> [ 166 ,,b,&]
    | or: King Constans `the Monk' (Constantine's son)
    /   | OR: poss. source: Constantius III of ROME   + ====> [ 1]
    / -- Uther PENDRAGON  (401? - 495?)
    /   \ -- Ivoire verch LLANCELOD   + ====> [ 1]
    / -- poss.  Arthur (High-King) of BRITAIN
    \   | OR: prob. Artur (Prince) of DALRIADA   + ==&=> [ 177 ,,xBD,&]
    / -- Amlawdd WLEDIG ap CYNWAL   + ====> [ 168 ,,b,&]
    \ -- Ygerna (Igraine) verch AMLAWDD
    \   | OR: prob. not Ygerna TALIESINSDOTTIR del ACQS   + ====> [ 174 ,,x,&]
    \ -- Gwen verch CUNEDAG   + ====> [ 169 ,,BD,&]
    | or: Yglais (daughter of Lambor, q.v., 14th Grail-King)
    /   | OR: Scotnoe   + ====> [ 170 ,,xBD,&]
    - Cerdic of WESSEX [alt ped]
    \   / -- Eliseg (Governor) of GWENT   + ====> [ 169 ,,xD,&]
    / -- Cerdic (Cauritus) (Duke/King) of GWENT
    \ -- poss.  Ysave
    | OR: poss. (NN)   + ====> [ 160 ,,B,&]
     

      His (poss.) 2-Great Grandchildren:       Ceolwulf (King) of WESSEX   ;   Cenlin(?) of WESSEX   ;   Cuthwine (Cutha) (Prince; Under-ruler) of WESSEX   ;   Ivar `Wide Fathom' HALFDANSSON of SCANE
     

    Visualizza cartina di jdunlevy
    52°24' 50" N, 4°5' 26" W<span class="geo" style="DISPLAY: none"><span class="latitude">52,41382-4,090465

    AberyCastle ,or Abrylcastle(castello Aprile)Aberystwysth(Galles)

     

    Edward I was a prolific castle builder. He built an "iron ring" of castles surrounding the coastal fringes of Snowdonia, eventually stretching from Flint around to Aberystwyth. Completed Flint Castle in 1284. Completed construction of Aberystwyth Castle or April -Avril Castle   for  Frederich Avril  of  Buren Hohenstaufen Anjou, son of  aunt Isabel of England and Emperor Frederich II von Hohenstaufen     in 1289. The c astle was attacked by the Welsh in 1282, largely burned and briefly captured. He started Harlich Castle in 1283. Caernarfon Castle was begun the same year. It was during his second campaign in Wales that King Edward gained control of the Conwy valley in March 1283. He began work on the new fortress, Conway Castle almost immediately.

    Il Castello fu donato da Re EnricoIII d'Inghilterra, al nipote Federico Avril (or Veibil)de Buren Hohenstaufen Anjou Plantagenet , figlio della sorella Isabella d'Inghilterra, terza moglie di Federico II(a lato e' visibile una croce teutonica )

     

                                                                                                      ***

    PROFEZIA DEGLI HOHENSTAUFEN

    La Dinastia del quinto figlio di Isabella d'Inghilterra farà rivivere Federico II

                                   ***

    Recueil des travaux - Pagina 501

    Science - 1893
    Généalogie de la maison imperiale Princes Avril de ... sgrs et comtes de Burey (Anjou, Bretagne, ...

    Avril  d'Angoumois (Effrayeur ou Ex Freya d'Angoumois)de Burey Anjou , Bretagne , Angoumois La Societe  Libre  pag 501-UNIVERSITY OF MICHINGAN 
                                                                                           

    Devises: cris de guerre, légendes, dictons

    di Joseph de Champeaux - Mottoes - 1890 - 288 pagine-Harward University
    Pagina 16
    Avoir (d') (Anjou). — Cri : d'Avoir. Avril de Burey (Normandie). — Semper virens.
    Porte un arbre. (Irlande). — 1° Steady. — 2° Hallelujah. ...

    Bulletin de la Société de l'histoire de Normandie

    Pagina del titolo
    pubblicato 1968
    Ch. Métérie
    Normandy (France)
    Originale disponibile presso la la University of Michigan
    v.4 1884-1887
    Digitalizzato il 8 ott 2007
    Aggiungi alla mia biblioteca
    Scrivi recensione
    Prendi in prestito questo libro
    Table des noms de lieux et des noms d'hommes" for v. 1-4, in v. 4, p. [413]-626.

    Cerca in questo libro

                        

     

     


    Figli di Federico II ed Isabella d'Inghilterra, Margareth, Carlotto 
    Enrico, Federico,Kind. (Die Zeit der Staufer-Stuttgart Museum)

    Abery(Aper  -o Bor (bouron  ou buren , beuren , burey)  cinghiale totem di Venere o Aphros apros-Aprile  s'-twith -ovvero ring - cerchio, rotonda , enclos anello  vedi -Avril de l'Enclos- o betilo , onfalos , ovvero Graal , quindi  Stirpe Sacra o Saint Genis, Santa Progenie, or Sancta Propago Avril  (armoriali di Bretagne )-

    Sources Encylopedia Britannica 2002, Expanded ion DVD

    L'origine du nom « Avrillé » ou Avril ou Aubry , Abery  , berceau  de la famille  Staufer  et  d'Anjou.

    Avant toutes choses, il est intéressant de noter les différentes évolutions du nom de l'actuelle commune pour mieux en saisir l'histoire. Dans l'antiquité « Aprilis » était le nom  Gentis Potitiae  romain et, par extention, le nom de ses villas. Des traces visibles du ciel laisseraient croire qu'il en possedait une au bas de la Perriere. Ce serait l'origine du nom « Staufer  ou Veibil ,Avrillé ».

    Note : « Aprilis » aurait aussi donné naissance à des noms d'autres villes comme Aurillac ou Orly.

    De Aprilis, le nom du site passe à « Avrilleium » au XII</span><small><sup>e siècle, puis « Auvrille » et « Avrilleio » au cours du XIII<small><sup>e siècle, avant de devenir « Apvrille » aux XVI<small><sup>e et XVII<small><sup>e siècles. Le nom actuel d'« Avrillé » ne sera fixé qu'au XVIII<small><sup>e siècle.

     Avril  de Burey Anjou :Anjou, Staufer  :Ecartelé, d’azur, à trois fleurs de lis d’or

     Avril Castle(Galles)

    Castello Aprile
    Linea di Frederich Avril(Abery) de Burey
    d'Anjou Hohenstaufen Plantagenet.of  Avril  de l'Enclos Aberystwith  of Wales (AvrilCastle)

    Federico II Imperatore 1194-1250
    sposa Isabella d'Anjou Plantagenet  , principessa del Galles-1214-1241
    *
    Federico Avril de Burey d'Anjou de Saint Genis Saintonge de Niphi Nerò Avril d'Imavrincour de Masquinade Weiblinghen Hohenstaufen Plantagenet 1240-1286
    sposa Elisabetta d'Austria
    *
    Enrico di Hohenstaufen Avril de Burey d'Anjou (1285-1355)
    sposa Maria d'Asburgo
    *
    Aimericus Federico Enrico (1315-1380)
    sposa Elisabetta von Saxen
    *
    Federico Enrico
    sposa Elisabetta d'Austria (1347-1412)
    *
    Aimericus Enrich Thomas (182-1445)
    sposa Agnese di Zollern Hohenberg "Hohenzollern"
    *
    Aimerian Joseph (1432-1502)
    sposa Ismene (Jasemine) Esterhazy
    *
    Thomas Vincent (1457-1502)
    sposa Ira Troubetzkoy
    *
    Armand (1478-1548)
    sposa Elisabeth von Holzhappel
    *

    Blazon

    Puoti  Comneno di Poti


    http://www.ematologia.info/la_sindone_presso_federico_ii.htm

    WWW.HOHENSTAUFEN.ORG.UK

     
    17. Allegro  de Hochstaden
    Alegre de Hostade
    Description :
    De gueules, à l'aigle d'argent.
    L'escu de gueules a l'aigle blanc, alemant.

    heraldique  europeenne

    Allegro  di Hochstaden (ramo dei Re Jagelloni , discendenti di Poto (Jovius Gaius Patricius 

    Romanorum che a Bisanzio ,con il padre Adelchi ,muto' nome  in Teodatis Flavius

     di Castrum Komne  o Comneno , da cui Flavius Comnenus 

    I Puoti Allegro sono connessi ai principi Carafa Caracciolo-Colonna )

    217. Allegro  de Hochstaden
    Alegre de Hostade
    Description :
    De gueules, à l'aigle d'argent.
    L'escu de gueules a l'aigle blanc, alemant.

    heraldique  europeenne

    Allegro  di Hochstaden (ramo dei Re Jagelloni , discendenti di Poto (Jovius Gaius Patricius 

    Romanorum che a Bisanzio ,con il padre Adelchi ,muto' nome  in Teodatis Flavius

     di Castrum Komne  o Comneno , da cui Flavius Comnenus 

    I Puoti Allegro sono connessi ai principi Carafa Caracciolo-Colonna )

     SPECIALE PASQUA  2008 Cappella Avril de Saint Genis Burey Anjou Hohenstaufen Plantagenet-

     

     

    http://www.ematologia.info/la_sindone_presso_federico_ii.htm

    http://www.federicostupormundi.it/

     

    ( vista  parziale delle Bende di Cristo  (in orizzontale, in basso a sinistra il volto) scoperte dalla Principessa Kathryn Yasmin von Hohenstaufen, con le reliquie del Golgota neli archivi di famiglia )

    SPECIALE   PASQUA 2008- BENDE di CRISTO-della Dinastia Avril de Burey Anjou Hohenstaufen Plantagenet Putiatin  di Odessa Macedonio von Bisanzio-Le Bende sono di Garza e furono  cucite a mano dallo stesso Imperatore Federico II

    (Stupor Mundi , chiamo' le Bende di Cristo"Rosa Fronzuta")

    ________________

    Santa Propago Avril de Saint Genis -Sancta Propago  Veiblingensium

    Staufer Friius -Staoperfriiuss Saint Genis 

    217. Allegro  de Hochstaden
    Alegre de Hostade
    Description :
    De gueules, à l'aigle d'argent.
    L'escu de gueules a l'aigle blanc, alemant.

    heraldique  europeenne

    Allegro  di Hochstaden (ramo dei Re Jagelloni , discendenti di Poto (Jovius Gaius Patricius 

    Romanorum che a Bisanzio ,con il padre Adelchi ,muto' nome  in Teodatis Flavius

     di Castrum Komne  o Comneno , da cui Flavius Comnenus 

    I Puoti Allegro sono connessi ai principi Carafa Caracciolo-Colonna )

  • CAPITELLO dell'Abbazia  di Saint Genis la Fontaine-Staufer Freius- Avril de Saint Genis Saintonge-
    Speciale  Pasqua  2008-Cappella Avril de Saint Genis mostra Bende di Cristo 
  • .Vien detto Capitello "dell'Abbate in Processione." Trattasi dell'abbate Guilleime  Avril  Saint Genis   Burey Anjou des Chanoines (Hohenstaufen Plantagenet ) custode della Sindone e delle Bende di Cristo. Il Telo che espone reca  una coppa con otto rombi.L'Otto è simbolo dell'infinito ed e' attributo del Signore .Il rombo ,indica il  tuono, altro attributo del Signore.Non a caso la Dinastia Beinstein vien detta D'Effrayer , del Fragore o di Freya, Venere , ovvero Veib, Avril.

    WWW.HOHENSTAUFEN.ORG.UK

    (particolare del volto di Cristo)http://www.federicostupormundi.it/bendepressofederico.htm

                                                                                                 siti amatoriali 

                                                                                                       " Stupormundi-Enclos" DIE ZEIT DER STAUFER-DIE ZEIT DER STAUFER-

    www.geocities.com/k_hohenstaufenhttp://www.federicostupormundi.it/i

    www.geocities.com/f_hohenzollern

    www.ematologia.info

    http://www.utenti.lycos.it/fridericus/


    http://www.utenti.lycos.it/FEDERICOSTUPORMUNDI/

    MAISON IMPERIALE HOHENSTAUFEN.

     

    Genealogy  of H.I.R.H Princess Yasmin von Hohenstaufen Avril de Burey Anjou Plantagenet Puoti Canmore 

    "Dopo giorni di lotte...verra' l'imperatore  Stupor Mundi...

    Members of the Hohenstaufen family

     

    Holy Roman Emperors and Kings of Germany

    The last ruling Hohenstaufen, Conrad IV, was never crowned emperor. After a 20 year period the first Habsburg was elected king.

     

    Dukes of Swabia

    Note: Some of the following dukes are already listed above as German Kings

    See also: Dukes of Swabia family tree

     

    See also


    also called Staufer Dynasty,

    German dynasty that ruled the Holy Roman Empire from 1138 to 1208 and from 1212 to 1254. The founder of the line was the count Friedrich (died 1105), who built Staufen Castle in the Swabian Jura Mountains and was rewarded for his fidelity to Emperor Heinrich IV. (1050-1106) by being appointed duke of Swabia as Friedrich I in 1079. He later married Heinrich's daughter Agnes. His two sons, Friedrich II, duke of Swabia, and Konrad, were the heirs of their uncle, Emperor Heinrich V. (1086-1125), who died childless in 1125. After the interim reign of the Saxon Lothair III. (1075-1137), Konrad became German king and Holy Roman emperor as Konrad III. (1093-1152) in 1138. Subsequent Hohenstaufen rulers were Friedrich I. Barbarossa (1123-1190) (Holy Roman emperor 1155?90), Heinrich VI. (1165-1197) (Holy Roman emperor 1191?97), Philip of Swabia (king 1198? 1208), Friedrich II. (1194-1250) (king, 1212?50, emperor 1220?50), and Conrad IV (king 1237?54). The Hohenstaufen, especially Friedrich I and Friedrich II, continued the struggle with the papacy that began under their Salian predecessors, and were active in Italian affairs.

    The Last Empress of imperial dynasty Avril von Hohenstaufen Burey Anjou Plantagenet is H.I.R.H. Princess Yasmine Aprile von Hohenstaufen Puoti (1946 Chateau Princes Puoti Palais Puoti- Villa di Briano)

    Copyright © 1994-2002 Encyclopædia Britannica, Inc.


    Sources Encylopedia Britannica 2002, Expanded ion DVD



     http://www.did-you-mean.com/Hohenstaufen.ht


    Princess Yasmin


                                                      
    L'origine Longobarda di Federico II, discendente di Re Desiderio 

    o Didier-Daufer- padre di  Re Adelchi:discendenza  di Adelchi , primogenitura maschile:Re Poto ,da cui  i Principi Poto o Puoti  von Canmore , Imperatrice  Regina Ageltrude duchessa di Spoleto,Arcivescovo Answaldo. 

    Re Desiderio ebbe anche discendenza per linea femminile attraverso Gerberga, Ermengarda, Ansberga, (Adelperga,Badessa di Brescia Santa Giulia) Litutperga, sorelle di Re Adelchi.

     
    Didier de Nassau de Lombardie, roi des Lombards (vers 710 - vers 774 )

    Didier de Nassau de Lombardie, roi des Lombards (vers 710 - vers 774 ) épousa Ansa de Lombardie (vers 720 - 760) fille de Liutprand de Lombardie, roi des Lombards (vers 690 - ?)
      - Ansperge de Lombardie (vers 745 - après 817 ) (Gen. (80))
      - Gerberge de Lombardie (vers 750 - 773) (Gen. (81))

     

    La Famiglia di Re Desiderio (Miniatura Donazione dei Mulini alle monache benedettine)Primo a sinistra , Re Desiderio che porge la donazione , secondo Re Adelchi  , sulla sua spalla destra pone il capo il figlio , delfino Re Poto  che ,secondo il diritto longobardo, condivide il regno ;terza  figura femminile bionda  l'imperatrice Ageltrude Regina  e duchessa di Spoleto  , sorella di Re Poto, la quale avendo perso l'unico figlio Re Lamberto, nomino' erede universale  il Fratello Re Poto;ultima figura l'arcivescovo Answaldo, fratello di Re Poto,capostipite dei Principi Poto  o Puoti.Re Poto , nipote di Re Desiderio e' Capostipite di Roberto detto il Guiscardo (Guiscardo tradotto in Wiscard o Viscardi , non e' tuttavia da confondere, come rimarcano i genealogisti inglesi , con i tanti Viscardi  omonimi siciliani , o con quelli  indicati dal Crollalanza o con i   tanti in Sicilia che tali erano detti perche'   assoldati   a truppe o alla corte del Guiscardo,o per coincidenza  che allude a significato etimologico, in quanto solo nel caso di Tancredi e Roberto , stigmatizza  la discendenza da Re Desiderio, Tancredi era, infatti discendente di Re Desiderio.L'etimologia Viscardi infatti e' Cuore di Forte ,ossia di Poto o Forte (ou Avril , Venus , Ex Freya, Staufer) Pothos ovvero Desiderio o -Daufer .Vieppiu' la madre di Roberto il Guiscardo era la principessa  Fresenda  di Normandia , dinastia  Freiius ou Avril de Saint Genis, Sancta Propago Avril(Freya ou Ex Freya,après Staufer-connessa anche ad Attone oAzzone   , nipote di Poto, da cui gli Este ) de Normandie, Anjou, Angoumois.  Il Termine Guiscardo fu adottato infatti solo per Roberto , quale epitome , dalla madre  che lo riteneva il predestinato  a raccogliere nel suo cuore le qualita' della dinastia graalica Fortis! Guiscardo , allude al carisma o cuore di Fortis -Poto! Non divenne mai un cognome , ma semplice attributo della sua persona

    La discendenza di Roberto il Guiscardo, non ebbe mai  l'etimo Viscardi o Guiscardi. Vi sono infatti molti che si chiamano Barbarossa, ma non  ,per tale coincidenza appartengono alla dinastia di Federico I Hohenstaufen. 

        Lo stesso fenomeno si verifica per gli omonimi dei Ventimiglia  che erano detti cosi' in quanto truppe assoldate -  o feudatari dei Ventimiglia , per indicare , appunto,quelli che appartenevano agli interessi dei Ventimiglia -Lascaris  Vicere' di Sicilia, di cui ultimo delfino e discendente diretto e' S.A.R.il  Principe Alduino di Ventimiglia. Chiamarsi  dunque Ventimiglia non significa sempre  appartenere a tale dinastia. 

    Ed in effetti gli armoriali di araldica inglese e tedesca sulla discendenza di Re Desiderio  puntualizzano:

    This surnameViscardi Coat of Arms / Viscardi Family Crestof VISCARDI wasas from the Italian word 'visconte' a title of rank, and rendered in ancient documents in the Latin form VICECOMES. Other spellings of the name include VISCONTE, BISCONTE, VICECONT and VICECONTI. The VISCONTIS were rulers of Milan for almost 200 years, from 1277 to 1447, and took their name from their hereditary office. They trace their descent from Desiderius, whose daughter married Charlemagne. They were related to the royal houses of Valois, Tudor and Habsburg as a result of marriages arranged by Duke Gian VISCONTI (1351-1402). His son was the last of the direct line, and in 1447 the Duchy passed to the Sforza family. 

     

    http://www.4crests.com/viscardi-coat-of-arms.html

     

    Roberto  il Guiscardo sposa inoltre una cugina , Sikelgaita, figlia del principe di Salerno Guaimario pronipote di Gisel Hildegard Heristal figlia di Carlo Magno moglie  di Re  Poto,nipote di Re Desiderio, Figlio di Re Adelchi .Ma La dinastia Longobarda e' capostipite degli Hohenstaufen, non solo , atraverso Costanza, discendente di Re Desiderio , quindi di Costantino, ecco perche' voleva imporre come primo nome al figlio Costantino Ruggero Federico , mentre invece il Papa per non rimarcare che la dinastia di Costantino aveva i suoi discendenti, temendo che mettessero a repentagli la falsa donazione di Costantino, impose come primo nome Federico II, come il nonno Federico Barbarossa.Anche la madre del Barbarossa, Giuditta di Baviera, era pronipote di Re Desiderio, attraverso Liutpranda , sorella di Adelchi,che sposo' il Duca di Baviera.Del resto  anche  la madre  di Corradino, Elisabetta di Baviera ,era discendente di Re Desiderio , come Imperatrice  Sissi  di Baviera d'Asburgo. Adelchi,attraverso il figlio, il delfino Poto, e' capostipite dei Puoti  o Poto di Castelpoto(BN Arienzo, Santa Maria a Vico , CE, Pozzuoli, Na)detti anche Poto Seniore Jeronte  Paleologo oPotior Canmore o  Comneno di Castrum  Poti(Georgia-Impero di Bisanzio  di Trebisonda) e Despotato  Paleologo di Morea , nonche'  Khan  o Khanati  Paleologhi  della linea della zarina  Zoe Sofia Paleologo sposa di Ivan il Terribile e dei nipoti  dell'imperatore Tommaso Paleologo   di Castrum Poti  in  Peloponneso,o di Giovanni Maria Comneno di Castrum Poti,avita Fassi in Georgia, Impero di Trebisonda.

    Viscardi Coat of Arms / Viscardi Family Crest

    This surname of VISCARDI was from the Italian word 'visconte' a title of rank, and rendered in ancient documents in the Latin form VICECOMES. Other spellings of the name include VISCONTE, BISCONTE, VICECONT and VICECONTI. The VISCONTIS were rulers of Milan for almost 200 years, from 1277 to 1447, and took their name from their hereditary office. They trace their descent from Desiderius, whose daughter married Charlemagne. They were related to the royal houses of Valois, Tudor and Habsburg as a result of marriages arranged by Duke Gian VISCONTI (1351-1402). His son was the last of the direct line, and in 1447 the Duchy passed to the Sforza family. Despite evidence that hereditary surnames were in use in the Venetian Republic as early as the 10th Century, the origin of many Italian surnames is unclear. There is still a great potential for research into medieval Italian records while documented evidence indicates the adoption of the father's name as a surname is the most common form. The familiar endings of "i" and "o", meaning to be a member of a certain family, bears this out.The Church played a very important role in Central Italian heraldry and many Italian families who derived their titles from popes incorporated elements of the papal insignia, notably the papal tiara and the crossed keys, on their Coats of Arms. As in the rest of Europe, the turbulent history of Italy in the Middle Ages is reflected in its heraldry. Traces remain from the successive invasions of the Germans, French, Spanish and Austrians. Certain characteristics, such as the use of horse-shaped shields which were put on the foreheads of horses during tournaments, remain uniquely Italian. Social conditions in Southern Italy during the agricultural depression of the late 19th Century spurred the first wave of emigration as thousands of people escaped to the New World. Latin America was the original destination for these early settlers but as the economy strengthened in the United States, North America became more popular.

     

     2008-03-14_LA_NAZIONE_17_16.pdf(558030 bytes)   

    l'Abbazia di Rambona appartiene alla pronipote dell'imperatrice Ageltrude , princess Yasmin!

    Attualita'

    Il Resto del Carlino(Mc) 2.2.08 L'abbazia di Rambona e' della principessa Yasmin erede dell'imperarice Ageltrude duchessa di Spoleto.Anche il Castello di Beldiletto era abbazia-fortezza della Regina Ageltrude e pertanto non sussiste uso capione , quale bene ecclesiale e demanio pubblico,quindi eredita' legittima della principessa Yasmin che dichiara nulla la vendita all'asta e ratifica il possesso al giovane Marchese e conte Camillo Paparelli. La Fondazione Longobarda di cui e' Presidente la principessa Yasmin Aprile von Hohenstaufen Puoti, rivendica il possesso dell'abbazia di Rambona e di beni chiese, priorato e castelli che da essa Abbazia dipendevano.Infatti a costruire l'Abbazia fu L'imperatrice Ageltrude di Spoleto , figlia di Re Adelchi, moglie del duca di Spoleto Guido e madre del principe Lamberto.Si tratta infati di beni dinastici familiari ecclesiali o di demanio pubblico che non subiscono l'uso capione.

    La principessa Yasmin , discende infatti oltre che da Federico II, da RE Adelchi , fratello della Regina Agelrude, la quale , morto l'unico figlio Lamberto ,nomino' erede dei beni ecclesiali e conventi, abbazie e chiese il principe Poto, figlio di Adelchi, nato da Gisla Heristal , sorella di Carlo Magno e dal figlio di Re Desiderio , Re Adelchi.Il Principe Poto sposo' Gisel Hildegard sua cugica, figlia di Carlo Magno e da lui ebbe origine la Dinastia Puoti o Poto di Castello Puoti o Caselpoto (BN)come testimonia anche una epigrafe del 1772 sulla tomba del giovane principe Cesare Puoti nella chiesa Pietra Santa di Napoli, che spiega che il Puoti , detto Potus o Poto era originario di CastelPoto che ,dalla nobilissima dinastia Puoti prende nome, proprio dal nome del capostipite Re Poto figlio di Adelchi, di cui la principessa Yasmin e' discendente diretta per linea di primogenitura.La Fondazione Queen Ageltrude sostiene infatti, uniformandosi al parere di Strasburgo , dell'Aja e della Sovraintendenza Beni architettonici che ,trattandosi di beni ecclesiali , di demanio pubblico e di proprieta' dinastiche ,non sussiste l'uso capione.

    L'impossibilita' dei discendenti di Re Poto di rivendicare tali proprieta' e' irrilevante, in quanto Re Poto , con il padre Adelchi chiesero rifugio all'imperatrice Irene di Costantinopoli, dopo la vittoria di Carlo Magno ,che tuttavia non revoco' i beni al nipote Poto.Quindi Re Adelchi e Re Poto abbandonarono i beni dinastici italiani su cui non puo' sussistere uso capione.Re Poto a Bisanzio muto' il nome in Flavius Jovius , Gaius Patricius Romanorum et Despotus Bisantii. Tali ranghi derivavano dall'ascendenza diretta da Costanzo (figlio di Costantino )e Gallia Placidia(come testimonia la Croce Brixia di Re Desiderio con il ritratto della famiglia di Gallia Placidia).

    Dunque legittima discendente dei Reges Potiores , ossia di Costantino il Grande e' la principessa Yasmin, anche alla luce della Falsa Donazione di Costantino, per cui e' legittima proprietaria non solo di Rambona ma dei beni che ad essa erano connessi , tra cui il Castello di Alfi Fiordimonte, gia' di sua propreita', l'abbazia di San Giusto ed il Castello di Beldiletto (era abbazia e fortezza benedettina circestense della Regina Ageltrude, duchessa di Spoleto . )I Varano ne furono impropriamente padroni, in quanto erano stai gastaldi dei Re longobardi,ma per concessione papale ne rimasero cusodi ed continuarono ad occupare i territori, in assenza della dinastia che risiedeva a Bisanzio.Vieppiu' emerge anche che il nome Beldiletto sia solo per i profani indice di delizia del posto,in quanto fa riferimento alla dimora del delfino Jovius Gaius .Paradossalmente sarebbe nulla la donazione del Papa ai Paparelli, e di conseguenza il possesso improprio dei proprietari che si sono succeduti. Quindi anche la vendita all'asta a Sensi sarebbe nulla, anche perche' il nobile Camillo Paparelli , figlio del propreitario, non ha esercitato diritto di prelazione su nucleo storico familiare di un bene patrimoniale collettivo , ma soprattutto della memoria familiare , sia perche' reale proprietario del castello di Beldiletto , su cui non grava uso capione(bene ecclesiale demanio pubblico) e' la Fondazione Longobarda di cui e' presidente la legittima erede della Regina Ageltrude, principessa Yasmin che certamente, visto la circostanza drammatica attraverso cui la famiglia Paparelli ne e' stata privata, ritiene proprio obbligo morale ratificarne il possesso per il giovane ultimo conte Camillo Paparelli.

    Clik -here H.I.R.H Princess  Yasmin  von Hohenstaufen, ultima duchessa di Spoleto , erede legittima  dell'imperatrice Ageltrude di Spoleto ,diffida il Metropolitan  a restituire la Biga!  2008-03-14_LA_Nazione  

     

     

    The Last Empress H.I.R.H  Yasmin von Hohenstaufen 

     is  The King  Frederich III

    "Dopo giorni di lotte formidabili,
    verrà l’imperatore Federico a ripristinare il diritto. Egli restituirà quanto  fu sottratto alle vedove, ai pupilli
    ed agli orfani. E dei potenti lascerà sussistere soltanto
    la settima parte.
    Con una schiera d’uomini senz’armi egli si recherà a Gerusalemme, terra che Dio
    gli ha destinata; e qui
    sospenderà il suo scudo a un albero ormai da lungo tempo disseccato, il quale al tocco del bronzo tornerà a rinverdire"

    "Furono questi i felici
    presagi che donarono
    un senso alla mia vita"

    IMPERATOR FRIEDERICUS SECUNDUS ROMANORUM CAESAR SEMPER AUGUSTUS ITALICUS SICULUS HIEROSOLYMITANUS ARELATENIS FELIX VICTOR AC TRIUMPHATOR

    CAROLINGI - L'ITALIA SOTTO I .... - ANNI 774-795

    Invece s'ingannò: un discendente di Desiderio c'era che non sapeva rassegnarsi alla perdita del regno, ADELCHI, il quale a Costantinopoli si dava da fare ...
    cronologia.leonardo.it/storia/anno774a.htm - 42k - Copia cache - Pagine simili

    Suo marito - Risultati da Google Libri

    di Luigi Pirandello - 1994 - 254 pagine
    ... l'infelice famiglia degli ultimi re longobardi non fosse finita del tutto con la prigionia di Desiderio né con l'esilio di Adelchi a Costantinopoli; ...
    books.google.it/books?isbn=8809205146...

    ::: Storia di Milano ::: dal 701 al 800

    Adelchi fugge a Costantinopoli. I primi atti dimostrano che Carlo non vede il regno longobardo distinto da quello franco. Concede infatti la Valtellina a St ...
    www.storiadimilano.it/cron/dal701al800.htm - 80k - Copia cache - Pagine simili

    Alessandro Manzoni - dedica e notizie storiche - Adelchi

    Adelchi abbandonò Verona, che s'arrese, e di là si rifugiò a Costantinopoli, dove, accolto onorevolmente, si fermò: dopo vari anni, ottenne il comando ...
    www.classicitaliani.it/ manzoni/manzoni_Adelchi_notizie.htm - 22k - Copia cache - Pagine simili

    Storia del regno dei Goti e dei Longobardi in Italia ... - Risultati da Google Libri

    Il logo di Wikimedia

    Associazione Wikimedia Italia - per iscrizioni o donazioni: www.wikimedia.it - per l'acquisto di gadget: shop.wikimedia.it

    Immagine:Zonaro GatesofConst.jpg

    Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

    Vai a: Navigazione, cerca

    Princes  Puoti  or Khan        


    Arcivescovo Alexander  Puoti (Marsica)

    Son  of HIRH Prince  Heinz(Enzo)  and princess Giovanna Puoti(dinastia 

    di Re Poto,figlio di Re Adelchi e Gisla sorella di Carlo Magno,(Genealogy Goering

    Kaiser Gugliemo II von Hohenzollern

     ed i nipoti

     

    H.I.R.H.Prince  E. von Hohenstaufen Aprile 

    di Buren Anjou Puoti Canmore 

    VENEZIA

    H.I.R.H PRINCE

    Giuseppe von Hohenstaufen Aprile di Buren Anjou  de Niphi Nero' Puoti di Canmore(father of Yasmin)

    Fonti:Cronache Longobarde dell'abbate Potone di San Vincenzo al Volturno;Nicola Lettieri -Storia dei Puoti  discendenti di  Re Poto,Principe di Castelpoto,fratello dell'imperatrice Ageltrude duchessa di Spoleto, figli di Re Adelchi e  nipoti di Re Desiderio e nipoti  di Re Radelchi ,principi  duchi di Castelpoto(BN)

    Princess  Filly Allegro de  Hochstaden 

     Alegre de Hostade (mother of Yasmin)
           217. Allegro  de Hochstaden
    Alegre de Hostade ( Allegre  Puoti de Bourbon Tourzel d'Isenbourg )Dinastie d'Aquitanie
     

    heraldique  europeenne

    Allegro  di Hochstaden (ramo dei Re Jagelloni , discendenti di Poto (Jovius Gaius Patricius 

    Romanorum che a Bisanzio ,con il padre Adelchi ,muto' nome  in Teodatis Flavius

     di Castrum Komne  o Comneno , da cui Flavius Comnenus) 

    I Puoti Allegro sono connessi ai principi Carafa Caracciolo-Colonna Description :
    De gueules, à l'aigle d'argent.
    L'escu de gueules a l'aigle blanc, alemant.)

    Secondo alcune tradizioni la dinastia merolitinga-longobarda bizantina dei Puoti, o DesPoti, ovvero Despota o “Desposini” erano familiari di Gesù, discendenti di Davide, detti anche Alkè ovvero attributo del Signore, da “Pietra Potente”, o “Pietra del Signore”.Secondo il ciclo arturiano dell'Ordine dell'Orso  e' la dinastia  dei Dragoni da cui Re Artu'(Orso)

     

     
                                                                                                                 

    )

    Princess  Filly Allegro de  Hochstaden 

     Alegre de Hostade  de Bourbon Tourzel (mother of Yasmin)

    Dinasty Puoti Allegro

    La dinastia Allegro e' la medesima dinastia Poto . Il termine Allegro  deriva dal rango interscambiabile Gaius Jovius .Puoti  o Potior d'Alegre de Hochstaden de Hostade  e' rango dei  Sovrani dell'Ordine dell'Orso,  dello Spirito Santo e  Gran Bali'dell'Ordine di Malta (discendono da Costanzo Gallia Placidia King Gaiseric  Veruli e Re Desiderio, Regina Ansa, e dai Re taumaturghi Caractago - Canmore (Potior).. Secondo il ciclo arturiano i Puoti o Poto , Potior Alegre discendono  da Uther  e Re Artu'.Un ramo cadetto inglese  ebbe il nome di Powis (Virconium-Vereconium -conio di Ver etimo del verro totem di Venere(Pothos -Venere Vincitrice, Vrill forza vitale, Desiderio).Altro ramo  Alegre fu la dinastia di Lady Diana Spencer , "ovvero rango di Spencer  o Gaius , Jovius , Alegre)

    Princess Yasmin

     

     

     

    Khan , Visir , Principi -Despoti di Bisanzio

    Poto o Puoti

    Genealogia  di Tommaso Paleologo  Comneno di Castrum Komne o Poti ,discendente dei Comneno Paleologo Angelos Ducas , linea di Flavio Isacco Comneno , pronipote di Poto , figlio di Adelchi che a Costantinopoli muto' nome in Flavius Gaius Potior Teodatis di Castrum Poti o Castrum Komne da cui Comneno-

    (Primogenitura maschile )

    Vassili Manuel Andrea  Poto  Despota e Khan di Castrum Komne -Comneno  Paleologo , nipote di Tommaso Paleologo Despota di Morea-Ambasciatore di Mehmet a Venezia e ad Amalfi - 1479-1533 sposa Pulcheria d'Aragona

    Giovanni  Maria Ivan  Poto Seniore o Jeronte Paleologo  1504 -1582 sposa 1)Elena Ventimiglia Lascaris

    sposa 2)Elena Comneno Angelo Ducas

    Tommaso Emanuele 1532-1598 sposa  Sibilla d'Avalos Aragona

    Andrea Ruggero 1563-1620-sposa Sofia Dolgoruky

    Giovanni Maria 1592-1668-sposa Charlotte D'Angoulemme

    Tommaso  Poto 1638-1712-sposa Lucrezia Carafa Caracciolo

    Carlo Maria Poto 1668-1772-sposa Ginevra Pignatelli d'Aragona

    Basilio Giovanni Maria Tommaso 1701-1790 sposa  Sofia Putiatina

    Giovanni Maria 1730-1812-sposa Isabella Colonna di Stigliano

    Vassili (Basilio)Gian Maria  Giuseppe 1759 -1830-sposa  Elisabetta Pallavicini

    Emanuele Giovanni 1786-1858  Luise de Bourbon

    Tommaso Giuseppe 1810-1854  Charlotte  von Hannover

    Giovanni Maria Puoti 1838-1869-sposa  Eleonora Caracciolo Orsini

    Giuseppe Basilio  Giovanni  -sposa Angela Maria Isabella Costanza -Colonna Conte Caetani 

    Giovanna Puoti -sposa Vincent Avril de Burey Anjou Hohenstaufen Plantagenet(italianizzato nel 1873)

    Giuseppe Aprile von Hohenstaufen Puoti -sposa Filli Allegro d' Alegre de Hochstaden de  Hostade de Bourbon Tourzel

    Figlie:

    GIOVANNA sposa Roberto Maria Macedonio principe  duca di Grottolella -Marchese di Ruggiano -

    ROSEMARIE  sposa  1) E. Alaric Veruli Saxe Coburgo Gotha -principe di Tessaloniki -2)Vincenzo Maria Macedonio duca di Grottolella , principe di Costantinopoli , marchese di Ruggiano , barone di Poligori.

    Yasmin - vedova  Frederich Ernest von Hohenzollern principe di Turingia

     

     

     

     

     

     

     

    http://www.ematologia.info/la_sindone_presso_federico_ii.htm

    www.federicostupormundi.it/.../ historia.htm

     

    PRESS POINT- STAMPA-click here

     

    http://www.hohenstaufen.org.uk/ilpiccolo.htm

    WWW.HOHENSTAUFEN.ORG.UK

    Avril  de Saint Genis Avril de Burey d' Anjou-ou Sancta propago Staufern Buren Hohenstaufen d' Anjou ou Plantagenet , Avril de Savoie

    Aprilis, Scutum aureum, aquila ... nigra ... moniceps").

    Capitello della Cappella Avril de Saint Genis Burey Anjou

    E ....se fosse vivo Michelangelo di  Lei direbbe...

    "Un uomo, una donna, anzi ,un Dio!" ...(Michelangelo)

    Michelangelo  tale definiva la Principessa Vittoria  Colonna d'Avalos ,antenata  dei Principi Puoti -Colonna d'Avalos  d'Aragona  ,nonni  della   Principessa Yasmin (Alfonso  Gatto"Yasmin  non  cerca la Poesia , è la Poesia che  la  cerca"....)

    H.I.R.H. Princess Yasmin   pronipote di FedericoVI Re di Sicilia  Hohenstaufen Plantagenet Avril de Saint Genis Burey Anjou,April of Bretagne, figlio di Federico II ed Isabella d'Inghilterra(Die Zeit der Staufer ) 

    April Arms
    April Arms
    Rambona proprieta'   della pronipote dell'imperatrice Ageltrude, Princess Yasmin  von Hohenstaufen Avril de Burey Anjou  de Saint Genis April  of Niphi Nero'  Bretagne  Plantagenet Puoti Canmore 

     “la verità storica assurge a diritto soggettivo tutte le volte in cui la sua deformazione arrechi un danno patrimoniale se è conseguenza di un illecito civile, o un danno morale se è conseguenza di un illecito penale” (Cass. Sez.I, n.4383/68).

    Vai all'homepage de La Provincia Cosentina
     


    sabato, 26 aprile 2008 - 08:56
    L'Isola di Dino pronta a cambiare nome e proprietà
    11/04/08 - Praia a mare


    Una notizia ancora da confermare, informa che “L'Isola di Dino si chiamerà "Isola di Avalon " e sarebbe stata donata dalla principessa Yasmin von Hohenstaufen ad una Fondazione Ecologica inglese. Il nome Dino deriva infatti da Tino, coppa della vendemmia che allude alla dinastia del Graal. La principessa Yasmin è stata nominata Presidente Onorario dell’Avalon Isle ". Sempre secondo la fonte proveniente dal web “L'i sola infatti è demanio pubblico e territorio appartenete ai monaci cistercensi , tramite donazione di Federico II. La donazione della Principessa Yasmin e' stata possibile in quanto in possesso di ben otto pergamene che regolamentavano la donazione di Federico II che prevedeva in perpetum la presenza dell'Ordine cistercense a particolari condizioni, disattese. Pertanto sussistendo revoca della donazione su territorio religioso e demanio pubblico, non sussiste l'usucapione”. Se ciò dovesse risultare vero, l’isola comincerebbe a velarsi di un piccolo mistero. Già il suggestivo nuovo nome che essa assumerebbe, ossia, “Avalon” ricorda la vecchia leggenda dell’isola omonima che si sarebbe trovata nelle isole britanniche. Secondo questa, Avalon sarebbe stata visitata da Gesù e da Giuseppe d'Arimatea. Inoltre, proprio qui, Giuseppe d'Arimatea, dopo aver raccolto il sangue di Cristo in una coppa di legno (il


     

    L'Isola di Dino pronta a cambiare nome e proprietà
     

    Sacro Graal), si rifugiò, fondando anche la prima chiesa della Britannia. Oggi l'isola di Avalon è normalmente associata alla cittadina di Glastonbury, in Inghilterra. Sarebbe anche il luogo in cui fu sepolto Re Artù, trasportato nell'isola su una barca guidata dalla sorellastra, la Fata Morgana. Secondo la leggenda, Artù riposa sull'isola, in attesa di tornare nel mondo quando questo ne sentirà nuovamente il bisogno.

    < Indietro

    stampa
     
    più letti
     
    invia
     
    salva PDF


    http://www.hohenstaufen.org.uk/dinastiabizantina.htm

    http://en.wikipedia.org/wiki/Kingdom_of_Powys

    Banner of the Kingdom of Powys.
    Banner of the Kingdom of Powys or Puoti Powis Castle (castle, Wales, United Kingdom)

    Clamorosa rivelazione , dagli archivi benedettini longobardi della principessa Yasmin , pronipote di Re Poto, figlio di Re Adelchi! :l'abbate Poto di San Vincenzo al  Volturno,da!Paldo diviene il primo abate di San Vincenzo.Poto traduce Desiderio, il nome del nonno materno, Re Desiderio e di Poto , suo cugino, capostipite dei Puoti, figlio di Re Adelchi suo zio, fratello di Ermengarda!
    Un libro sulla dinastia di re Desiderio svela la vera identita' dell'abbate Poto dell'Abbazia di San Vincenzo al Volturno :era figlio di Ermengarda e di Carlo Magno. Sfuggito giovanissimo al padre,che aveva ripudiato la madre Ermengarda, era salito su una nave con Re Adelchi , suo zio, ed il cugino Poto, figlio di Adelchi,e pochi parenti , alla volta di Costantinopoli.Ospitati da Irene di Bisanzio, fara' ritorno , dopo alcuni anni, con lo zio Adelchi e truppe bizantine, per riscattare la corona longobarda contro il padre Carlo Magno! Fatto prigioniero dai Franchi, , mentre volle scendere dalla nave per recuperare un flauto frigio di bosso, da cui era inseparabile , fu trascinato alla presenza del padre. Carlo Magno lo relego' a Castelvolturno ove fu nominato Abbate. Si rifiuto' di recitare salmi alla gloria di Carlo Magno e processato, ma l'imperatore , al cui cospetto fu condotto in catene, benche' non volesse prestare giuramento di fedelta' , gli risparmio' comunque la vita, perche' era suo figlio.Visse quasi prigioniero nella Abbazia ritenuta la piu' importante dell'epoca longobarda -carolingia . A Poto subentro'L'abbate Giosue' fratello della moglie di Ludovico il Pio!"Historia Potorum di Yasmin von Hohenstaufen ed Alke' spiega il mistero dell'abbate Poto dell'abbazia San Vincenzo al Volturno:Era figlio di Ermengarda e Carlo Magno!Documenti segreti del Vaticano custoditi negli Usa sull'abbazia gestita dagli ordini Benedettini del Connectiut , provano che La chiesa ufficiale italiana e' stata sempre reticente sull'identita' dell'abbate Poto , su cui fu costretto a tacere, persino Paolo Diacono, prigioniero di Carlo Magno:Il ripudio di Ermengarda ,ratificato dal Papa , era dunque nullo, in quanto esisteva la figliolanza
    Da Historia Potorum di Yasmin von Hohenstaufen ed alke'

    HOME

     

    Queen Ageltrude , sis of King Poto(Puoti Dynasty) ,son  of King Adelchi, son of King Desiderio and Queen Ansa.

     

    Queen Ageltrude  di Kathrin von Hohenstaufen 

    Pièce teatrale di Princess Kahrin von Hohenstaufen  -Royal Theatre Queen Ageltrude 

     http://books.google.it/books?id=1aYKAAAAQAAJ&pg=PA351&lpg=PA351&dq=potone+cacone&source=web&ots=wUpOMmTtGJ&sig=a7K1zbB_jDV274A04X3xLKZCkpY&hl=it#PPP10,M1 Rambona